Chiamate WhatsApp su iPhone: la nostra prova in anteprima

Siamo persone di parola. Sono passati diversi mesi dall’ultima volta che vi anticipammo, in esclusiva mondiale, le ultime novità sulle chiamate VoIP di WhatsApp per iPhone e questa volta torniamo a parlarne con importanti novità. Dopo mesi e mesi di beta testing silenzioso, WhatsApp ha finalmente re-introdotto nelle versioni beta pubbliche la possibilità di effettuare chiamate in modo gratuito tramite Internet. Questa introduzione segue il rilascio pubblico delle chiamate VoIP su Android, iniziato nelle ultime ore. Ma in questo articolo andiamo a mostrarvi il funzionamento, in anteprima, delle chiamate WhatsApp su iPhone.

Per prima cosa, vi segnaliamo che al momento – e per la prima volta su iOS – le chiamate VoIP di WhatsApp sono attive unicamente nell’ultima versione beta rilasciata da WhatsApp ai soli utenti selezionati. Gli utenti finali dovranno quindi ancora attendere prima di poter effettuare le prime chiamate, questo semplicemente perché al momento su App Store è disponibile una versione finale precedente a quella provata da noi e in cui sono state appunto introdotte le chiamate VoIP.

Schermata 2015-03-07 alle 00.59.39

Una volta installata la beta, l’attivazione delle chiamate non viene notificata in alcun modo e l’utente non se ne avvederà fino a quando non riceverà una chiamata da un contatto che aveva precedentemente ricevuto l’attivazione delle chiamate (sempre tramite chiamata da un altro numero registrato su WhatsApp che disponeva già del servizio). Da questo momento in poi, l’utente riceverà l’attivazione delle chiamate VoIP, che verranno sostituite alle vecchie chiamate GSM (che WhatsApp non eseguirà più se premeremo sul simbolo della cornetta vicino al nome di un nostro contatto, anzi ci notificherà, eventualmente, che quella persona deve ancora aggiornare WhatsApp per poter accedere alle chiamate VoIP).

FullSizeRender

Le chiamate VoIP di WhatsApp si comportano, poi, come delle normalissime chiamate GSM. La grafica, su iPhone, è praticamente la stessa dell’app Telefono, con tanto di possibilità di chiudere la chiamata in ingresso inviando un SMS alla persona che ci sta contattando oppure impostando un promemoria automatico per richiamare la persona in questione dopo un tot di minuti. Tasto verde, chiaramente, per rispondere, e rosso per ignorare la chiamata. Chiamate che possono essere ricevute anche nella schermata di blocco o durante l’utilizzo di altre app.

CALL

Le chiamate vengono raccolte tutte nel tab “Recenti” e sono divise in “Tutte” e “Perse”. Da qui sarà possibile richiamare rapidamente i contatti che figureranno nell’elenco semplicemente premendo sul loro numero di telefono o nome. In alternativa, per avviare una chiamata con un contatto “nuovo”, bisognerà recarsi nelle chat oppure nell’elenco dei contatti o dei preferiti, quindi cliccare sull’icona della cornetta.

La schermata di chiamata visualizza la durata della stessa, il nome (o il numero) della persona con cui sta parlando ed eventualmente anche la sua immagine personale, nonché i tasti per il muto, per il vivavoce e per chiudere la chiamata, nonché l’immancabile pulsante “messaggio” che ci permette di tornare all’originale funzione prevista da WhatsApp: la chat.

La qualità delle chiamate è discreta: chiaramente sono chiamate tramite Internet, quindi la qualità non è a livelli altissimi. Personalmente, però, mi sarei aspettato qualcosa di più. Senza mezzi termini, FaceTime Audio fa molto meglio, in qualità, del nuovo VoIP di WhatsApp.

Al momento non sappiamo comunicarvi una data di rilascio pubblica delle chiamate WhatsApp per tutti gli utenti, ma come al solito vi invitiamo a restare sulle nostre pagine per essere informati tempestivamente per ogni novità su questo caldissimo argomento! L’applicazione è ormai quasi pronta, in ogni caso, e non dovrebbe quindi mancar molto.

Grazie Giuseppe (T0ma_94)! 

iPhone 12 Viola in sconto su

News