7 notizie per 7 giorni: nuovo appuntamento con la rubrica hi-tech di iPhoneItalia – Appuntamento 03/08

31 agosto 2014 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Chi possiede un iPhone è, nella maggior parte dei casi, anche un appassionato di tecnologia, come lo siamo noi di iPhoneItalia. Proprio per questo abbiamo deciso di creare una nuova rubrica, denominata “7 notizie per 7 giorni”, nella quale verranno riassunte le 7 notizie di tecnologia più interessanti e curiose della settimana, ma non riguardanti propriamente il mondo iPhone. Un modo per discutere insieme di tecnologia e non far mancare nulla ai nostri lettori! Eccoci arrivati ad un nuovo appuntamento.

banner-7per7-570x218111111

Tim Cook è considerato il meno sexy dei fanatici informatici

Schermata 2014-08-29 alle 15.26.57

La tecnologia ha rivoluzionato il mondo e non solo. Sia il dating online che, di conseguenza, il tradimento in sé ha cambiato faccia. Un sondaggio di Victoria Milan, il sito di incontri per persone in cerca di avventure extraconiugali, ha chiesto a 7685 utenti di entrambi i sessi quale fosse il loro rapporto con la tecnologia. L’86% considera l’informatica molto utile, soprattutto quando si tratta di tradire il partner. Solo il 14% non ha confermano questa tendenza.

I risultati si sono rivelati più equi quando ai membri del sito è stato chiesto se l’interesse per la tecnologia fosse esteso ai fanatici della tecnologia, i cosiddetti geek. Solo il 41% degli intervistati ha affermato di trovare intriganti gli informatici mentre il 59% non si sente per niente attratto.

Agli intervistati è stata fornita una lista di uomini e donne celebri nel campo tecnologico. Sulla base di questi nomi sono state indicate le persone più sexy con le quali i membri di Victoria Milan vorrebbero tradire il partner. Pare che le donne siano altamente attratte dai giovani: più del 50% delle donne intervistate preferiscono il geek 29enne Pete Cashmore, amministratore della Mashable. Il 35% ha votato per uomini ultra trentenni: il più giovane di questi è il 43enne amministratore della Tesla Motors, Elon Musk, votato dal 25% delle infedeli. Tim Cook, col 2% dei voti, risulta essere il meno interessante in classifica.

Al contrario, gli uomini scelgono le donne mature. La 44enne Sheryl Sandberg, direttore operativo di Facebook, Sheryl Sandberg risulta essere la più popolare visto il 38% di preferenze ricevute. La 39enne amministratrice di Yahoo, Marissa Mayer si classifica immediatamente dopo col 31% delle preferenze (con uno scarto minimo del 7%). Melinda Gates, filantropa di fama internazionale, come seconda donna più matura in classifica, si posiziona sul terzo gradino del podio col 16% di voti.

La top 5 dei geek più sexy secondo gli infedeli:

Dal punto di vista femminile

  • Pete Cashmore (amministratore e fondatore della Mashable) 56%
  • Elon Musk (amministratore della Tesla Motors) 25%
  • Mark Zuckerberg (amministratore e cofondatore di Facebook) 9%
  • Larry Page (cofondatore di Google) 8%
  • Tim Cook (amministratore della Apple) 2%

Dal punto di vista maschile

  • Sheryl Sandberg (direttore operativo di Facebook) 38%
  • MArissa Mayer (amministratrice di Yahoo) 31%
  • Melinda Gates (Cofondatrice della Bill & Melinda Gates Foundation) 16%
  • Susan Wojcicki (amministratrice di Google e YouTube) 12%
  • Laurene Powell (Fondatrice di Emerson Collective) 3%

“Questi dati affermano chiaramente che la tecnologia esercita il suo fascino su gran parte delle persone ma lo stereotipo del fanatico dell’informatica, un po’ misterioso e un po’ imbranato, è ancora radicato nella società” secondo le parole di Sigurd Vedal, amministratore e fondatore di Victoria Milan. “Pensiamo sia molto interessante vedere come le cose siano cambiate in tema di interesse per l’altro sesso. Gli uomini non scelgono più le donne giovani, ma sono attratti sempre più da donne in carriera più mature. Anche per le donne sembra tutto diverso: non ci si limita più alle apparenze ma si guarda all’uomo giovane e bello. Questa tendenza descrive un altro cambiamento dovuto all’avvento e alla diffusione di internet che attiva nuove convenzioni spazzando via visioni più tradizionali della società.”

Acer presenta i nuovi Liquid Jade e Leap

Acer-Liquid-Jade-and-Liquid-Leap

Dopo il loro annuncio lo scorso giugno al Computex di Taipei, c’è molta attesa per i nuovi Acer Liquid Jade ed il Liquid Leap, che saranno disponibili in Europa in concomitanza con l’IFA di Berlino.

Liquid Leap, il primo dispositivo Acer indossabile, ed il sottilissimo smartphone Liquid Jade, saranno infatti disponibili in Europa a partire dal 7 Settembre 2014. In contemporanea, entrambi i dispositivi saranno esposti all’IFA di Berlino, presso lo stand Acer, offrendo così agli utenti l’opportunità di provare le più recenti innovazioni Acer e scoprire cosa rende il Liquid Leap ed il Jade prodotti davvero unici.

Sviluppando il Liquid Leap, Acer ha tenuto in alta considerazione l’utente. Questo innovativo dispositivo indossabile offre funzioni mirate a mantenere traccia di tutti gli aspetti della vita in appena 1 pollice (è infatti il più piccolo dispositivo touch mai sviluppato da Acer). Non vi è alcun dubbio che il Liquid Leap irradi un’eleganza discreta con il suo design moderno e minimalista, senza alcun pulsante: lo schermo touch ultra-slim da 1″ è racchiuso in un resistente cinturino in gomma. Naturalmente, il bracciale lungo 17 mm è ipoallergenico, così da poter essere indossato giorno e notte garantendo un perfetto comfort sia agli uomini, sia alle donne.

Acer Liquid Leap è il dispositivo indossabile ideale per le persone attive che desiderano, e hanno la necessità, di essere sempre connesse. Diventa un perfetto compagno di fitness monitorando gli allenamenti, la distanza percorsa, le calorie bruciate e il ciclo del sonno.

La sua impermeabilità (IPX7) consente all’utente di essere sempre pronto per qualsiasi
 accompagnato ovunque dal Liquid Leap. La funzione musica consente inoltre il controllo remoto dello smartphone con le azioni “play”, “pausa”, “precedente”, e “brano successivo”.

L’Acer Liquid Leap non è solo perfetto per allenarsi ma vi accompagna in qualunque attività quotidiana: le funzioni telefono, SMS e notifica di email sono attive 24 ore al giorno con una durata della batteria fino a 7 giorni, così da non perdere mai un messaggio
importante. Inoltre segnala promemoria automatici per riunioni e altri eventi del calendario, infine, ultimo ma non meno importante, supporta la tecnologia Bluetooth 4.0, così da essere facilmente accoppiabile con il Liquid Jade.

Leggero ed elegante, il Leap è disponibile in un’ampia gamma di colori: Moonstone White(bianco lunare), Mineral Black (nero minerale), Aquamarine Green (verde acquamarina), Fragrant Pink(rosa fragrante), e Vivid Orange (arancione vivido).

L’essenza del Liquid Jade è semplice: si tratta di uno smartphone da 5”, elegante e raffinato, racchiuso in un design ultra-sottile ed ergonomico. Spesso appena 7,5 mm e con un peso di soli 110g, è a tutti gli effetti, lo smartphone più sottile mai realizzato da Acer.

Grazie al suo design, con linee esclusivamente curve, è anche uno dei dispositivi visivamente più piacevoli. La sottigliezza e la leggerezza impressionano immediatamente chiunque e creano un contatto tra l’utente e il dispositivo. Gli elaborati dettagli sottolineano l’eleganza del Liquid Jade: il ricevitore e l’altoparlante riflettono un’idea di increspatura e la levigatura dell’anello decorativo della fotocamera da un senso di purezza. L finitura lucida UV del retro è di eccezionale qualità e garantisce un comfort nel tempo, anche con un utilizzo intenso. Il Liquid Jade mostra u approccio artistico in qualunque aspetto della sua struttura, è progettato per chi non teme di mostrare il
proprio stile di vita e la propria personalità.

Anche nelle attività all’aperto, il Liquid Jade rappresenta la scelta perfetta grazie alla soluzione allo stato dell’arte Zero Air Gap: la superficie touch dello schermo è unita in maniera speciale al pannello LCD, eliminando i riflessi e aumentando il contrasto e la luminosità. Il Liquid Jade diventa quindi il partner ideale per Liquid Leap nel momento i cui è tempo di uscire per la quotidiana attività di fitness. Scattare una foto mentre si fa jogging? Nessun problema per Liquid Jade: la fotocamera ad alta risoluzione sul retro identifica immediatamente gli occhi dei soggetti.

L’Acer Liquid Jade è dotato di sistema operativo Android 4.4 e il suo schermo HD da 5 pollici, con tecnologie IPS, Gorilla® Glass 3 e Zero Air Gap offre una grafica chiara e precisa per esaltare i preziosi ricordi catturati con la fotocamera da 13 MP.

Il Liquid Jade sarà disponibile a partire dal 7 settembre ad un prezzo a partire da 229 €, mentre il Liquid Leap sarà nei negozi a fine settembre a un prezzo previsto di 99 €.

Google presenta il Project Wing


Project Wing Google X sta sviluppando un sistema che utilizza velivoli automatizzati per il trasporto merci.

Questi velivoli potrebbero dare vita ad approcci completamente nuovi per il trasporto delle merci, offrendo modalità più economiche, rapide e rispettose dell’ambiente, con un minore consumo di risorse rispetto alle opzioni attualmente disponibili. Inoltre, questi mezzi consentono di trasportare beni in zone del mondo difficilmente raggiungibili con i tradizionali mezzi di trasporto.

Nel mese di Agosto il team di ricerca si è recato in Australia, nella regione del Queensland, per effettuare i primi voli per la consegna delle merci a persone fisiche. Due agricoltori hanno così ricevuto dolci, cibo per cani, vaccini per il bestiame, acqua, apparecchi radiofonici e altro.

I velivoli automatizzati potrebbero dare vita ad approcci completamente nuovi per il trasporto delle merci, offrendo modalità più economiche, rapide e rispettose dell’ambiente, con un minore consumo di risorse rispetto alle opzioni attualmente disponibili.

Nella storia dell’uomo, le più importanti innovazioni nel trasporto delle merci hanno originato nuove opportunità di crescita economica e hanno generalmente agevolato la vita dei consumatori. Dalle navi a vapore alla ferrovia, dal servizio postale ai corrieri privati come FedEx e DHL, la velocità ha cambiato la nostra società, non solo rendendo più pratico il trasporto, ma anche permettendo a più persone di accedere a un maggior numero di prodotti.

E poter ottenere qualcosa in maniera quasi istantanea, cambia il modo in cui consideriamo quella cosa.

Pensiamo, ad esempio, alla mamma bloccata a casa con due bambini malati, all’escursionista che ha incontrato un serpente velenoso o all’agricoltore che si trova nei campi con un animale malato. Questo sistema potrebbe anche creare nuovi modelli per condividere i beni anziché acquistarli: ad esempio, chi ha bisogno di un trapano per più di dieci minuti l’anno?

Inoltre, gli attuali sistemi di trasporto sono associati a vari problemi: i furgoni per le consegne parcheggiati in doppia fila intasano le vie cittadine e gli ingorghi di traffico soffocano le città in rapida espansione in Africa e Asia. E avete mai pensato a quanto sia antieconomico far attraversare la città a un veicolo da due tonnellate per trasportare una confezione da due chilogrammi di generi alimentari?

E questo riguarda soltanto le parti del pianeta in cui sono presenti strade in buone condizioni; pensiamo ad esempio che in Perù soltanto il 13% delle strade è asfaltato (dati della Banca mondiale 20131). Nelle regioni montane, le strade tortuose e il clima sfavorevole pongono diversi ostacoli.

Quando si verificano allagamenti o terremoti, per i soccorritori è difficile fornire batterie, farmaci e telefoni cellulari alle persone che ne hanno bisogno.

In una sorprendente quantità di situazioni, l’uso di veicoli piccoli ed economici in grado di volare “in linea d’aria” potrebbe offrire nuove e rivoluzionarie possibilità.

7 miliardi di euro persi ogni anno per i malfunzionamenti di stampa

14866017278_3a8ed45ebc_o

L’indagine nelle aziende con oltre 50 dipendenti operanti nei settori finanziario e retail dei cinque maggiori paesi europei (Italia, Spagna, Francia, Germania e Regno Unito) evidenzia che, a causa dell’inadeguatezza e dell’inefficienza dei sistemi IT, ogni anno si perdono 24 miliardi di euro, ben 7 dei quali generati da una gestione non corretta delle stampanti o da una scelta non adeguata delle tecnologie di stampa, con influssi negativi anche sulla competitività e sul lavoro delle persone.

Commissionata da Epson e condotta dall’Istituto di ricerca indipendente Coleman Parkes Research su 1.250 decision maker dell’area IT, la ricerca ha permesso di rilevare che le interruzioni e le problematiche di manutenzione sono i principali elementi di frustrazione e insoddisfazione per gli impiegati quando si parla di hardware e sistemi IT.

Cosa frustra i dipendenti? Gli inceppamenti, la lentezza e la distanza delle stampanti.

Prendendo in considerazione le stampanti, le tre problematiche che più frustrano i dipendenti sono: gli inceppamenti della carta, la bassa velocità di stampa e la posizione centralizzata delle stampanti, che obbliga le persone a lasciare le scrivanie per recuperare i fogli. Con il passaggio a un modello di stampa più localizzata si risolverebbero i problemi tipici di questo modello organizzativo che, nonostante i limiti che impone, attualmente è ancora in uso nel 51% delle aziende.

Quando invece è stato chiesto quali sono le principali frustrazioni legate alla tecnologia di stampa da un punto di vista aziendale, la situazione cambia e costi e affidabilità balzano in primo piano:

  • il 46% delle società ha indicato nel costo dei consumabili il problema principale;
  • il 43% ha indicato l’affidabilità;
  • il 33% la qualità di stampa.

Con così tante aziende che ancora impiegano soluzioni di stampa centralizzata non sorprende che i costi e l’affidabilità siano le prime aree in cui si registra insoddisfazione.

Ogni lavoratore perde 14,7 minuti al giorno per tecnologie IT inappropriate o superate.

Tecnologie inadeguate o superate possono ridurre l’affidabilità del prodotto e gli eventuali guasti o interruzioni costano cari alle aziende: dalle risposte degli intervistati è emerso che ogni dipendente perde mediamente 14,7 minuti al giorno. E se questa sembra una quantità di tempo non eccessiva o trascurabile, prendendo in considerazione il numero complessivo degli impiegati e lo stipendio medio si arriva alla cifra considerevole di 24 miliardi di euro persi per inefficienza, 7 dei quali direttamente legati alla funzione stampa. Una cifra che potrebbe essere notevolmente ridotta mediante l’investimento strategico verso soluzioni di stampa più appropriate e una migliore organizzazione del parco stampanti.

HTC presenta Desire 510

HTC-One-M8_Gunmetal_Silver_Gold-770x472

HTC svela il nuovo HTC Desire 510, lo smartphone con tecnologia LTE più conveniente di HTC. Unendo performance LTE quad-core a un ampio display, HTC Desire 510 è un dispositivo multimediale completo. Ideale per tutti coloro che non hanno ancora sperimentato la tecnologia LTE, HTC Desire 510 è la perfetta introduzione a un mondo di alta qualità, video streaming on-the-go e download a una velocità straordinaria.

L’industria ha parlato così a lungo dei vantaggi del 4G che è facile dimenticare che solo alcuni dispositivi di fascia alta ne utilizza la tecnologia”, afferma Peter Chou, CEO di HTC. “Possedere la tecnologia più avanzata non dovrebbe essere un vantaggio riservato solo a coloro che hanno a disposizione grossi budget. Le persone al giorno d’oggi dovrebbero aspettarsi che i propri smartphone siano veri e propri centri di intrattenimento mobile. Questo significa che dovrebbero sfruttare la più alta velocità di rete a disposizione per scaricare gli ultimi film, TV show e album musicali. HTC Desire 510 permette questo e molto altro qualificandosi come il perfetto dispositivo mobile”.

HTC Desire 510 è lo smartphone perfetto per coloro che vogliono le ultime novità multimediali senza buffering o lag. Supportando l’ultima tecnologia LTE, HTC Desire 510 permette download e streaming veloci rendendo disponibili e a portata di touch tutti i contenuti preferiti. Alimentato dall’ultimo processore Qualcommm quad-core 1.2 GHz Snapdragon™ 410, Desire 510 presenta una grafica accattivante e una navigazione scorrevole, consentendo attività multi-tasking in maniera veloce e senza sforzi. Grazie agli 8GB di memoria interna e allo slot di espansione microSD™, è possibile scaricare app, giochi, musica e film senza preoccuparsi dello spazio,

Il display da 4.7” di HTC Desire 510 è perfetto per vedere film e giocare; anche la navigazione internet beneficia del grande impatto visivo reso possibile dallo schemo straordinario. L’iconico design HTC, unito alle feature di HTC Sense, stabilisce inoltre un nuovo standard nella categoria.

Grazie a HTC BlinkFeed™, HTC Desire 510 permette di essere sempre aggiornati sulle ultime notizie dai social network, dai feed RSS e dalle fonti di informazioni preferite portando l’home screen del telefono a un livello meno tradizionale e statico e mettendo in primo piano solo quello che interessa, nel momento in cui serve.

Disponibile nei colori Terra White e Meridian Grey, HTC Desire 510 presenta una scocca in policarbonato perfettamente ergonomica.

HTC Desire 510 può essere personalizzato con un tocco retro grazie alla custodia HTC Dot View™ case[1] che permette di rispondere alle chiamate anche a custodia chiusa; è inoltre possibile scegliere tra 18 temi differenti dalla galleria fotografica e selezionare il wallpaper che meglio rispecchia personalità, umore e stile.

HTC Desire 510 supporta Android 4.4 con HTC Sense, e rappresenta un’esperienza mobile premium a un prezzo conveniente.

Il nuovo HTC Desire 510 sarà disponibile a partire da fine settembre.

Garmin presenta il primo fleet-navigator basato su Android


Garmin ha annunciato oggi i sistemi fleet 660 e 670, due nuovi dispositivi di gestione delle flotte che combinano l’esclusiva esperienza di Garmin in fatto di navigazione e la versatilità in materia di personalizzazione propria di Android. Con l’ausilio del fleet 660, destinato ad autovetture e veicoli commerciali, e del fleet 670, specifico per i mezzi pesanti, le aziende sono in grado di integrare agevolmente le proprie applicazioni, già esistenti o appositamente progettate, che possano sposare alla perfezione ogni specifica necessità. I nuovi nati in casa Garmin possono comunicare e controllare un ampio ventaglio di dispositivi remoti attraverso una connessione Wi-Fi, Bluetooth, NFC o seriale.

“I fleet 660 and 670 sono i nostri primi prodotti ad unire l’eccellenza della navigazione di Garmin con la flessibilità di Android” ha dichiarato Clive Taylor, direttore Fleet Management & Commercial Business per i paesi EMEA/APAC. “Questi nuovi strumenti possono davvero soddisfare qualsiasi bisogno, dalla scelta del percorso migliore fino all’acquisizione della firma come prova di consegna. Sono anche in grado di risolvere i problemi a cui non abbiamo ancora pensato.”

Il collaudato utilizzo della piattaforma Android, da parte degli sviluppatori di app di terze parti, garantisce una vasta gamma di applicazioni già disponibili. L’interfaccia utente è completamente personalizzabile e possono essere aggiunte continuamente nuove applicazioni e nuovi widget.

L’hardware dei fleet 660 e 670 è progettato per un uso estensivo all’interno della cabina di un camion, quindi è estremamente robusto, a prova di polvere, dotato di altoparlanti potenti, di un ricevitore GPS ad alta sensibilità e con un ampio display capacitivo da 6 pollici, perfettamente leggibile sotto i raggi diretti del sole. Una staffa magnetica ne permette l’installazione e la rimozione con un semplice gesto. Attraverso connessioni Bluetooth e Wi-Fi, i dispositivi possono collegarsi in modalità wireless ad un transponder dati (black box) o ad altri sensori e periferiche, come ad esempio una fotocamera o a una stampante wireless.

La nuova serie fleet 660 and 670 include gli ultimi ritrovati Garmin nella tecnologia della navigazione, quali le Garmin Real Directions, il sistema di attivazione vocale, l’assistente dinamico di corsia, così come il servizio infotraffico e gli aggiornamenti mappa gratis a vita. Entrambe le versioni integrano un giroscopio, che permette di tracciare e analizzare il comportamento al volante e un sistema NFC (Near Field Communication) per l’identificazione del conducente e la sincronizzazione dei dati.

Il fleet 660 è destinato ad autovetture e veicoli commerciali, mentre il fleet 670, è pensato per l’utilizzo sui mezzi pesanti, grazie a caratteristiche aggiuntive quali la scelta dei percorsi basata sulle dimensioni del veicolo, gli avvisi relativi a curve strette o pendenze eccessive e i punti di interesse specifici per i camionisti.

Entrambi i prodotti saranno disponibili nel corso dell’ultimo trimestre 2014.

I primi TV OLED 4K sul mercato solo di LG

LG-77-inch-curved-4K-oled-tv-IFA-2013

LG Electronics  annuncia oggi la disponibilità del primo TV OLED al mondo con risoluzione 4K (3840 x 2160). I modelli 77EC980V e 65EC970V, da 77 e da 65 pollici rispettivamente, vantano il meglio della tecnologia display oggi disponibile  – un pannello curvo composto da diodi organici ad emissione di luce in qualità Ultra HD. I TV OLED 4K LG sottolineano la superiorità dell’OLED rispetto ai display convenzionali, garantendo un’esperienza di visione assolutamente sbalorditiva. In poche parole, il futuro del TV.

Sviluppati da LG Display, i pannelli dei TV OLED 4K LG sono dotati di tecnologia WRGB, proprietaria LG. I 33 milioni di pixel autoilluminanti sono in grado di riprodurre colori più ricchi, luminosi e realistici, oltre che di garantire un nero più profondo e un contrasto infinito, mentre il ridottissimo tempo di risposta elimina sfarfallii e sfocature: agli spettatori sembrerà così di trovarsi sulla scena.

“I TV OLED 4K LG rappresentano il culmine dell’avanzamento tecnologico e un nuovo paradigma che cambierà le dinamiche del mercato dei TV di prossima generazione,” ha affermato Hyun-hwoi Ha, presidente e CEO di LG Home Entertainment Company. “La tecnologia OLED, nuova evoluzione dei display, avrà un ruolo fondamentale nel trasformare il settore. Sono certo che la tecnologia OLED 4K segnerà una svolta.”

Gli schermi curvi dei TV OLED 4K LG, sostenuti da eleganti supporti a forma di foglia, uniscono esperienza di visione e stile, e per una maggior facilità d’installazione i modelli 77EC980V e 65EC970V possono essere montati a parete. Inoltre, il sistema multi-canale LG ULTRA SURROUND, disegnato in collaborazione con Harman Kardon, garantisce una performance audio all’altezza della qualità d’immagine dei TV, aumentando ancora di più la sensazione di immersività per gli spettatori.

I TV OLED 4K LG, che hanno ricevuto il premio Best of Innovations durante il CES 2014, integrano le ultime tecnologie Cinema 3D con la nuova piattaforma WebOS, recentemente premiata anche dall’EISA (European Imaging and Sound Association) per la sua interfaccia utente estremamente intuitiva.

“Ci aspettiamo che nel giro di pochi anni le vendite di TV OLED superino quelle dei TV LCD, e nessun’altra azienda è preparata quanto LG ad affrontare questa crescita,” ha aggiunto Hyun-hwoi Ha, presidente e CEO di LG Home Entertainment Company. “I vantaggi della tecnologia OLED sono evidenti: nessun deterioramento nella qualità d’immagine e nessun problema come immagini sfocate, sfarfallii o perdite di colore, tipici degli schermi LED curvi. I TV OLED 4K rappresentano un enorme valore per i consumatori in termini di riproduzione dei colori, contrasto, dettagli e angolo di visione.”

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.