Google presenta il nuovo Mappe con tecnologia 3D e consultazione offline, presto anche su iOS ma solo tramite App Store

06 giugno 2012 di Andrea Cervone (@AndreaCervone)

Google ha da poco ufficializzato la nuova versione di Google Mappe che sarà disponibile a breve su computer, dispositivi Android e altri device. Con ogni probabilità la nuova versione di Mappe non sarà presente su iOS 6 poiché Apple introdurrà una nuova piattaforma proprietaria. Ma andiamo a vedere quali sono le novità di Mappe annunciate poco fa.

La prima grande novità riguarda la possibilità di utilizzare Google Mappe anche offline. Questa novità arriverà sui terminali Android nelle prossime settimane. L’utente potrà salvare una porzione della mappa sul dispositivo ed utilizzarla anche in assenza di connessione ad Internet. Scaricando le mappe sul dispositivo, anche in assenza di connessione ad Internet le mappe saranno scalate automaticamente in base allo zoom che deciderete di applicare. Utilizzando mappe “online”, nel caso di assenza di connessione ad Internet ciò non sarà possibile. Il download delle mappe occuperà pochi mega sul dispositivo (nella demo dell’evento è stata scaricata la mappa di Londra che aveva un peso pari a 2.9MB).

La seconda novità presentata da Google nell’evento odierno riguarda un nuovo strumento che migliorerà Street View consentendo di riprendere immagini anche nei luoghi in cui non è possibile accedere con le classiche “Google Car” o con altri mezzi studiati per raggiungere determinate mete. In sostanza nei prossimi mesi potreste notare dei simpatici individui che indosseranno uno zainetto con videocamera.

La terza novità presentata da Google riguarda Mappe 3D. Nel 2012, infatti, Google introdurrà una nuova versione delle mappe 3D che risulteranno molto più realistiche rispetto alle attuali. Il miglioramento è stato progressivo nel corso degli anni e i modelli 3D sono stati costantemente aggiornati per risultare sempre più simili alle controparti reali.

Le immagini tridimensionali vengono acquisite tramite alcuni particolari aerei, successivamente vengono estratti i modelli 3D dalle diverse immagini catturate dai velivoli scegliendole in base alle differenti angolazioni. Per ogni pixel del modello viene quindi selezionato il colore che renda meglio nell’immagine complessiva raffigurata. Il risultato finale è davvero incredibile. L’utente potrà “volare” sulle mappe spostando semplicemente il dito sul display.

Le mappe 3D di Google sono state mostrate in funzione su un iPad di terza generazione: nonostante la rimozione dell’applicazione nativa da iOS, Google rilascerà una versione aggiornata di Google Earth che introdurrà le mappe tridimensionali su iOS e ovviamente anche su Android.

Oltre a queste novità, la nuova versione di Google Mappe è stata rilasciata in nuovi stati non supportati in precedenza; il numero dei Paesi verrà esteso ulteriormente nei prossimi giorni.

Adesso non ci resta che attendere la risposta di Apple che arriverà sicuramente lunedì prossimo con la presentazione di iOS 6 nel corso dell’evento di apertura della WWDC 2012. Ricordiamo che la versione di Mappe sviluppata da Apple dovrebbe implementare una nuova visualizzazione 3D delle mappe e, probabilmente, anche un software di navigazione integrato.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.