iCloud su Windows 7, ecco alcune caratteristiche

iCloud Beta 4 per Windows è stato rilasciato la settimana scorsa, insieme a iOS 5 beta 5 e iTunes 10.5 beta 5. Ecco un rapido sguardo alle sue caratteristiche principali.

Il processo di installazione è semplice e tipico dello standard Apple. iCloud funziona alla perfezione con Windows 7. Una volta installato, bisogna accedere all’account iCloud inserendo i dati del proprio account Apple e, una volta effettuata questa operazione, l’utente verrà portato alla schermata principale. Tale schermata consente di uscire dal proprio account, di visualizzare lo status relativo e di gestire la memoria disponibile. E’ anche possibile attivare l’icona di iCloud nella barra di stato su Windows, con la quale poter aprire direttamente il pannello di controllo. Gestire iCloud su Windows è molto simile alla gestione su iOS: selezionando “Gestione” è possibile visualizzare i servizi attivi e la quantità di spazio disponibile per ognuno di essi, con la possibilità di acquistare, ove possibile, storage aggiuntivo.

Attivato l’account è possibile gestire iCloud in ogni suo aspetto, ad esempio creando backup, visualizzando le foto in streaming o accedendo alle funzioni di Find My iPhone. E’ anche possibile caricare nuovi file da Windows e visualizzarli poi direttamente su iPhone o iPad collegato ad internet e con iCloud attivo. La funzione “Segnalibri” consente di sincronizzare i preferiti di Internet Explorer con quelli di Safari Mobile, mentre se sul PC è installato Microsoft Outlook è possibile sincronizzare posta, contatti, calendari e attività direttamente su iCloud.

Un modo, quindi, per gestire il servizio online direttamente da PC, con un programma ben fatto e strutturato.

[via]

 

 

iPhone 12 (64GB) in offerta su

push