Vodafone fa pagare il VoIP, Skype protesta

Pochi giorni fa vi abbiamo parlato delle scelte di Vodafone relative alle nuove limitazioni, e conseguenti tariffe, relative al VoIP tramite rete cellulare ed ora Skype, in una nota ufficiale, esprime tutto il suo disappunto.

Ora, infatti, per utilizzare servizi come Viber e Skype, sarà necessario attivare l’opzione Mobile Internet Plus, al costo di 8€ a settimana, la quale prevede un traffico dati pari a 2 GB destinato appositamente alle chiamate VoIP. Solo questa tariffa consente di effettuare chiamate VoIP.

Skype protesta, senza citare direttamente Vodafone – ma la frecciatina è eloquente – e affermando come “gli operatori che talvolta si schierano apertamente a favore della neutralità della rete e delle libertà della rete dandone una definizione spesso non in linea con la nuova normativa europea delle telecomunicazioni o con le aspettative degli utenti e lascia spazio a numerose limitazioni ed eccezioni. Si tratta di una situazione inaccettabile”.

“Skype è fermamente convinta che dovrebbero essere gli utenti di Internet, e nessun altro, a scegliere cosa fare online – attacca Jean-Jacques Sahel, Director Government and Regulatory Affairs, Europe di Skype – In base alla nuova normativa dell’Unione Europea sulle telecomunicazioni, il cui recepimento nelle leggi nazionali è previsto entro maggio 2011, le autorità devono proteggere ‘le libertà di rete’, compresa la possibilità per gli utenti finali di accedere ed utilizzare le applicazioni, i contenuti e i servizi a loro scelta su Internet. In un momento in cui la capacità delle persone di usare Internet liberamente in tutto il mondo è più importante che mai, ci aspettiamo che le autorità in Italia e a Bruxelles diano il buon esempio, e proteggano i consumatori e gli innovatori come Skype in concreto – non solo a parole – e il più presto possibile”.

[via]


Apple iPhone 13 Pro Max in sconto su

News