Cosa controllare prima di acquistare un iPhone usato

Acquistare un iPhone usato può rivelarsi un vero affare, non solo perché Apple garantisce il supporto dei suoi dispositivi per diversi anni con i vari aggiornamenti software, ma anche perché è possibile acquistare ottimi dispositivi a prezzi vantaggiosi. I rischi, però, sono quelli tipici di qualsiasi altro oggetto acquistato da un privato, sia online che con scambio a mano. Ecco alcuni consigli da seguire.

Se effettuate l’acquisto online da un privato, fatevi mandare foto dettagliate dell’iPhone per non avere brutte sorprese tra graffi ed eventuali ammaccature. Fatevi inviare una foto anche del dispositivo acceso e funzionante (in commercio ci sono cloni praticamente identici all’iPhone) e controllate che venga effettivamente eseguito iOS. Per sicurezza, fatevi inviare una foto presa da Impostazioni > Generali > Info così da poter controllare i vari parametri. Effettuate anche delle prove con il connettore Lightning per assicurarvi che tutto funzioni correttamente.

Infine, controllate anche lo stato della batteria, che sugli ultimi modelli è disponibile in Impostazioni > Batteria > Stato batteria. Se la batteria è deteriorata, non demordete: se state per acquistare un iPhone 6 o successivo, fino al 31 dicembre potete effettuare la sostituzione della batteria pagando solo 29€. Il nostro consiglio è quello di mettere già in preventivo questa spesa, soprattutto per iPhone che anno più di due anni di vita.

Il nostro consiglio è comunque quello di trovare un iPhone in posti relativamente vicini, così da poterlo provare prima di acquistarlo. Chiedete sempre anche dell’eventuale garanzia, la cui assenza influisce sul prezzo finale. Per gli iPhone acquistati in Italia la garanzia è di due anni, ma se l’iPhone è stato acquistato all’estero, allora la garanzia è di soli 12 mesi.

Diverso il discorso se acquistate un iPhone usato da e-store certificati e affidabili. Solitamente, le descrizioni contengono tutte le info su eventuali difetti estetici. Si paga un po’ in più rispetto all’acquisto da un privato, ma i rischi sono molti di meno. Inoltre, spesso viene fornita anche una garanzia aggiuntiva.

Quando acquistate un iPhone usato, assicuratevi che l’acquirente disattivi la funzione Activaction Lock, disabilitando Trova il mio iPhone. Se la funzione rimane attiva, non potrete attivare l’iPhone in quanto vi verrà chiesta la password del precedente proprietario, obbligandovi a ricontattare l’acquirente per poter attivare il dispositivo. Assicuratevi anche che l’iPhone venga ripristinato prima della vendita. Se il venditore non vi garantisce la disattivazione di Trova il mio iPhone e i ripristino, allora lasciate perdere. E’ probabile che l’iPhone in questione sia stato rubato e che ora i ladri stiano cercano di venderlo a qualche malcapitato. Ricordiamo che, senza conoscere la password dell’Apple ID associato a quel dispositivo, è praticamente impossibile utilizzare un iPhone.

Per capire quanto può costare un dispositivo usato, vi rimandiamo al nostro speciale dedicato proprio al valore degli iPhone nel mercato dell’usato. In genere, il periodo migliore per acquistare un iPhone usato è tra fine agosto e fine ottobre, quando stanno per uscire o escono i nuovi modelli e in tanti iniziano a vendere i loro vecchi dispositivi.

Apple Watch Series 7 in sconto su