iPhone 15, più batteria e meno potenza?

Con il nuovo processore per la gamma iPhone 15, Apple potrebbe dare maggiore importanza alla durata della batteria.

Il chip A17 di Apple che sarà utilizzato negli iPhone 15 potrebbe concentrarsi maggiormente sui miglioramenti della durata della batteria rispetto alla potenza di elaborazione.

capacità batteria iphone

Il produttore dei chip Apple TSMC ha posto l’accento più sull’efficienza energetica che sulle prestazioni quando ha parlato del processo a 3 nm destinato a essere utilizzato per il chip A17 che vedremo sugli iPhone 15 Pro (e non sappiamo se sarà presente sui modelli non Pro).

Gli iPhone 15, così come i Mac alimentati dal chip M2 Pro, dovrebbero utilizzare il nuovo processo a 3 nm di TSMC, la cui produzione di massa è iniziata pochi giorni fa.

Il passaggio ai 3nm è un grande passo in avanti. Sebbene Apple si riferisca al chip A16 che alimenta gli iPhone 14 Pro come un modello a 4 nm, TSMC descrive invece il processo N4 utilizzato per il processore come una versione migliorata dei 5 nm, quindi con il chip A17 si passerà effettivamente da 5 nm a 3 nm.

apple a16

Ogni nuova generazione di processo produttivo consente di inserire più potenza in un chip della stessa dimensione. In genere c’è un certo bilanciamento tra prestazioni e consumo energetico, con i chip Apple che mirano a fornire il meglio di entrambi i lati grazie a un mix di core di prestazioni ed alta efficienza.

Tuttavia, con il chip A17 ci potrebbe essere una piccola differenza. TSMC ha inaugurato pochi giorni fa l’inizio della produzione di massa dei chip a 3 nanometri, che dovrebbero debuttare nei Mac alimentati dai processori M2 Pro, prima di arrivare nel chip A17 degli iPhone 15. Anche i successivi chip M3 dovrebbero utilizzare un processo a 3 nm.

Durante la cerimonia, il presidente di TSMC ha affermato che i suoi processi a 3 nm offrono prestazioni migliori rispetto ai chip a 5 nm, pur richiedendo circa il 35% in meno di energia. Fornire una statistica impressionante per i miglioramenti dell’efficienza energetica, pur facendo riferimento in termini molto meno concreti agli aumenti delle prestazioni, potrebbe fornire un indizio su cosa aspettarsi dai dispositivi alimentati da chip a 3 nm.

TSMC

Apple ovviamente progetta internamente i chip prodotti da TSMC, quindi è libera di utilizzare la maggiore densità di transistor per soddisfare i propri obiettivi. Mentre il produttore di chip sembra sottolineare l’efficienza energetica rispetto alle prestazioni, ciò non garantisce che questa sarà la priorità di Apple per il chip A17.

Tuttavia, con la potenza di elaborazione arrivata già ad altissimi livelli sugli iPhone, è molto probabile che anche Apple segua questa strada dando maggiore importanza all’efficienza energetica.

Cosa ne pensate?

PromoProva Audible fino a 3 mesi gratis!
Rumor