UK, nuova indagine antitrust contro il dominio mobile di Apple e Google

Apple dovrà affrontare una nuova indagine antitrust, questa volta nel Regno Unito.

Il Garante per la concorrenza nel Regno Unito ha iniziato un’indagine sul dominio nel mercato dei browser mobile di Apple e Google.

L’Autorità per la concorrenza e i mercati (CMA) del Regno Unito ha annunciato che le indagini preliminari hanno rivelato la presenza di un vero e proprio dominio di Apple e Google nel mercato dei browser mobile, con Apple accusata anche di limitare il cloud gaming su App Store.

La maggior parte dei fornitori di browser, degli sviluppatori web e dei fornitori di servizi di cloud gaming intervistati dal Garante hanno affermato che gli ecosistemi mobili di Apple e Google stanno danneggiando le loro attività, frenando l’innovazione e aggiungendo costi inutili.

Il feedback conferma i risultati di uno studio durato un anno condotto dalla CMA sugli ecosistemi mobili di Apple e Google, che l’organismo di regolamentazione ha definito un “dupolio effettivo” che consente alle aziende di “esercitare una stretta mortale su questi mercati“. Secondo la CMA, il 97% di tutta la navigazione sul Web mobile nel Regno Unito nel 2021 è avvenuta sui browser Safari e Chrome, quindi qualsiasi restrizione può avere un impatto importante sulle esperienze degli utenti.

chrome iPhone

Molte aziende e sviluppatori web del Regno Unito ci dicono di sentirsi frenati dalle restrizioni stabilite da Apple e Google“, ha affermato Sarah Cardell, responsabile ad interim della CMA, in una dichiarazione. “Abbiamo in programma di indagare se le preoccupazioni che abbiamo ascoltato sono giustificate e, in tal caso, identificare le misure per migliorare la concorrenza e l’innovazione in questi settori“.

Nell’ambito dell’indagine di mercato, che deve concludersi entro 18 mesi, la CMA può richiedere ad Apple informazioni dettagliate per trarre conclusioni e implementare rimedi legalmente vincolanti, che potrebbero potenzialmente includere ordini che richiedono all’azienda di apportare modifiche sostanziali alle sue pratiche.

Un portavoce di Apple ha dichiarato quanto segue: “Continueremo a impegnarci in modo costruttivo con l’Autorità per la concorrenza e i mercati per spiegare come il nostro approccio promuova la concorrenza e la scelta, garantendo al contempo che la privacy e la sicurezza dei consumatori siano sempre protette“.

Separatamente, la CMA continua a esaminare i termini e le condizioni dell’App Store in un’indagine sulle leggi sulla concorrenza avviata a marzo 2021 e relativa all’App Store e ai limiti imposti ai servizi terzi di cloud gaming, sopratutto dopo la nascita di Apple Arcade.

iPhone 14 Pro in sconto su amazon logo

News