I dirigenti Apple spiegano il rilevamento degli incidenti su iPhone 14 dopo il caso delle montagne russe

I dirigenti Apple hanno spiegato che rilevare in modo affidabile un incidente stradale è complicato.

Apple ha cercato di spiegare meglio come funziona il rilevamento degli incidenti su iPhone 14, in seguito alle segnalazioni di falsi positivi sulle montagne russe.

rilevamento incidenti

La funzione “Rilevamento incidenti” è una delle principali novità dell’iPhone 14 e degli ultimi modelli di Apple Watch, ed è progettata per rilevare gli incidenti stradali e contattare automaticamente i numeri di emergenza. Tuttavia, sono emersi alcuni problemi di falsi positivi sulle montagne russe, con gli iPhone 14 degli utenti che hanno iniziato a contattare il 911 negli Stati Uniti durante il giro sulle giostre.

Per fare chiarezza sulla vicenda, TechCrunch ha parlato con il vicepresidente della divisione Sensing & Connectivity di Apple, Ron Huang, e con il vicepresidente marketing per gli iPhone, Kaiann Drance.

Apple ha dichiarato che un’elevata forza G è il principale indizio di un incidente stradale e questo spiegherebbe perché il sistema si attiva anche sulle montagne russe, dove si possono sperimentare per breve tempo forze G relativamente elevate.

È soprattutto il rilevamento della forza G che consente agli iPhone di riconoscere un incidente stradale“, spiega Drance. “iPhone 14 è in grado di rilevare una forza G fino a 256 G. Questa è una delle differenze chiave per i nuovi accelerometri di cui sono dotati i nuovi smartwatch e smartphone Apple“.

Ma l’azienda afferma che l’intero settore è complesso e che non esiste un singolo indicatore affidabile da poter sfruttare. Al contrario, Apple combina una serie di segnali diversi per cercare di rilevare l’incidente.

In definitiva, il giroscopio e l’accelerometro sono solo due dei sensori che vengono utilizzati per rilevare gli incidenti tramite iPhone. L’elenco comprende anche il GPS per determinare se l’utente sta viaggiando ad alta velocità, il microfono per monitorare i rumori di un incidente e il barometro, che rileva la variazione di pressione che si verifica quando gli airbag vengono attivati.

Non c’è una pallottola d’argento in termini di attivazione del rilevamento degli incidenti“, dice Huang. “È difficile dire quanti di questi elementi debbano attivarsi, perché non si tratta di un’equazione lineare. A seconda della velocità di percorrenza precedente, si determinano anche i segnali che dobbiamo vedere in seguito. La variazione di velocità, combinata con la forza d’impatto, combinata con la variazione di pressione, combinata con il livello sonoro comportano un algoritmo piuttosto dinamico“.

Anche il Bluetooth e Carplay vengono utilizzati per determinare che ci si trova in un’auto, anche se nessuno dei due elementi è strettamente necessario per la funzione. “Oltre a questo, abbiamo aggiunto molti segnali“, spiega Huang. “Che si tratti di rumore della strada o del motore, possiamo monitorarlo. Possiamo anche notare che i router Wi-Fi che si stanno utilizzando cambiano molto rapidamente, più velocemente di quando si cammina o si va in bicicletta e così via”.

Questo significa che iPhone 14 e Apple Watch 8 e Ultra dovrebbero essere in grado di evitare i falsi positivi, ma il Wall Street Journal ha raccontato che dal parco giochi di Cincinnati sono arrivate ben sei chiamate ai servizi di emergenza provocate proprio dalla funzione di rilevamento degli incidenti che si è attivata mentre gli utenti erano sulle montagne russe.

Apple ha anche detto che il sistema ha diversi modi per instradare le chiamate di emergenza, che potrebbero essere necessarie in aree remote. Tra questi c’è il tentativo automatico di utilizzare la funzione SOS satellitare.

Come per qualsiasi chiamata al 911, cercheremo di comporla prima attraverso la vostra rete. Se la vostra rete non è disponibile, cercheremo di instradare la chiamata verso qualsiasi altro operatore disponibile, anche se non è l’operatore che avete con la vostra SIM. Quando non c’è copertura, la chiamata sarà collegata alla funzione SOS di emergenza via satellite. Se si verifica un incidente di questo tipo e non c’è assolutamente copertura nel luogo in cui ci si trova, si cercherà comunque di collegarsi via satellite attraverso la funzione SOS di emergenza.

Ovviamente, l’opzione satellitare è un’esclusiva dell’iPhone 14 e al momento non è disponibile in Italia.

iPhone 14 Pro in sconto su amazon logo

News