Apple racconta le storie di tre sviluppatori che hanno creato community

Le storie di sviluppatori che hanno creato delle vere e proprie community grazie alle app.

Apple ha presentato il lavoro di tre sviluppatori asiatici-americani e delle isole del Pacifico che hanno utilizzato l’App Store per creare app e nuove community.

apple-app-store-aapi-developer-hero

Apple spiega che, al giorno d’oggi, molti dei creatori di maggior impatto stanno combinando la potenza della tecnologia con le loro esperienze personali per offrire agli utenti spazi preziosi per imparare, condividere e connettersi grazie ad App Store.

Apple ha parlato con Larry Liu, un immigrato che ha creato un’app chiamata Weee! che offre generi alimentari asiatici e ispanici alle persone che vogliono creare i loro piatti preferiti, senza più il limite dalla presenza di negozi di alimentari etnici nelle vicinanze.

Dawoon Kang ha invece  collaborato con sua sorella gemella per creare un’app di appuntamenti chiamata Coffee Meets Bagel, con un algoritmo incentrato sulla creazione di conversazioni significative e un approccio intenzionalmente più lento.

Infine, Apple ha parlato con Annie Vang, creatrice di HmongPhrases, un’app progettata per proteggere il dialetto Hmong:

Sebbene la popolazione Hmong sia presente negli Stati Uniti da oltre 40 anni, è ampiamente considerata come uno dei gruppi asiatici più emarginati. Questa app consente agli utenti di cercare una frase in Hmong, ascoltare come suona e quindi esercitarsi a pronunciarla ad alta voce. Come un vero lavoro d’amore, non solo Annie esegue la codifica dell’app da sola, ma registra anche le frasi con la sua stessa voce.

Apple ha chiesto a tutti e tre perché pensavano che il mondo avesse bisogno delle loro app, le sfide che hanno dovuto affrontare come creatori e imprenditori, l’influenza delle proprie esperienze e i consigli per coloro che sperano di creare le proprie app in futuro.

Apple iPhone 13 Pro Max in sconto su

News