iOS 15, ecco come funziona il processo di verifica per aggiungere carte d’identità

Ecco come potremo aggiungere carte d'identità su iPhone grazie a iOS 15.

Durante la WWDC, Apple ha annunciato che iOS 15 aggiungerà il supporto per le carte d’identità nell’app Wallet, ma al momento la funzione non è ancora disponibile nella versione beta del sistema operativo. Oggi sono però emersi alcuni dettagli su come si potranno aggiungere nuove carte d’identità sugli iPhone.

documenti face id ios 15

9to5Mac ha scoperto che Apple sta implementando un sistema di sicurezza per la verifica del legittimo proprietario di un documento di identità. In pratica, per garantire che solo il proprietario di una carta d’identità possa aggiungerla all’iPhone, bisognerà effettuare una scanzione tramite riconoscimento facciale.

Per aggiungere una carta d’identità all’iPhone, l’utente dovrà eseguire alcuni passaggi di verifica per impedire ad altri di rubare i propri documenti. È interessante notare che questa verifica di sicurezza utilizzerà i selfie per convalidare l’utente. La convalida tramite selfie non è esattamente una novità, in quanto alcune app bancarie richiedono già questa procedura per autenticare l’accesso su nuovi dispositivi, ma questo sistema è stato creato da Apple utilizzando le tecnologie integrate dell’iPhone.

Il processo di onboarding sarà molto simile alla configurazione di Face ID, in cui l’utente deve ruotare la testa per registrare il proprio volto. La differenza è che le animazioni guideranno l’utente a catturare il proprio viso in diverse posizioni, come guardare di lato, alzare le sopracciglia, aprire la bocca e persino sorridere.

Una volta completata la procedura di creazione del selfie, la foto sarà abbinata a quella presente sulla carta d’identità. Solo in caso di corrispondenza sarà possibile aggiungere la carta d’identità nell’app Wallet.

Un altro pezzo di codice presente su iOS 15 suggerisce che queste foto verranno elaborate attraverso l’analisi sul dispositivo. Ovviamente, dopo che la carta d’identità è stata aggiunta con successo all’app Wallet, sarà possibile usarla con una semplice conferma del Face ID. Sebbene si tratti di un’API privata, Apple potrebbe rendere disponibile questo sistema agli sviluppatori come un modo per migliorare l’autenticazione degli utenti tenendo conto della loro privacy.

Apple spiega che le carte d’identità nell’app Wallet saranno disponibili entro la fine dell’anno per i residenti di alcuni stati degli Stati Uniti, per poi arrivare in un secondo momento anche in altri paesi.

Apple AirPods in sconto su

News