Gli utenti iPhone in UK potrebbero ricevere un risarcimento da Qualcomm

Una nuova indagine contro Qualcomm potrebbe tramutarsi in un risarcimento collettivo in Gran Bretagna.

Circa 29 milioni di cittadini britannici che possiedono un telefono Apple o Samsung potrebbero aver diritto a un pagamento collettivo di 480 milioni di sterline se verrà accettata una rivendicazione legale contro il produttore di chip Qualcomm.

L’organizzazione “Wich?” a tutela dei consumatori della Gran Bretagna ha citato in giudizio Qualcomm per presunta violazione della legge sulla concorrenza del Regno Unito, visto che l’azienda avrebbe approfittato della sua posizione dominante nel mercato dei chip e delle licenze di brevetto.

Wich? afferma che Qualcomm ha addebitato ad Apple e Samsung commissioni gonfiate che sono state poi trasferite ai consumatori sotto forma di prezzi più alti per i singoli smartphone. L’organizzazione chiede fino a 30£ di risarcimento per ognuno dei 29 milioni di utenti che nel Regno Unito sono in possesso di uno smartphone Apple o Samsung acquistato dal 1º ottobre 2015.

Riteniamo che le pratiche di Qualcomm siano anticoncorrenziali e finora hanno prelevato circa 480 milioni di sterline dalle tasche dei consumatori”, ha affermato Anabel Hoult, CEO di Which?. “Questo deve finire. Stiamo inviando un chiaro avvertimento che se aziende come Qualcomm si dedicano a pratiche manipolative che danneggiano i consumatori, noi siamo pronti ad agire!”. 

Già in passato Qualcomm è finita sotto indagine per presunte pratiche anticoncorrenziali. Ora starà ai giudici stabilire se procedere o meno con il risarcimento.

iPhone 13 Pro disponibile su

News