Kuo anticipa gli iPhone 11: “Niente ricarica wireless bilaterale, ecco cosa vedremo”

A poche ore dalla presentazione dei nuovi iPhone, il sempre affidabile analista Ming-Chi Kuo ha pubblicato alcune anticipazioni sulle possibili novità che dobbiamo attenderci dal keynote di questa sera.

Kuo afferma che i nuovi iPhone non supporteranno la Apple Pencil e non avranno il connettore USB-C come gli iPad Pro. Almeno per il 2019, quindi, Apple continuerà ad utilizzare la porta Lightning su iPhone. I modelli da 5.8 pollici e 6.5 pollici supporteranno la ricarica rapida con tanto di alimentatore compatibile nella confezione.

Secondo Kuo, quindi, non avremo alcun supporto alla Apple Pencil, malgrado le tanti voci a riguardo pubblicate nei mesi scorsi.

Inoltre, l’analista smonta anche un’altra speranza: salvo sorprese, i nuovi iPhone non dovrebbero supportare la ricarica wireless bilaterale. Come successo con l’AirPower, secondo Kuo anche questa volta Apple avrebbe deciso di abbandonare il progetto iniziale perché “l’efficienza di ricarica wireless offerta dagli iPhone non soddisfaceva i requisiti dell’azienda“. Questo significa che Apple ha effettivamente lavorato per integrare la ricarica wireless bilaterale su iPhone – grazie alla quale avremmo potuto ricaricare Apple Watch e AirPods sul retro dello smartphone – per poi decidere di abbandonare l’idea per il sopraggiungere di diversi problemi. Sarà davvero così?

Per quanto riguarda la ricarica rapida, invece, gli iPhone 11 Pro (quindi i modelli da 5.8 e 6.5 pollici) dovrebbero essere venduti con un adattatore da 18W incluso nella confezione e dotato di connettore USB-C. Il modello LCD da 6.1 pollici, invece, dovrebbe avere il solito alimentatore USB-A da 5W. Tutti e tre gli iPhone continueranno ad avere una porta Lightning.

Kuo afferma inoltre che le dimensioni della tacca sui nuovi iPhone rimarranno invariate e che i nuovi modelli “introdurranno colorazioni inedite“. Inoltre, tutti e tre i nuovi iPhone saranno dotati di tecnologia a banda ultra larga per migliorare soprattutto le funzionalità di mappatura indoor.

Infine, l’analista prevede che i nuovi iPhone venderanno il 5-10% in meno rispetto ai modelli precedenti, con 65-70 milioni di unità vendute, a causa di “pochi elementi innovativi“.

Ne sapremo di più a partire dalle 19, con diretta su iPhoneItalia dalle ore 18.30.

News