Netflix elimina l’acquisto degli abbonamenti in-app

Netflix ha avviato una fase di test che prevede l’eliminazione dell’opzione per acquistare gli abbonamenti al servizio direttamente in-app. Lo scopo è quello di guadagnare maggiormente, senza dover dare alcuna percentuale ad Apple per le singole transazioni.

Da qualche settimana, Netflix sta testando questa novità in 33 paesi tra i quali figurano anche Italia, Francia, Gran Bretagna, Germania, Corea del Sud e Giappone. Per le transazioni in-app, Apple richiede una percentuale del 30%, che può ridursi al 15% per gli abbonamenti a lungo termine. Alcuni servizi bilanciano queste maggiori spese aumentando il costo dell’abbonamento per chi si iscrive tramite app iOS, ma ora Netflix sembra orientata ad eliminare del tutto questa opzione.

Ricorderete che anche Spotify, fino a qualche tempo fa, consentiva di abbonarsi al servizio direttamente in-app, ma con un costo maggiore per compensare quanto richiesto da Apple. Successivamente, Spotify ha deciso di rimuovere questa possibilità e di consentire l’attivazione degli abbonamenti solo tramite sito web.

La stessa strada dovrebbe quindi essere seguita da Netflix.

Apple iPhone 13 Pro Max in sconto su

News