HomePod ancora a rilento: venduti 600.000 pezzi in tre mesi

18 maggio 2018 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Secondo le nuove stime condivise da Strategy Analytics, Apple ha venduto 600.000 HomePod nel primo trimestre del 2018, che rappresentano solo il 6% del mercato mondiale degli speaker smart.

Nello stesso periodo, Amazon ha venduto circa 4 milioni di speaker Echo conquistando il 43.6% del mercato, mentre Google arriva al 26.5% con 2.4 milioni di Google Home venduti. Anche Alibaba ha superato Apple con 700.000 spedizioni dei suoi speaker smart, mentre Xiaomi rimane indietro e si ferma a 200.000.

I dati confermano che Apple deve lavorare ancora molto per raggiungere i numeri di Google e Amazon, due aziende che hanno visto un’enorme crescita nel corso dell’ultimo anno per quanto riguarda le vendite dei loro speaker smart. Ad esempio, le spedizioni dell’Amazon Echo sono aumentate di 2 milioni rispetto al primo trimestre del 2017.

La quota di mercato di Amazon è diminuita anno su anno a causa delle ottime prestazioni di Google e dell’arrivo dei vari speaker di Apple, Xiaomi e Alibaba che un anno fa non erano ancora disponibili. Queste ultime due aziende sono molto forti in Cina, dove né Amazon e né Google vendono i loro speaker smart.

In totale, nel primo trimestre del 2018 sono stati spediti 9.2 milioni di speaker smart, segno che il mercato sta guardando con molto interessa a questa tipologia di prodotto. C’è anche da dire che l’HomePod è disponibile ancora in pochi paesi rispetto all’Amazon Echo e al Google Home, ma in ogni caso gli analisti si aspettavano numeri migliori in termini di vendite. Altra differenza importante sta nel prezzo, visto che l’Amazon Echo costa 99.99$ (l’Echo Dot addirittura 49$) e il Google Home 129$ (la versione mini costa 49$). Prezzi nettamente inferiori rispetto ai 349 dollari dell’HomePod, dispositivo che però è in grado di offrire una qualità audio nettamente superiore.

Apple ha ancora tempo per migliorare, visto che è entrata da poco in questo mercato, e sarà interessante capire come sarà accolto l’HomePod in nuovi paesi quando sarà disponibile.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.