Apple vuole bloccare i voli dei droni sull’Apple Park

16 aprile 2018 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Un pilota di droni che ha effettuato diversi voli sull’Apple Park ritiene che Apple stia monitorando tutti i voli sul campus e pensa che sia solo questione di tempo prima che vengano utilizzate delle contromisure per bloccare voli futuri.

Duncan Sinfield sottolinea che ora la sicurezza di Apple impiega non più di dieci minuti per raggiungere la sua postazione, indipendentemente da dove si trovi il punto di partenza. In futuro, però, le cose potrebbero peggiorare, tanto da rendere impossibile effettuare voli tramite droni sul cielo dell’Apple Park.

Solitamente, la sicurezza Apple arriva con due Prius bianche nell’esatta posizione in cui si trova il pilota, in genere entro un massimo di 10 minuti. Secondo il pilota, Apple sta monitorando da tempo tutti i voli nelle vicinanze del campus con delle sofisticate tecnologie a radiofrequenza fornite dalla Dedrone (una compagnia di sicurezza aerospaziale con sede a San Francisco).

Ora che le attività all’Apple Park sono state avviate, e con il trasferimento di tutti i dipendenti che sarà completato a breve, la sicurezza aumenterà ancora di più, tanto da rendere impossibile il volo di droni sul campus.

La tecnologia offerta da Dedrone è in grado di rilevare la presenza di droni e di scovare in breve tempo la posizione del pilota. Il sistema è anche in grado di rilevare il modello del drone.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.