Primi dettagli sulla piattaforma di guida automatica realizzata da Apple

22 aprile 2017 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

In rete trapela il contenuto dei documenti depositati da Apple allo Stato della California per chiedere l’autorizzazione a testare autovetture con guida automatica. Ecco un primo sguardo alla piattaforma che Apple chiama “Automated System”.

Questi documenti contengono materiale destinato a formare potenziali conducenti che dovranno testare i veicoli prima di lasciarli alla guida automatica sulle strade pubbliche. I conducenti dovranno effettuare test base come le manovre più semplici relative ad accelerazione, sterzata e frenata in caso di presenza di ostacoli. Solo dopo che i veicoli avranno superato questi test potranno essere certificati e portati su strada per una prova reale, sempre in presenza del conducente.

I conducenti devono superare sette prove e raccogliere tutti i dati della vettura. Ci sono test sulla velocità e l’accelerazioni, altri sulle manovre e le sterzate (anche a “U”), e altri ancora sulle frenata sia lieve che improvvisa. Durante le prove, i conducenti devono intervenire manualmente per correggere eventuali problemi rilevati sulla guida autonoma. Solo superati tali test, senza intervento manuale, la piattaforma potrà essere certificata ufficialmente.

Lo stato della California ha già concesso il permesso ad Apple di testare sulle strade pubbliche queste vetture “certificate”, con licenza concessa per tre SUV Lexus RX450h e sei piloti specializzati nel  machine learning delle vetture.

Nel documento viene spiegato che i conducenti possono disattivare il pilota automatico durante i test semplicemente premendo sul pedale del freno o afferrando il volante. Dal documento emergono anche alcuni dettagli su questa piattaforma realizzata da Apple; ad esempio, questo sistema è in grado di mantenere la corsia corretta ad una velocità di almeno 65 miglia all’ora e di cambiare automaticamente corsia in caso di sorpasso. Non sappiamo se Apple sta sviluppando anche funzionalità avanzate, ma di sicuro questo documento dimostra che i lavori stanno procedendo velocemente.

 

Inoltre, il documento conferma che Apple sta lavorando ad una vera e propria piattaforma dedicata alla guida automatica, e non ad una vettura vera e propria che, probabilmente, arriverà solo tra qualche anno.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.