Il mercato degli orologi “tradizionali” è in calo per colpa di Apple Watch

Sempre rimando in casa USA, gli ultimi studi effettuati in merito alle vendite degli orologi tradizionali (non smartwatch per intenderci) ha fatto registrare un ulteriore calo. Secondo quanto riportato da Bloomberg.com, questo andamento così negativo è da attribuire, principalmente, ad Apple Watch e altri simili.

Schermata 2015-08-09 alle 23.47.58

In usa il mercato degli orologi tradizionali è in netto calo. Secondo alcuni dati rilevati dall’agenzia di mercato NPD nel mese di giungo 2015, gli orologi da polso che tutti conosciamo non suscitano più questo grande interesse. Le persone sembrano preferire gli smartwatch, in particolar modo gli Apple Watch.

Giugno 2015 è stato il mese in cui si sono registrati cali di vendita di orologi tradizionali pari al 14%, ovvero 927.500 pezzi. I guadagni, però, hanno comunque fatto registrare quota 375 milioni di dollari, anche questi però in calo dell’11% sempre nel mese di giugno 2015. Nello specifico sono stati colpiti in negativo gli orologi di fascia media, prezzati dai 50 ai 1000 dollari. Ancora peggio hanno fatto registrare gli orologi dai 100 a 149,99 dollari, ovvero un calo pari al 24%.

Secondo quanto dichiarato da Fred Levin, membro del gruppo di ricerca NPD, questi dati sono stati nettamente influenzati dalla presenza di Apple Watch e aggiunge che gli anni a venire non saranno periodo fiorenti per i produttori di orologi tradizionali.

Nel frattempo Apple continua a tacere sul reale numero di vendita dei propri smartwatch. Sempre secondo NPD, l’attuale stima è di circa 1,9 milioni di pezzi venduti al prezzo medio di circa 499 dollari. Ovviamente non bisogna trascurare la concorrenza come Pebble, Garmin, Motorola e altre case produttrici che hanno contribuito a creare grande scompiglio nel mercato degli orologi, ma nessuna di queste case può minimamente paragonare le vendite ai numeri raggiunti da Apple con il suo Apple Watch.

Apple Watch non è ancora da considerarsi lo smartwatch perfetto, ma già dalla sua prima versione è riuscito a suscitare grande interesse tra gli utenti e anche gli esperti del settore. Vedremo come cambierà il futuro e le migliorie che –speriamo– verranno aggiunte ben presto.

via – macerkopf.de

News