Apple e Tim Cook esprimono supporto al Gay Pride di San Francisco

30 giugno 2014 di Andrea Scrimieri (@screamieri)

Tim Cook e la compagnia di Cupertino hanno mostrato il proprio supporto al Gay Pride di San Francisco.

Screen-Shot-2014-06-29-at-1.07.56-PM

 

Il CEO Di Apple, Tim Cook, è sceso in strada come rappresentante di Apple per mostrare il proprio supporto al Gay Pride che si è svolto domenica a San Francisco.

Cook è stato individuato tra la folla, grazie anche ad una foto pubblicata su Instagram, con indosso una maglietta Apple dedicata proprio al Pride. La compagnia californiana è uno degli sponsor principali dell’evento di San Francisco e come meglio esprimere il proprio supporto se non partecipando direttamente all’evento.

Apple non ha mai negato il proprio supporto al Pride. Come riportato lo scorso anno, Apple si è pubblicamente unita ad un gruppo di aziende del settore tecnologico in favore dei matrimoni gay negli Stati Uniti, come testimoniato da una sua dichiarazione in seguito ad un importante verdetto della Corte Suprema statunitense:

Apple supporta fortemente l’uguaglianza nel matrimonio e lo riteniamo un problema di diritti civili. Applaudiamo la decisione della Corte Suprema.

Parlando alla Associated Press, Robert Pompey ha parlato dell’importanza di avere alcuni sponsor come Apple all’evento: “Avere degli sponsor nel settore aziendale all’evento e vederli in prima linea fornisce una grande opportunità e visibilità per portare avanti il nostro messaggio: essere gay va bene.”

Fonte: iDownloadBlog

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.