FIFA 14 elimina joypad e tasti virtuali: la hands on di Slide To Play

13 giugno 2013 di Emiliano Contarino

Il franchise FIFA ha storicamente offerto una grande simulazione di calcio su tutte le piattaforme videoludiche esistenti. Anche su iPhone, a dire il vero, ha saputo mostrare i muscoli, anche se il piccolo schermo dei dispositivi Apple, non è il luogo ideale per una simulazione calcistica. Puntuale come ogni anno, si avvicina la nuova edizione, che quest’anno prenderà il consueto nome di FIFA 14. Vediamo cosa propone il titolo in questa hands on di Slide To Play.

fifa_01

A grandi linee, le modalità di gioco rispecchiano da vicino quelle presenti nel fratello maggiore destinato alle console. FIFA 13 è stato un gioco di calcio elegante e soddisfacente ed è normale che ci sia grande attesa per la nuova versione. In FIFA 14 per iOS il team di sviluppo ha deciso di compiere mosse audaci, in rottura con il passato, che tentano di riscrivere il concetto di gioco calcistico per un dispositivo portatile.

Partiamo dal sistema di controllo. I Joystick virtuali e pulsanti presenti a schermo suscitano in genere sentimenti contrastanti. C’è chi davvero li odia e chi, invece, si adatta. FIFA 14 è il primo tentativo di EA di creare un titolo progettato specificamente per un controllo tattile, dove il touch-screen la farà da padrona. Niente più joystick. Niente più pulsanti virtuali. In questo titolo il dispositivo non fungerà, dunque, anche da pad virtuale. Controlleremo l’azione di gioco con i classici swipe, slide e tutto nel gioco verrà guidato in assenza di pulsantiere virtuali.

fifa_02

Messa in questi termini, sembra quasi che FIFA 14 presenti degli elementi tipici di un RTS. Per i tradizionalisti, comunque, possiamo dire che il cambiamento non intaccherà la qualità del titolo, anche perché i controlli precedenti sono ancora disponibili sotto il menu delle opzioni, seppur considerati come alternativi. Nel complesso, FIFA 14 sembra promettente, anche se giocato con i nuovi controlli. Muoversi per il campo, attaccare e difendere risulta naturale, almeno a giudicare dalle parole di chi lo ha provato.

Oltre ai controlli, i cambiamenti più evidenti riguardano, ovviamente, il lato grafico. Tutto sembra essere più ricco e dettagliato rispetto alle altre volte, ed i menu di gioco hanno uno stile moderno che richiama l’interfaccia metro di Windows Phone e Windows 8. FIFA 14 supporterà anche il commento in altre lingue straniere (rispetto al solito inglese), ma sfortunatamente per noi si parla solo di  francese, spagnolo e tedesco. E l’italiano?

fifa_03

Al di là delle novità appena elencate non si hanno altre informazioni precise, ma in ogni caso il nuovo capitolo porterà con se tutto quanto di bello abbiamo visto in FIFA 13, più altre sorprese non ancora annunciate. FIFA 14 è in arrivo per tutte le piattaforme disponibili sul mercato e arriverà in App Store nel mese di Settembre.

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.