Stati Uniti: un senatore si dice preoccupato in merito alle tecnologie di mappatura di Google ed Apple

Il Senatore degli Stati Uniti Charles Schumer ha inviato una lettera ai CEO di Apple e Google esprimendo le proprie preoccupazioni in merito alle tecnologie di prossima generazione utilizzate dalle due aziende per la mappatura, affermando che queste potrebbero portare a violazioni della privacy dei cittadini.

Il Senatore Charles Schumer nella lettera esprime le proprie preoccupazioni sul fatto che le nuove tecnologie adottate per la mappatura da Apple e Google possano portare inavvertitamente a delle gravi violazioni rispetto alla privacy dei cittadini mettendo a disposizione di virtualmente chiunque, anche terroristi, immagini altamente sensibili. Come riportato da AppleInsider il Sen. Schumer non ha esplicitamente usato la frase “aerei spia“, ma ha descritto all’interno della propria lettera le tecnologie sfruttate dalle due compagnie paragonandole ad attrezzature di livello militare; nonostante Google utilizzi già con Maps le immagini satellitari il Senatore sarebbe contrariato dal fatto che le tecnologie di imaging moderne possano offrire una risoluzione fino a 4 pollici. Il paragone ad attrezzature militari deriva non tanto dai dispositivi per quanto riguarda le fotografie ad alta risoluzione, ma piuttosto da una tecnologia di targeting militare altamente avanzata sfruttata da C3 Technologies, azienda precedentemente parte di Saab AB, e più nello specifico del settore dedicato allo sviluppo di tecnologie di difesa, necessaria per ottenere mappe tridimensionali.

Schumer ha affermato che “fare un barbeque o prendere il sole nel proprio giardino di casa non dovrebbe essere un evento pubblico. Le persone dovrebbero essere libere da qualsiasi preoccupazione in merito ad una tecnologia in grado di violare la privacy di una persona nella propria abitazione.”

La mappatura 3D ad alta risoluzione potrebbe avere risvolti applicativi molto pratici, ma la tecnologia utilizzata da queste compagnie offre un livello di precisione mai usato prima per fini pubblici. Solleva questioni importanti in merito alla privacy e gli individui hanno il diritto di sapere quando le loro case e comunità sono mappate – e quando immagini altamente dettagliate di loro e delle loro abitazioni verranno pubblicate online. Usando fotocamere molto potenti che possono guardare attraverso le vostre finestre e mostrare dettagli di siti di sicurezza sensibili, Apple e Google avranno accesso ad immagini private e sensibili. E’ imperativo che queste compagnie rendano pubblici i propri piani per la protezione della privacy sia degli individui che delle infrastrutture sensibili, le intenzioni di pubblicazioni ed i piani per l’inclusione di consenso pubblico nel processo di mappatura.

Ricordiamo che Apple ha annunciato la settimana scorsa una nuova applicazione Mappe realizzata internamente che verrà rilasciata con iOS 6 confermando tutti i rumors diffusi in precedenza, segnando il definitivo abbandono a Google Maps, da sempre incluso in iOS. Una sua importante caratteristica è la tecnologia “Flyover“, che permetterà di visualizzare mappe tridimensionali in alta definizione direttamente da iPhone ed iPad. Potete leggere la lettera nella sua versione integrale direttamente sul sito del Sen. Schumer a questo link.

[via]

News