On the Wind: la forza del vento su iPhone

27 marzo 2012 di Emiliano Contarino

On the Wind è un prodotto sicuramente accattivante. Nel gioco avremo l’arduo compito di interagire con la luce e il mondo floreale. Il tutto è condito con una coloratissima grafica pixellosa.


A giudicare dal trailer soprastante risulta difficile capire di come si gioca a questo On The Wind. Il succo è comunque questo: dovremo guidare i vortici a schermo, sempre più veloci, attraverso le stagioni. È possibile controllare la folata di foglie con la punta del dito, muovendo gli ostacoli, e raccogliendo altre foglie che si disperdono in tutto il campo.

A prima vista sembrerebbe facile chiamare in causa Flower (titolo noto a tutti gli utenti Sony Playstation) come fonte di ispirazione per questo prossimo prodotto iOS, ma lo sviluppatore David Buttress nega di aver preso spunto dal titolo apparso sull’ammiraglia Sony. L’ispirazione c’è stata, ma è arrivata da The Helicopter Game, un classico titolo Flash con semplici controlli one-touch e una curva di difficoltà piuttosto brutale. L’idea per le foglie e il movimento fluente proviene, invece, da Boids, un software di intelligenza artificiale realizzato nel 1986 da Craig Reynolds allo scopo di simulare il comportamento degli stormi di uccelli in volo.

David Buttress è nuovo al mondo dello sviluppo iOS, e ha da poco lanciato il suo studio “one-man”, chiamato dontsteponthecracks, ossia “non calpestare i Cracks”. In ogni caso, proviene da una lunga esperienza nello sviluppo di videogiochi, maturata in qual di Rare. E così, ammette lo sviluppatore, lavorare con altri creativi presso lo studio di sviluppo era fonte ispirazione, ma al tempo stesso non permetteva di lavorare alle piccole idee che gli affioravano. Come con altri sviluppatori, dunque, anche David Buttress proviene dal mondo delle console, ed ha successivamente scoperto che iOS offre una grande opportunità per sviluppare i concetti e le idee più disparate. E così, dopo aver lavorato a titoli di spessore come, Banjo-Kazooie: Nuts & Bolts e Conker: Live and Reloaded, ha deciso di sviluppare On The Wind.

Buttress ha però ricercato ispirazione anche in progetti già affermati. Ad esempio, parte degli oggetti che compongono lo sfondo sono stati ripresi dal mondo di Limbo, ma piuttosto che adottare un approccio simile con uno sfondo scuro, ha deciso di ricalcare i mille colori dell’ambiente floreale. Inoltre, l’assenza di una colonna sonora, è ripresa dall’esperienza uditiva ammirata in Shadow of the Colossus, produzione che di solito era formata solo dal suono del vento e degli zoccoli del nostro cavallo. Anche in questo On The Wind, l’atmosfera sarà animata da effetti sonori naturali, senza musiche di sottofondo.

Quando verrà rilasciato in App Store, On The Wind sarà un’esperienza di gioco piuttosto limitata, dovendo guidare il vento attraverso le quattro stagioni. Lo sviluppatore, però, ha già confermato la volontà di ampliare i contenuti di gioco, proponendo una modalità endless e futuri aggiornamenti. In ogni caso, però, anche così il prodotto proporrà un mondo di gioco generato casualmente, classifiche in cui competere e una serie di obiettivi da sbloccare. Insomma, le ragioni per giocare a On The Wind non sembrano mancare sin dall’inizio.

Speriamo di non dover attendere molto prima di mettere le mani sul gioco. Non abbiamo ancora una data di release ben precisa, ma On The Wind dovrebbe vedere luce sullo store Apple in meno di un mese.

via TA

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.