MagniFusion – Recensione

07 agosto 2010 di Emiliano Contarino

Da TocoGame arriva un puzzle game sicuramente originale che non mancherà di divertire i fan del genere. Vediamo brevemente cosa offre.

Veniamo anzitutto alle modalità di gioco, la arcade e la puzzle mode. Il cuore centrale del titolo è sicuramente rappresentata da questa seconda scelta che incarna tutti gli elementi tipici di una modalità storia. Il puzzle mode è distinto in vari step, 14 in tutto, all’interno dei quali avremo a disposizione ben 5 sfide. Facendo due rapidi conti, i livelli in cui cimentarsi saranno ben 70, una longevità davvero ottima, considerando anche la modalità arcade aggiuntiva. Ma veniamo al gameplay.

In MagniFusion avremo a che fare con piccole sfere, chiamateli elementi se volete, in grado di combinarsi tra loro e assumere dimensioni sempre più grosse. Le sfere potranno combinarsi sono con le altre di pari dimensioni e, nell’unire i vari elementi, dovremo tenere conto delle loro attuali dimensioni. Nella modalità puzzle, però, vari sono gli obiettivi richiesti. Mentre, infatti, dovremo fare attenzione nell’unire tutti gli elementi, dovremo anche aver cura delle insidie sparse per il livello. Buche dove poter cadere, muri che bloccano le palline, marchingegni strani che le spingeranno velocemente per il percorso, e tante altre di cui non vogliamo parlarvi per non spoiler are troppo. Ogni stage prevede un tempo massimo entro cui fondere tutte le sfere, terminato il quale dovremo procedere nuovamente alla soluzione dello stesso livello. Oltre a tenere in considerazione le dimensioni delle sfere da unire, dovremo fare anche attenzione alla tipologia e al colore: gli elementi che creeranno poi la MagniFusion, devono avere lo stesso colore per potersi fondere tra loro.

Il gioco presenta un sistema di controllo fulltouch. Tappando sullo schermo e facendo uno slide per tutta l’area di gioco, saremo in grado di muovere le sfere a nostro piacimento, anche se spostarle correttamente non sarà impresa facile: occorrerà, infatti, precisione, pazienza e un tocco delicato.
Nella modalità arcade, invece, verremo lanciati all’interno di un’arena nella quale fondere il maggior numero di sfere. Qui sarà il punteggio massimo a decretare il successo o la disfatta, mentre un raggio laser penserà a scoppiare di tanto in tanto le nostre bolle.

La grafica è colorata e rifinita, anche se certamente in un puzzle game siffatto non è la grafica a divertire e coinvolgere. MagniFusion risulta un titolo godibile e, per certi aspetti, originale anche se la formula di gioco potrebbe non piacere a tutti. Se siete amanti dell’azione più sfrenata questo titolo potrebbe non soddisfare troppo la vostra sete di action; se, invece, amate la calma (ma non troppo) e cercate un passatempo rilassante, MagniFusion potrebbe fare al caso vostro!

MagniFusion costa, al momento, solo 0,79€. Un prezzo lancio sicuramente convincente!

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.