Perchè il 17 luglio è la data ufficiale del Calendario Apple?

Hai notato che il 17 luglio è la data di default dell’icona Calendario sulle piattaforme Apple? Il motivo? iCal è nato proprio il 17 luglio di 16 anni fa.

iCal nacque quasi in sordina, durante una presentazione tenuta da Apple al Macworld di New York il 17 luglio 2002. Fu Steve Jobs a presentare quell’app per Mac: “iCal ti consente di vedere tutti i calendari che costituiscono la tua vita. Sarà parte integrante di Mac OS X 10.2 Jaguar. Con la condivisione internet integrata, iCal apre una nuova era di condivisione dei calendari tra colleghi, amici, famiglia e scuole”. 

L’introduzione di iCal ha preceduto il rilascio dell’iPhone di cinque anni ed era rivolta inizialmente agli utenti Mac e iPod. E per dare un’idea dell’era in cui è stata introdotta questa app, Apple ha pubblicizzato la possibilità di sincronizzare i calendari attraverso “la nuova generazione di telefoni cellulari abilitati Bluetooth, dispositivi PalmOS e iPod“.

iCal era uno dei pochi prodotti software Apple non sviluppati a Cupertino, in quanto è stato sviluppato in Francia da un team guidato da Jean-Marie Hullot, socio di lunga data di Jobs.

Per molti anni, l’icona desktop iCal ha sempre visualizzato la data “17 luglio” e fino ad oggi è stata l’icona predefinita per il calendario in MacOS.

Ovviamente, il 17 luglio è un riferimento alla data in cui è stata introdotta la funzionalità su Mac. È simile alla tradizione degli orologi su iPhone che mostrano sempre  le 9:42 negli annunci TV,  l’ora del giorno dell’annuncio originale del primo iPhone nel 2007.

Nel corso degli anni, l’aspetto e l’icona di iCal sono cambiati. Così come è cambiato il suo nome, ora diventato Calendar (Calendario in italiano).

Curiosità