Apple annuncia i risultati del Q2 2018, venduti 52,2 milioni di iPhone! - iPhone Italia

Apple annuncia i risultati del Q2 2018, venduti 52,2 milioni di iPhone!

02 maggio 2018 di Luca Ansevini
FEATURED

Apple ha da pochi minuti annunciati i risultati relativi al Q2 2018, ovvero i dati inerenti il secondo trimestre fiscale del 2018 che comprende i primi tre mesi dell’anno in corso.

Apple chiude il Q2 con un fatturato di 61,1 miliardi di dollari e 13,8 miliardi di dollari guadagnati dalla vendita di 52,2 milioni di iPhone, 9,1 milioni di iPad e 4,07 milioni di Mac

La società ha fatto registrare un aumento del 16% rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso oltre ad un guadagno trimestrale per azione diluita di $ 2,73, dato in crescita del 30%. Le vendite internazionali hanno inoltre rappresentato ben il 65% delle entrate del trimestre.

Direttamente dal CEO dell’azienda Tim Cook ovviamente parole di assoluto elogio dei dati appena annunciati da Apple:

Siamo entusiasti di annunciare il nostro miglior trimestre di marzo di sempre, con una forte crescita dei ricavi in ​​iPhone, servizi e indossabili. I clienti hanno scelto iPhone X più di ogni altro iPhone ogni settimana nel trimestre di marzo, proprio come hanno fatto dopo il suo lancio nel trimestre di dicembre. Inoltre abbiamo incrementato i ricavi in ​​tutti i nostri segmenti geografici, con una crescita superiore al 20% in Cina e Giappone.

Grande entusiamo anche da parte di Luca Maestri, CFO di Apple che si è così espresso:

La nostra attività ha registrato ottimi risultati durante il trimestre di marzo, con un aumento del 30% degli utili per azione e un flusso di cassa operativo superiore a 15 miliardi. Con la maggiore flessibilità che abbiamo ora dall’accesso alla nostra liquidità globale possiamo investire in modo più efficiente nelle nostre operazioni negli Stati Uniti e lavorare verso una struttura di capitale più ottimale. Data la nostra fiducia nel futuro di Apple, siamo lieti dell’approvazione di una nuova autorizzazione di riacquisto di azioni da 100 miliardi di dollari e un aumento del 16% del nostro dividendo trimestrale.

La Società ha inoltre annunciato che completerà l’esecuzione della precedente autorizzazione di riacquisto di azioni durante il terzo trimestre fiscale. Lo stesso consiglio ha dichiarato un dividendo in contanti di 0,73 dollari per azione per quanto riguarda le azioni ordinarie di Apple, pagabili il 17 maggio 2018 agli azionisti registrati alla chiusura degli affari il 14 maggio 2018.

Apple ha anche annunciato un nuovo programma di ri-acquisto delle azioni pari a 100 miliardi di valore totale, aumentando i dividendi del 16%.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.
  • Emanuele

    Ma non era in crisi?? Cit.

  • Utente9000

    Di 61 Miliardi, 38 vengono da iPhone. Non so se sia un bene o un male onestamente.

  • La quota è in calo, una volta superava il 70%, adesso è al 61%. Un’enormità ma comunque in diminuzione.
    Mentre i servizi salgono del 30% in un anno.

    Qualche giorno fa invitavo (per la verità sono anni che lo facciamo) ad evitare di anticipare il funerale (perché molte evidenze non tornavano e necessariamente, perciò, qualche speculazione doveva essere gioco forza sbagliata).

    Apple fa la trimestrale più alta della sua storia del Q2, le vendite sono esattamente in linea con le previsioni annunciate lo scorso trimestre e hanno superato quelle di Wall Street.

  • Nera…

  • Utente9000

    Sí, vero. Anche se quel 9% è stato mangiato in gran parte dai servizi, che sono comunque iPhone-centrici. Quindi parliamo di una finta diversificazione.

  • Luca Ansevini

    Ogni anno sempre la stessa storia 😀 Ma alla fine i dati sono quello che contano

  • Settore “Altro” 90%, iPad in crescita.
    Molti servizi sono orizzontali (iTunes, Apple Music), altri totalmente inutili se non rapportati all’ecosistema come iCloud, AppStore, che certamente ha in iPhone il suo driver principale è anche il maggiore fattore di lock-in in quanto sfavorisce il cambiamento di piattaforma mentre i servizi che verranno (video e riviste) investiranno marginalmente iPhone.

    Chiaramente fare meglio voleva dire vendere meno iPhone, il passaggio verso i servizi ed una maggiore diversificazione non può che essere graduale e, se mentre lo fai, fai il record di fatturato del Q2 diciamo che lo stai facendo piuttosto bene.

  • Mi godo quei 4 giorni all’anno, quelli in cui Apple presenta i dati finanziari e i troll scompaiono e si può commentare in santissima pace 🙂

  • Luca Ansevini

    Ma vedi Giovanni alla fine io non amo mai crogiolarmi nel dato finanziario di Apple. Diciamo che rido solo in faccia al qualunquismo di chi come sempre pensa di avere la palla di cristallo.

    Apple vende e nulla e nessuno mi farà mai pensare che Apple vende ‘per moda’. Apple vende perchè al netto di alcune problematiche che per carità ci sono state è l’azienda che ha maggior cura nei prodotti che offre, al netto di costi sicuramente elevati.

  • Certo, chi si crogiola ben bene è l’azionista.
    Io mi godo solo la libertà di quelle 24 ore in cui si può snocciolare un ragionamento al netto dei preconcetti e guardando i fatti.

    Fatti che snoccioleremo nel prossimo podcast che non vedo l’ora di fare perché le considerazioni da fare sono tante tante tante.

  • Neu

    Steve si sta rivoltando nella tomba… dalla felicità 😂

  • Ceeppa

    Cook fa il ditino come Trump!

  • Ceeppa

    Se godi cosi’ tanto devi avere tante azioni Apple!

  • Ceeppa

    Si ma devi spiegarmi perche’ Apple deve avere tutte le volte il maggior margine di guadagno rispetto a tutti gli altri.
    Io questo lo chiamo… gonfiare i prezzi (indipendentemente dal valore)

  • Wella

    Ho capito sei proprio quello con la voce strana.
    Bene ora lo so.
    Non vorrai fare la fine di eeespazio spero.

  • Emanuele

    Già…

  • Emanuele

    Come ogni anno gli esperti smentiti. 😂

  • Caelestive

    Da notare è anche la crescita nel mercato cinese a fronte di un calo generale proprio in questo mercato.

    Comunque è incredibile i numeri di iPhone che continuano a vendere nonostante i problemi, scandali e concorrenza. Ha fatto storia ma continua a farla tuttora