Alternative Apple Pencil: quali scegliere e perchè!

13 aprile 2018 di Francesco Siciliani (@FrSiciliani)

Alternative Apple Pencil? Con l’arrivo del nuovo iPad e con tutto l’hype mediatico sull’espansione del supporto al pennino Apple per gli studenti e per chi non possiede un iPad Pro, è giunta l’ora di scoprire le alternative suddivise per prezzi e funzionalità.

iPad è sempre più uno strumento di lavoro e studio e, con l’ultimo evento di Marzo, Apple ha chiarito benissimo questa posizione. Il risultato è stato un iPad di sesta generazione con supporto alla Apple Pencil, il vero “Pro” di iPad Pro e ora il punto chiave che aiuterà tutti gli studenti e gli universitari.

Ma la Apple Pencil è costosa e nonostante il suo recente calo di prezzo, finalizzato appositamente ad una maggiore diffusione in ambito scolastico, risulta ancora un prodotto di nicchia. E gli studenti? Cerchiamo di scoprire quali sono le soluzioni alternative alla Apple Pencil e come risparmiare, da poche decine di euro a prezzi molto più bassi.

Apple Pencil e la grande assente Logitech Crayon

La Apple Pencil è uno degli strumenti migliori realizzati dall’azienda di Cupertino e si è distinta sin dal lancio per la sua enorme fruibilità in campo professionale. Ora l’idea è stata ampliata anche alle esigenze didattiche e scolastiche. La Apple Pencil è ora pienamente sfruttabile per lo studente universitario, per il grafico, per il tecnico e per il creativo anche grazie ad una serie di applicazioni migliorate e ottimizzate, come la suite iWork.

Chiaramente, se non volete acquistare Apple Pencil, ora a 99€ sul sito Apple, negli Apple Store e rivenditori autorizzati e su Amazon, perchè vi sembra troppo costosa oppure perchè volete un pennino da usare anche su altri dispositivi, vogliamo elencarvi alcune valide soluzioni differenziate dalle fasce di prezzo.

Come ben sappiamo infatti Apple Pencil, nonostante sia un ottimo strumento per grafici e non solo, è venduta ancora oggi ad un costo decisamente elevato che la rende poco appetibile a chi non deve farne un utilizzo prettamente professionale. Nella logica del contenimento dei costi pensato per le scuole e l’educazione, Apple ha così concesso a Logitech di svelare sul palco questo nuovo prodotto dal costo più contenuto. La nuova stilo Crayon è ovviamente compatibile con i nuovi iPad e consente quindi di avere al costo contenuto un pacchetto completo per tutti quegli alunni in cerca di un dispositivo elettronico destinato allo studio. Manca solo la sensibilità alla pressione. Peccato che al momento non sia ancora disponibile in Italia e quindi bisognerà valutare altre soluzioni.

Adonit Pixel

La Adonit Pixel è una delle migliori soluzioni alternative ad Apple Pencil, costa decisamente meno rispetto alla soluzione di Apple (60€) e offre ottime performance. Si tratta di un pennino che funziona con tutti i prodotti quindi non solo con i nuovi iPad e con gli iPad Pro. Volendo la possiamo usare anche su iPhone.

Questa penna è sensibile al tocco con 2048 livelli di pressione, sfrutta il Bluetooth, ha i tasti scorciatoia ed è realizzata in alluminio in modo da essere piacevolissima al tatto e durante l’utilizzo.

Acquista la penna Adonit su Amazon

Wacom Bamboo Sketch

Questa soluzione è altrettanto valida e si presenta come un prodotto di fascia alta. Costa sempre meno di Apple Pencil (79€), anche se non tantissimo, e offre ottime performance grazie alla punta fine ad alta precisione e al supporto a tanti device, da iPhone 6 in su, con gli iPad standard, con iPad Pro e chiaramente con il nuovo iPad.

Acquista Wacom Bamboo Sketch su Amazon

Alternative Apple Pencil più economiche

Chiaramente se volete spendere ancora meno e non volete rinunciare alle opportunità date dall’annotazione, dal disegno e dall’uso di un pennino su iPad e altri prodotti tecnologici, vi alleghiamo altre soluzioni interessanti. Chiaramente mancherà il supporto ai livelli di pressione, disponibili sulle penne con Bluetooth.

C’è la penna attiva di Ciscle con punta ultra fine da 1.8mm che supporta tutti i device con display capacitivo senza richiedere connessione Bluetooth. Questa penna quindi è molto più universale di quelle viste prima ed è la compagna perfetta per chi vuole una soluzione semplice e immediata a meno di 30€.

Passiamo poi ad un prodotto molto comodo sempre a costo non eccessivo che non supera i 33€. Si tratta dello stylus capacitivo HAHAKEE per iPad che offre 40 ore di funzionamento e un’autonomia di 30 giorni in standby, oltre che punta fine e compatibilità con tutti i device.

Infine parliamo della soluzione più economica disponibile (meno di 13€), che si caratterizza per essere molto versatile e sufficientemente valida. Si tratta della penna capacitiva di MEKO, venduta in due pezzi con tanti accessori e punte. Si tratta di una penna che funziona indistintamente con tutti i dispositivi con touchscreen capacitivo e che quindi non è esclusiva di iPad o iPad Pro.

Queste quindi erano le nostre idee sulle alternative ad Apple Pencil. Ci dispiace dover sottolineare la mancanza della Crayon di Logitech, presentata durante l’evento di Marzo, ma non ancora disponibile in Italia. Al prezzo di circa 40€ questa sarebbe stata una soluzione molto intrigante. Non mancheremo di aggiornarvi sulle eventuali nuove proposte o disponibilità.

Se non avete ancora visto la recensione di iPad di sesta generazione, non perdete altro tempo e guardatela! Vi alleghiamo il video di seguito:

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.