Apple e Facebook si accordano: le notizie a pagamento arriveranno anche su iOS

13 febbraio 2018 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Facebook è riuscita a trovare un accordo con Apple e presto potrà lanciare un nuovo strumento per gli editori che vogliono abilitare i paywall, vale a dire l’accesso ai contenuti a pagamento sul social network.

Attualmente, questa funzione su Facebook è limitata alla sola app Android, in quanto le politiche di revenue previste da Apple non erano in linea con il tipo di servizio offerto da Facebook agli editori. Tutto questo è stato risolto pochi giorni fa, come annunciato ieri da Campbell Brown di Facebook News.

Grazie a questo accordo, presto gli editori potranno attivare un abbonamento su Facebook per offrire contenuti a pagamento direttamente sull’app iOS.

Questo significa che gli editori potranno attivare il paywall su Facebook, anche nell’app per iPhone e iPad: gli utenti potranno leggere gratuitamente un numero predefinito di articoli, poi dovranno pagare una certa somma se vorranno continuare a leggere le notizie di quella particolare fonte.

Il problema con Apple era relativo al fatto che l’azienda chiede il 30% delle entrate derivanti da qualsiasi acquisto effettuato in-app da parte degli utenti. Facebook, però, al momento non prende alcuna somma di denaro dai paywall attivati dagli editori, e quindi si sarebbe trovata a dover pagare ad Apple somme che non aveva mai incassato. Non sono stati forniti i dettagli dell’accordo, ma sappiamo che le sottoscrizioni per gli editori saranno attivabili anche su iOS a partire dal 1 ° marzo.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.