Apple annuncia i risultati del Q1 2018: record da 88.3 miliardi di $ di entrate, venduti 77.3 milioni di iPhone

01 febbraio 2018 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)
FEATURED

Apple ha annunciato i risultati fiscali del Q1 2018, che corrispondono al quarto trimestre solare del 2017. Si tratta dei primi dati ufficiali diramati da Apple dopo l’uscita dell’iPhone X.

Nel Q1 2018, Apple ha registrato entrate per 88.3 miliardi di dollari e profitti pari a 20.1 miliardi di dollari. In totale, negli ultimi tre mesi del 2017 sono stati venduti 77.3 milioni di iPhone, 13.2 milioni di iPad e 5.1 milioni di Mac. Si registra una leggera contrazione lato smartphone e Mac rispetto allo stesso periodo di un anno fa, quando furono venduti 78.3 milioni di iPhone, 13 milioni di iPad e 5.3 milioni di Mac. Solo gli iPad fanno registrare il segno positivo anno su anno, con 200.000 unità vendute in più. Nel trimestre precedente, Apple ha fatto registrare entrate per 52.6 miliardi di dollari, profitti pari a 10.7 miliardi di dollari e vendite pari a 46.7 milioni per gli iPhone, 10.3 milioni per gli iPad e 5.4 milioni per i Mac.

Malgrado un numero di iPhone venduti inferiore rispetto ad un anno fa, le entrate sono aumentate grazie al prezzo medio più alto degli smartphone Apple venduti in tutto il mondo. Basti pensare che le vendite degli iPhone sono diminuite di poco meno dell’1%, ma le entrate totali sono aumentate del 13% anno su anno. Questo significa che Apple ha trovato il modo per ottenere maggiori entrate dallo stesso numero di unità vendute.

In ogni caso, Apple fa notare che questo trimestre era lungo 13 settimane, mentre l’anno scorso era di 14 settimane. Questo può spiegare in parte il minor numero di iPhone venduti.

Gli analisti prevedevano 87.1 miliardi di profitti, quindi Apple ha superato le aspettative. Wall Street, però, aveva previsto 80.2 milioni di iPhone venduti nel trimestre, ma i numero ufficiali si fermano a 77.3 milioni.

Queste le parole di Tim Cook: “Siamo entusiasti di segnalare il più grande trimestre nella storia di Apple, con una crescita che ha incluso le entrate più alte mai ottenute dalla vendita degli iPhone. iPhone X ha superato le nostre aspettative ed è stato l’iPhone più venduto da quando è stato lanciato a novembre. Abbiamo anche raggiunto un traguardo significativo con 1.3 miliardi di dispositivi attivi installati nel mese di gennaio. Si tratta di un aumento del 30% in soli due anni, a testimonianza della popolarità dei nostri prodotti e della lealtà dei nostri clienti“.

Luca Maestri, CFO di Apple: “Grazie alle ottime prestazioni operative e di business, nel trimestre abbiamo raggiunto una redditività record mai raggiunta in passato, con un amento dell’EPS pari al 16%. Il flusso di cassa è molto forte e si attesta a 28.3 miliardi di dollari, inoltre abbiamo restituito 14.5 miliardi di dollari agli investitori tramite il nostro programma di restituzione del capitale“.

Apple ha quindi registrato un fatturato trimestrale di 88.3 miliardi di dollari, record per l’azienda con un +13% rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Le vendite internazionali hanno rappresentato il 65 percento delle entrate del trimestre.

Apple fornisce la seguente guidance per il secondo trimestre del proprio anno fiscale 2018:
  • fatturato fra i 60 miliardi di dollari e i 62 miliardi di dollari
  • margine lordo fra il 38 percento e il 38,5 percento
  • spese operative fra i 7,6 miliardi di dollari e i 7,7 miliardi di dollari
  • altre entrate/(spese) di 300 milioni di dollari
  • aliquota fiscale del 15 percento
Il Consiglio di Amministrazione di Apple ha dichiarato un dividendo cash di 0,63 dollari per azione delle azioni ordinarie della Società. Il dividendo è pagabile il 15 febbraio 2018 agli azionisti che risultano registrati alla chiusura delle attività il 12 febbraio 2018.

Rimane da capire come Wall Street accoglierà i due dati contrastanti: profitti da record, ma vendite degli iPhone inferiori alle aspettative.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.