Molti utenti Note 7 non acquisteranno più prodotti Samsung

08 ottobre 2016 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Il caso Note 7 potrebbe avere ripercussioni a lungo termine per Samsung: anche se gli ultimi dati finanziari non sembrano risentire del richiamo ufficiale che l’azienda ha attivato a causa dei rischi di esplosione, molti utenti hanno perso la fiducia nei confronti di Samsung.

apple-v-samsung-sign

Ad oggi, Samsung ha richiamato già 2,5 milioni di Galaxy Note 7 inizialmente venduti o distribuiti ai vari negozi. Inoltre, anche i modelli sostitutivi sembrano avere ancora problemi simili, visto che non sono mancati ulteriori casi di esplosione della batteria. Proprio per questi motivi, ben il 34% degli utenti che avevano acquistato il Note 7 hanno detto che non compreranno più smartphone Samsung in futuro. Di questi, il 51% ha detto che acquisterà comunque un dispositivo Android, mentre il 34% passerà ad iPhone.

In questi giorni, il governo USA ha anche definito il Note 7 come “merce pericolosa”, proprio a causa dei rischi di esplosione, vietandone anche il trasporto via aerea dei modelli in arrivo dall’Asia. Gli operatori AT&T e Verizon, inoltre, hanno deciso di sostituire i Note 7 dei propri clienti con qualsiasi altro smartphone richiesto dagli utenti, anche diverso dal modello incriminato.

[√ia]

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.