Subway Surfers, il running game in cui dovrete sfrecciare tra i treni – La recensione di iPhoneItalia

28 maggio 2012 di Denis Dosi

Subway Surfers è un nuovo endless game ambientato sui binari della metropolitana. In seguito ad una serie di test siamo pronti a scrivere la recensione completa made in iPhoneItalia.


Subway Surfers (AppStore Link)
Subway SurfersKilooCategoria: Giochi

Ogni giorno vengono pubblicati sull’App Store nuovi endless o running game, ovvero quei titoli in cui il vostro compito sarà quello di correre il più lontano possibile, evitando tutti gli ostacoli che incontrerete sul vostro cammino. Di questi molti risultano essere scadenti in quanto ripropongono fedelmente l’esperienza di un gioco che ha riscontrato un determinato successo. Fortunatamente Subway Surfers si discosta da tale idea di applicazioni per creare un mondo a parte ed offrire effettivamente un qualcosa di nuovo, pur restando nel solito ambito dei running game. In questo titolo impersonate un giovane che ama disegnare graffiti sui treni nei vari depositi, sfortunatamente egli viene scoperto dalla guardia ed il proprio cane, è arrivato quindi il momento di iniziare a correre per evitare di essere acchiappati. Nel corso della partita dovrete saltare da un mezzo all’altro, correre nei tunnel, abbassarvi per evitare transenne e molto altro.

Come nella maggior parte dei titoli del settore, all’interno dell’applicazione non è possibile trovare varie modalità di gioco, tuttavia avrete la possibilità di sbloccare una serie di missioni giornaliere, di condividere su Facebook i risultati ottenuti in modo che i vostri amici possano sfidarvi o acquistare determinati potenziamenti per facilitare l’esperienza di gioco. A differenza di altri elementi, Subway Surfers possiamo definirlo come un running game verticale, in questo modo quindi l’intera partita si articolerà in un movimento dal basso verso l’alto, non esiste pertanto la modalità landscape.

Correndo e saltando tra i treni dovrete acquisire il maggior numero di monete da spendere successivamente nella sezione Shop, parallelamente potrete incontrare anche determinati oggetti che vi permetteranno di sbloccare abilità speciali utili per saltare più in alto, percorrere grandi distanze in poco tempo e molto altro. Il gameplay risulta essere semplice e molto intuitivo, di default il personaggio corre in un moto orizzontale, sarà vostro compito indirizzarlo verso altri binari trascinando un dito sullo schermo. Ecco allora che per saltare o abbassarsi basterà tracciare una linea verso l’alto/basso, mentre per spostarsi a destra/sinistra tracciatela rispettivamente nella direzione in cui vorrete indirizzarlo.

Parallelamente la grafica risulta essere abbastanza soddisfacente, indubbiamente non possiamo confrontare l’artificio con quello di un titolo di altri settori, tuttavia possiamo constatare che i dettagli risultano essere discretamente definiti e i colori abbastanza vivi. Come nella maggior parte delle situazioni, gli sviluppatori avrebbero potuto cercare di ottenere migliori risultati, tuttavia è doveroso sottolineare come effettivamente non vi sia nulla di scadente.

In conclusione Subway Surfers è un ottimo gioco, anche se la sezione degli endless game è senza dubbio eccessivamente sfruttata. Pur non avendo varie possibilità di personalizzazione, gli sviluppatori sono riusciti a creare un’esperienza leggermente differente da quella che si potrebbe ottenere da moltissimi altri titoli. Le chiavi positive sono l’aspetto social (ovvero la possibilità di condividere e visualizzare direttamente nei menu i risultati degli amici di Facebook) ed un gameplay decisamente intuitivo. Dall’altro lato della medaglia abbiamo invece una grafica non entusiasmante, anche se naturalmente è ottima rispetto a tante altre.

In relazione a quanto precedentemente affermato possiamo consigliare il gioco a tutti coloro che amano i running game, ma anche a coloro che vorrebbero avvicinarsi a tale tipologie di elementi. L’applicazione qui descritta è disponibile gratuitamente sull’App Store.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS.