“My Little Pony: Friendship is Magic”, aiutiamo Twilight Sprinkle a ricostruire Ponyville – La recensione di iPhoneItalia

Gameloft ha da poco rilasciato su App Store il suo nuovo gioco “My Little Pony: Friendship is Magic”. Si tratta di un titolo in cui i giocatori avranno la possibilità di creare una propria versione della città di Ponyville!

My Little Pony: Friendship si Magic è il nuovo gioco sviluppato e rilasciato da Gameloft su App Store per tutti gli amanti della serie. Il nuovo gioco è a tutti gli effetti un gestionale in cui avremo l’obiettivo di ricostruire la città di Ponyville in seguito all’attacco della sorella cattiva di Twilight Sparkle, Nightmare Moon. La città è infatti completamente vuota e noi avremo il compito di ricostruirla cercando di espandere il territorio ricoperto dalla luce e scacciando l’ombra causata proprio da Nightmare Moon.

Come altri giochi su App Store, in My Little Pony: Friendship is Magic ogni giocatore avrà la possibilità di costruire una propria versione di Ponyvile e di personalizzarla attraverso varie opzioni, posizionando gli edifici in luoghi differenti e scegliendo alcuni approcci al posto di altri. Per portare a termine i compiti che ci verranno proposti ci vorrà del tempo, come ad esempio per costruire l’edificio per la produzione del pane o una casa per un nuovo Pony arrivato in città, che a sua volta potrà aiutarci a produrre altri elementi negli edifici.

Una volta avviato il gioco ci sarà un tutorial interattivo, particolarmente ben strutturato, che permetterà al giocatore di apprendere in modo veloce le meccaniche del gioco ed i vari compiti da portare a termine. Sullo schermo infatti troveremo un diario che ci proporrà di volta in volta le missioni da portare a termine per andare avanti nel gioco e, una volta che li avremo completati, potremo salire progressivamente di livello ottenendo premi come monete e cristalli. In particolare i cristalli, di cui avremo a disposizione un numero limitato, serviranno per portare a termine istantaneamente la costruzione degli edifici. Naturalmente trattandosi di un gioco freemium per ottenere i cristalli avremo due opzioni: acquistarli tramite in-app purchase oppure riceverli durante la nostra avventura.

A differenza di altri titoli abbiano notato comunque come non venga dato un peso eccessivo ai contenuti in-app, con la possibilità di procedere senza dover necessariamente spendere soldi. Oltre all’aspetto gestionale, inoltre, My Little Pony: Friendship is Magic ci permetterà di dilettarci in alcuni minigiochi particolarmente divertenti. In uno potremo ad esempio giocare a palla con Twilight Sparkle, ma anche recuperare le monete dorate nei cieli volando attraverso i comandi touch basati sulla pressione sullo schermo.

La grafica del gioco è in stile cartone animato ed è molto colorata. Durante la nostra prova l’abbiamo apprezzata particolarmente soprattutto per essere stata capace di creare un’atmosfera divertente e rilassante; alcuni elementi durante i minigiochi, come la palla che lanceremo a Twilight Sparkle, sono completamente interattivi, permettendoci di interagirvi mediante degli swipe su schermo.

Commento

Gameloft ha fatto un ottimo lavoro con My Little Pony: Friendship is Magic. La struttura del gioco, dopo aver seguito il tutorial, diventa chiara e difficilmente ripetitiva grazie ad una serie di compiti differenti da portare a termine. Purtroppo, come in qualsiasi gioco freemium, viene data grande importanza agli acquisti in-app, nonostante in questo caso, a differenza di altri, sia possibile giocare tranquillamente anche senza spendere soldi, a costo però di attendere tempi maggiori per il completamento di compiti.

Pro

  • Ottimo comparto grafico: colorato e piacevole
  • Gameplay intuitivo e semplice
  • Tutorial ben strutturato

Contro

  • Acquisti in-app che avvantaggiano i giocatori disposti a pagare

My Little Pony: Friendship is Magic è disponibile su App Store direttamente a questo indirizzo in modo completamente gratuito. Qui di seguito invece vi proponiamo un video con il gameplay del gioco:

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS.