iPhone X e il problema delle app non ottimizzate

12 ottobre 2017 di Francesco Siciliani (@FrSiciliani)

iPhone X potrebbe essere davvero bruttino e sgradevole da utilizzare per i primi tempi a causa della mancata ottimizzazione delle applicazioni. Scopriamo perché.

iPhone X è il più atteso iPhone di sempre grazie, soprattutto, al display edge-to-edge AMOLED. Il nuovo display è, chiaramente, la caratteristica principale di questo nuovo iPhone che si distingue dai precedenti per l’assenza di cornici e del pulsante Home.

Tutte novità apprezzabili ma c’è un aspetto da considerare prima del lancio. Ovvero l’ottimizzazione delle applicazioni. Questo è un aspetto che va considerato solo per i primi tempi ma è pur sempre importante. Perché? Perché è possibile che molte app non vengano ottimizzate in tempo per il nuovo display e che quindi risultino sgradevoli alla vista e durante l’uso.

Si tratta quindi di piccole modifiche che gli sviluppatori dovranno eseguire per rendere pienamente compatibili le applicazioni con la nuova diagonale del display (5.8 pollici), con il notch superiore di iPhone X che integra il sistema di riconoscimento del volto 3D e, soprattutto, con il nuovo rapporto 18.5:9.

Ad esempio, nella foto allegata poco fa, si vede l’app Pokémon GO con due bande nere su iPhone X. Questi sono gli esempi quindi dell’esperienza d’uso iniziale con le app non ottimizzate; esperienza che viene sensibilmente compromessa.

Con questo non vogliamo dire che iPhone X vada acquistato necessariamente qualche tempo dopo il lancio ma vogliamo avvisarvi sulle potenziali problematiche prima che il lancio avvenga in modo da informarvi al meglio. Non è la prima volta che ci sono cambiamenti del genere. Abbiamo già assistito a qualcosa di molto simile in occasione del lancio di iPhone 5 e del cambio di aspect ratio.

Molte app si adatteranno automaticamente e risulteranno anche accettabili, seppure in tanti casi potrebbero esserci dei problemi di visualizzazione più seri. Ora è tutto in mano agli sviluppatori che stanno lavorando all’ottimizzazione del display Super Retina HD. E’ quasi sicuro che le app più importanti e diffuse diventino pienamente compatibili in tempo con il lancio fissato per il 3 Novembre, ma gli sviluppatori minori e le app aggiornate poco frequentemente potrebbero avere ancora problemi.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.
  • Alessandro

    E la vostra?

  • Stefano

    In Apple ormai sembra siano riusciti a incasinarsi la vita all’inverosimile, con hardware differenti, formati differenti, versioni che vanno su un modello e non vanno su un altro. Per correggere 2 bug ridicoli, arriva un update di 300MB…. ??? Si avvicinano sempre di più al mondo Microsoft che a differenza però ha già superato in maniera eccellente questa crisi… Apple supporta al momento 5-6 versioni di iPhone e non riescono a farli funzionare decentemente? Magari hanno bisogno di qualche ingegnere Microsoft?

  • ma che non rompessero troppo i dev adesso fanno tutti gli attezzosi per le grafiche da rifare ma perfavore

  • Edoardo Motta

    Vabbè, lo stesso successo per iPhone 5. Dopo un po’ tutti si adeguano.

  • dopo un bel po’ hihihi

  • Michele C.

    Ragazzi pensateci bene!!! Non prendetelo ancora, aspettate un po’!!!! 😂😂😂👍👍👍 magari così sarà un preordine più tranqui!!!

  • Dario

    Esiste ancora?

  • cbaldo

    boh a me sembra che l’Italia sia il paese degli allenatori di calcio, di poeti, santi, navigatori, economisti, costituzionalisti e ora anche degli ingegneri informatici specializzati in applicazioni mobile
    Tutti che sanno fare e tutti a giudicare anche cio’ che non conoscono minimamente
    Quello poi che definisce altezzosi i dev e’ il top proprio

  • cbaldo

    mi ricorda quei tizi che convinti di avere avuto l’idea del secolo (l’ennesima) pretendevano che ci fossero sviluppatori disposti a lavorare gratis. Lamentandosi, anzi, del fatto che siccome loro sapevano programmare pretendevano addirittura di essere pagati

  • Michelinu

    È interesse dello sviluppatore aggiornare l’app. Se io utente mi trovo male con la tua app mi rivolgo altrove, e tu perdi un utente ed il relativo introito. Se tutti imparassero a ragionare in quest’ottica, ovvero di trovare un’alternativa in caso l’applicazione che si utilizza non viene più supportata dallo sviluppatore, a quest’ora le cose sarebbero diverse.

  • SimRoss

    Puoi aver ragione e tutto, ma sappi che il telefono non è ai livelli (poi dipende dal tipo) dei computer che ‘dovrebbero’ fare operazioni più complesse, ma sinceramente NON puoi paragonare windows a iOS perché sono due universi completamente diversi. Ovviamente c’è chi reputa windows migliore di MacOS o l’inverso, e la compatibilità dipende dal processore se riesce a far girare un nuovo e grosso aggiornamento (ad esempio da MacOS 10.12.6 alla 10.13). Ma la situazione cambia con iOS e Android, dato che gli aggiornamenti di iOS per un iPhone durano all’incirca 4 anni, in quegli anni ci sta che diventino obsoleti dato che non riescono più a reggere la mole di dati che ci mettiamo sopra e le funzioni sono molto limitate, e per Android su uno smartphone già è tanto che ha un aggiornamento annuale. Ovviamente però quando ci sono aggiornamenti che possono parer piccoli comunque i problemi vengono corretti, perché non mettono vita, morte e miracoli nella descrizione dell’aggiornamento. E infine se al designer gira che vuole un prodotto rosa o di altri colori, cosa c’entra? Da quanto ne so (e puoi vedere anche sul sito Apple) il Chief Design Officer, quindi il designer più di rilievo è Jonathan Ive, che sviluppa l’estetica dei dispositivi, e il capo sviluppatore, ovvero il Senior Vice President Software Engineering, è Craig Federighi, e svolgono due lavori diversi. Poi fan quel che vogliono, ma correggere errori (ad esempio alla batteria) non è un gioco molto semplice.

  • Dale Cooper

    Niente di nuovo, tutto si sistema con i vari aggiornamenti nel giro di qualche tempo.

  • The Mateo

    Giusto

  • JoGu

    Non invia neanche le notifiche 😤

  • Babi

    Comunque iPhoneItalia continua ad essere l’applicazione più buggata di sempre!!🙄😵

  • In che senso scusa? Ci elenchi i bug? info at spinblog.it Grazie

  • Babi

    Nel senso che da sempre (senza offese) l’applicazione è piena di bug!
    A volte provi ad aprire un post e ti da errore, altre volte quando clicchi su carica altre voci ti da di nuovo i post vecchi e in coda quelli nuovi, altre volte ancora quando esci da un articolo per passare al successivo si riaggiorna tutto così da dover ripartire dall’inizio, altre volte quando apri l’applicazione, la vista è quella del web non quella dell’app e forse altri che ora non ricordo…
    Ciao

  • daidardi

    Mi trovo costretto a condividere…. :/
    Per non parlare delle volte in cui cerco di farlo lo “scroll” per continuare a leggere l’articolo e si incanta… :/

  • daidardi

    Se mi dai mail ti giro lo screen video 😉

  • bravodillo

    Si però questo schermo col buco nero in alto non si può guardare. Lo capirebbe anche un bambino che crea casini all’interfaccia, va in conflitto con i modelli precedenti, costringe i developers a splittare le versioni e a triplicare il lavoro. Se facciamo i calcoli su tutti gli “if” che saranno aggiunti al codice delle app (quindi sviluppo più lungo e più costoso, app più pesanti, esecuzione più lenta, traffico su iCloud e iTunes aumentato, problemi di leggibilità dello schermo…), mi sa che Apple ci ha perso. Io uno schermo con lo “scarico della vasca da bagno nero” non lo compro. Voglio uno schermo rettangolare.

  • bravodillo

    Si però se il developer deve lavorare il doppio ti fa pagare la stessa app il doppio. Le spese al mese sono sempre quelle. Da dove le riprendi? Dal prezzo dell’app.

  • papau

    Se leggi tra le righe magari capisci quello che l’utente intendeva. Comunque la storia dei 4 aggiornamenti é una vaccata bella e buona perché se il telefono non regge, allora l’aggiornamento mi fai il favore di non rilasciarmelo, o per lo meno mi dai facoltà di decidere e caso mai tornare indietro. Io anni fa ho duvuto fare un ripristino ad un iPhone 5, installando obbligatoriamente l’ultimo aggiornamento (ora non ricordo più che iOS era), risultato? Un chiodo inusabile.

  • Maurizio Roma

    più che col 5 successe col 6 plus, 4 mesi con whatsapp a quadratoni e infinite bestemmie

  • la mail è qui sopra! info at spinblog.it Grazie mille!

  • Con che dispositivo e che iOS?

  • In realtà nessuno dei bug che segnali è riscontrato dai nostri continui test, nè abbiamo ricevuto altre segnalazioni a riguardo. Gli unici bug noti, su cui stiamo lavorando, sono dei problemi con le notifiche, con il badge e con alcuni crash.

    – Qual è l’errore che ricevi quando apri un post? (devi essere specifico per permetterci di verificare!)
    – In che senso? se mi mandi un video è sicuramente più chiaro
    – Questo è impossibile e sicuramente ti stai confondendo con un’altra app, visto che la nostra app non mostra alcuna web view del sito per ragioni tecniche

    Grazie!

  • AxeR

    A me in qualche modo ricorda la rientranza che c’è sui MacBook appena sotto al trackpad per permettere l’apertura del computer 😀

  • cbaldo

    ti assicuro che lo sviluppatore e/o l’azienda per cui lavora sanno benissimo quali sono i propri interessi. Interessi che potrebbero benissimo non coincidere con quelli di qualche utente che puo’ benissimo appoggiarsi altrove. Io definirei altezzoso invece chi pretende di sapere tutto e si aspetta tutto come un diritto divino. Rispetto per il lavoro altrui per piacere e evitare di esprimere giudizi se NULLA si sa di come funziona lo sviluppo di app per i device mobili (tutti non solo iOS)
    Altrimenti puoi benissimo metterti a sviluppare app stupende che non abbisognano mai di ritocchi e tutti ti acclameremo come lo sviluppatore del secolo

  • cbaldo

    non mi son messo a vedere cosa comporta adattare le app per iPhone X. Indubbiamente qualche smadonnamento lo tirera fuori 😉 Ma se partiamo dal presupposto cuel i riconoscimento facciale 3d rappresenta una svolta e pure piu’ sicura degli altri tipi di riconoscimento e autenticazione, direi che uno sforzo lo si puo’ richiedere. Sapessi quante ne ho dette le prime volte che mi sono approcciato a obj-c!! Magari andando avanti troveranno un’altra soluzione. Forse, ma dico forse, Apple ha sbagliato a voler rincorrere la moda del display borderless ma vedremo lo sviluppo di sta tecnologia come procede e cosa faranno anche gli altri produttori (che leggo stanno abbandonando il touch-id per abbracciare il riconoscimento facciale 3d).
    Alla fine se abbiamo voluto l’impermeabilita’ abbiamo dovuto rinunciare al jack per le cuffie, se si vuole il display senza bordi … forse ci dovremo adattare a quel “terzo occhio” 🙁

    P.s.: scommetto quel che vuoi che l’iPhone lo scarico da vasca da bagno lo compreranno in tantissimi come sempre 😉

  • Non c’è assolutamente da lavorare il doppio, pensa a tutto AutoLayout. Basta semplicemente impostare quattro margini in ogni viewport, usare la nuova StatusBar e l’app è pronta è finita. Questo non si applica solo ai giochi, dato che gli elementi della GUI vengono per lo più inseriti a coordinate assolute e non relative, per loro potrei darti ragione, potrebbero esserci accorgimenti da prendere.

  • Pippo

    Sembra una caxxata eh, ma pensavo “ad ottobre ha tirato fuori 3 top di gamma in una volta sola, che neanche samsung nel 2012!” XD

  • Michele C.

    Però se Apple dice che questo sarà il futuro, gli sviluppatori dovranno lavorarci una sola volta per adeguarsi all’isoletta!! Ha delineato il futuro è tra 4/5 mesi nessuno si ricorderà più di questa cosa!! Credo che l’abbia fatto per differenziarsi da tutti gli altri che hanno una striscia orizzontale continua, per darsi un’impronta!!! Che piaccia o no è questa la strada delineata da Apple per il prossimo futuro!!!

  • Michele C.

    Ma guarda che anche gli sviluppatori sanno benissimo che specialmente in questo campo le cose cambiano da un minuto all’altro!!! La tecnologia si evolve in maniera estremamente veloce, se vuoi essere al passo devi adeguarti, specialmente poi se a darti linee guida nuove è l’azienda più importante in questo settore!!!! Non ci vedo nulla di strano…. !!

  • Conan3

    e per Android su uno smartphone già è tanto che ha un aggiornamento annuale

    ad esempio?

  • Michelinu

    Se lo sviluppatore non riesce a capire che il suo guadagno dipende dalla soddisfazione del cliente sono affari suoi. Se lo sviluppatore decide di non aggiornare l’app, il cliente ha più che ragione a definire pigro ed irrispettoso (nel caso di un acquisto) l’atteggiamento dello sviluppatore, e dovrebbe puntare su un’altra app cercando di coinvolgere anche amici e familiari.

    Gli sviluppatori non hanno nulla di speciale: se il tuo lavoro è scadente io mi rivolgo altrove, non sono tenuto a fare la donazione per la Caritas. Quando poi capirai che la tua app non vende più, allora a quel punto o ti decidi ad aggiornare la tua app oppure chiudi baracca e ti dai all’agricoltura, che forse è il settore che riesce meglio a molti sviluppatori. E questo te lo dico da ex-sviluppatore.

  • Simone

    Ci sono alcune app, fortunatamente ormai sono quasi rare, che ancora oggi non sono state ottimizzate per la versione plus a distanza di 3 anni da primo modello!, quindi non sono così ottimista per iPhone X

  • Pietro

    Ma perché Apple non convoca Jorginho …?

  • cbaldo

    stai semplicemente ripetendo cio’ che ho detto io. Tu pensa a fare il tuo lavoro di acquirente e lascia agli altri di fare il lavoro di sviluppatore. Senza usare toni offensivi o sprezzanti per il lavoro altrui

  • Michelinu

    Se io pago qualcuno per un bene o servizio, sono libero di criticarlo se per me è scadente. Credo ci sia la libertà di parola, ed Apple stessa su App Store mette a disposizione dell’utente la possibilità di scrivere recensioni.
    Lo sviluppatore è un lavoro al pari di un altro.

  • Michelinu

    Molte sono state bloccate su iOS 11, dato che erano ancora a 32 bit

  • Michelinu

    Troppo faticoso da fare.. poi si lamentano se si critica l’app.

  • Babi

    Quando mi ricapita spero di ricordarmi di inviarvelo comunque avrete anche le vostre ragioni tecniche 🙂 ma ti garantisco che mi è successo ben più di una volta di aprire l’app e vedere la stessa identica vista della parte desktop!
    Fidati, non mi confondo!

    Ciao

  • Babi

    A proposito, un altro bug (anch’esso, mi dispiace dirtelo, di vecchia conoscenza) l’ho rivisto ieri.
    Dopo aver aperto l’app, ho fatto lo scroll per far scorrere le notizie ma quando sono arrivato a fine pagina il tasto “carica nuove voci” era sparito!
    Risolto comunque semplicemente con l’aggiornamento della pagina.

    Riciao

  • cbaldo

    io non ho nulla da ridire sulle valutazioni che fai dei prodotti ma di come disprezzi, definendoli altezzosi, gli sviluppatori. Siccome tu non sei al corrente ne’ delle scelte progettuali ne’ delle politiche che stanno dietro ad ogni app, limitati, per favore, a giudicare il prodotto. E lascia i giudizi sulle persone dentro la tua tastiera. Poi a me frega poco ma non ci fai una bella figura

  • Michelinu

    Ogni persona è libera di giudicare liberamente. Non mi sembra di aver diffamato qualcuno o qualcosa. Ripeto. non siamo in dittatura e non sono obbligato ad essere buonista.

  • Ciao, no su questo insisto è tecnicamente impossibile con l’app attuale, forse parli in passato della vecchia app!

  • cbaldo

    io ti ho chiesto solo rispetto per chi lavora senza giudicare dal di fuori.
    Ma vedo che e’ un concetto che ti e’ proprio ostico. Saluti e stammi bene (finiamola qui)

  • bravodillo

    Infatti, a me non piace. Il fatto che Apple sia la più grande, cool, ricca azienda del mondo, non vuol dire che io debba seguire come una pecorella tutto quel che dice. Se non mi piace non mi piace.

  • bravodillo

    Hai ragione, ma i costi vanno sostenuti dalle entrate. Se impieghi più tempo per sviluppare un app, ti costa di più. E devi trovare un sistema per aumentare le entrate.

  • Michele C.

    Capisco ciò che dici, però non credo che Apple essendo colei che ha “inventato” le app, non abbia valutato tutto questo e ciò che avrebbe comportato… si vede che questa sarà la linea guida per i prossimi anni per i prossimi iPhone … quindi il costo che sosterranno gli sviluppatori per tutto questo non varrà solo per questo anno, bensì per i prossimi anni…. semplice opinione personale …

  • Michelinu

    Se il venditore non rispetta il cliente, non vedo perché debba essere rispettato.

  • Babi

    Ok, allora mi fermo io! 🙂
    Quando ti ho detto fidati è perché sono sicuro al 100% di aver visto tale bug però può essere benissimo che si trattasse della vecchia app!
    Ciao!

  • cbaldo

    inutile, sei proprio refrattario

  • Michelinu

    La soddisfazione del cliente è importante, ma vedo che in molti non l’avete ancora capito. Apple basa tutto il suo impero su quello.

  • cbaldo

    guarda ti rispondo per l’ultima volta perche’ sei piu’ duro del granito: tu, come utente, puoi scegliere cosa fare di ogni app installata o che trovi nello store. Puoi dire che un’app ti piace o meno, che ti risolve un problema o che la trovi inutile. Nessuno ti sta col fucile puntato per costringerti a tenere o installare delle app. Ripeto che chi sta dietro un’app sa benissimo cosa fa e perche’. I motivi delle scelte di uno sviluppatore o di una software house non ti sono note e non ti debbono riguardare. Puoi solo valutare se continuare a servirti di cio’ che propongono o meno.
    Ti devi rendere conto che definire altezzosi gli sviluppatori solo perche’ non fanno quello che piace o serve a te (perche’ e’ tutta qui la questione) e’ qualcosa che esula da cio’ che un utente puo’ liberamente esprimere senza essere criticato o ripreso perche’ tu non paghi le loro quote di iscrizione al developer program, non gli comperi i dispositivi che servono a sviluppare e testare le app, non paghi le loro bollette, i loro affitti e i loro stipendi. Non sai NULLA dei motivi che stanno alla base delle loro valutazioni. NULLA. Se vuoi continuare a criticare su queste basi sappi che sei inutilmente offensivo oltre che inopportuno.

  • Michelinu

    Mi mancava il pippone moralista.. come se le software house fossero delle onlus e devolvessero il loro tempo gratis e non facendo pagare i loro prodotti/servizi. Ma per favore.

  • cbaldo

    ma quale moralista! Sei tu che ti fai i film e non capisci ( o fai finta) cio’ che leggi!