Recensione Apple TV 4K: il salotto è ora in 4K/HDR

10 ottobre 2017 di Andrea Cervone (@AndreaCervone)
FEATURED

Dopo una Apple TV 4 che ha rotto con il passato introducendo un sistema operativo tutto nuovo e un App Store dedicato, quest’anno Apple presenta Apple TV 4K, un aggiornamento hardware che rende il prodotto più maturo nel software e più potente nell’hardware. Non a caso la nuova Apple TV 4K è in grado di riprodurre, per la prima volta, contenuti in 4K, HDR e Dolby Vision.

Abbiamo potuto provare la nuova Apple TV 4K per alcune settimane e siamo finalmente pronti a raccontarvi le nostre impressioni a riguardo. Il box si presenta, come sempre, con il classico design Apple, invariato rispetto alla precedente generazione. Le uniche differenze stanno nella rimozione della porta USB-C per la diagnostica (presente invece sulla Apple TV 4) e nell’introduzione di una ventola nella parte inferiore del box per raffreddare il prodotto. Oltre all’ingresso per l’alimentazione, quindi, troviamo unicamente una porta HDMI per la connessione alla nostra TV e una porta Ethernet fino ad 1 Gigabit. Viene invece migliorata la connettività su Apple TV 4K grazie all’introduzione del WiFi dual-band e del Bluetooth 5.0 che migliora il range di connessione del telecomando e dei dispositivi iOS che interagiranno con il nuovo box.

Invariato nelle funzioni e nell’estetica generale anche il Siri Remote, anche se sulla nuova Apple TV 4K è presente, in leggero rialzo, un cerchietto bianco intorno al tasto Menu per rendere più semplice l’utilizzo del telecomando al buio. Il telecomando include sempre un accelerometro e un giroscopio per essere utilizzato come controller nei giochi che potremo scaricare da App Store.

La configurazione della nuova Apple TV è semplicissima: basterà collegare i cavi, accenderla e completare i pochissimi step iniziali a cui seguirà una configurazione automatica (opzionale, ma consigliata) in cui basterà avvicinare il nostro dispositivo iOS alla Apple TV; dopo aver eseguito il login con i dati dell’Apple ID, partirà un processo automatico in cui verranno trasferiti alcuni dati, come la password della rete WiFi, i dati dell’Apple ID e così via. In più, qualora disponiate di una seconda Apple TV, potrete scegliere di copiare sulla nuova unità tutte le app già installate sulla vecchia, ripristinando anche il layout della Home che si utilizzava in precedenza. Le app e il layout della schermata Home verranno inoltre sincronizzati tra le diverse Apple TV legate allo stesso Apple ID. Terminata la configurazione troveremo ad attenderci il nuovo tvOS 11, l’ultima versione del sistema operativo di Apple per il suo box TV che sceglie un’interfaccia sempre molto intuitiva e piacevole da utilizzare. Potremo creare cartelle in cui sistemare le nostre app, accedere al multitasking per passare rapidamente da un’app all’altra, interagire con la Apple TV tramite i nostri dispositivi iOS e scaricare app e giochi tramite un App Store dedicato. Purtroppo manca ancora Siri in italiano ed è una mancanza importante, viste le tantissime funzionalità di ricerca smart che vengono invece offerte in altri Paesi.

La prima, grande, novità di Apple TV 4K sta però nel processore utilizzato da Apple all’interno di questo prodotto. È lo stesso chip che troviamo negli iPad Pro di ultima generazione, ossia il potentissimo A10X Fusion con architettura a 64 bit. Con questo processore la nuova Apple TV 4K fa un passo in avanti notevole in termini di prestazioni: l’avvio delle app avviene ora in tempi decisamente più ridotti rispetto al passato e le prestazioni nei giochi non risentono più dei leggeri rallentamenti che potevamo notare su Apple TV 4 durante l’esecuzione dei titoli più pesanti. Uno dei giochi che sfrutterà a pieno le potenzialità della nuova Apple TV 4K è Sky, un gioco realizzato dai creatori di Journey, che arriverà come free to play in esclusiva su Apple TV. Nel frattempo potrete comunque divertirvi con i tantissimi titoli già presenti su App Store.

Tutta questa potenza del chip A10X Fusion viene sfruttata anche per offrire una qualità video altissima: infatti la nuova Apple TV 4K, come suggerisce il nome, è capace di offrire contenuti fino alla risoluzione 4K. Non solo serie TV o film, ma tutta l’interfaccia di tvOS girerà in 4K, ovviamente a patto di avere una TV compatibile. Parlando però proprio dei contenuti video, attualmente iTunes Store e Netflix sono le principali piattaforme in grado di offrire contenuti in 4K, ma entro fine anno si aggiungerà anche Amazon Prime Video (YouTube non è ancora supportata).

La buona notizia è che per quanto riguarda l’acquisto e il noleggio contenuti tramite iTunes Store i prezzi sono rimasti invariati: a differenza dei competitor Apple ha scelto di offrire film e serie TV in 4K allo stesso prezzo delle controparti in 1080p o inferiore. Inoltre tutti i contenuti acquistati in precedenza verranno automaticamente e gratuitamente convertiti in 4K non appena le versioni ultra-risolute saranno disponibili su iTunes Store. Per quanto riguarda Netflix, invece, per accedere alla risoluzione 4K sarà necessario disporre dell’apposita applicazione gratuita e dell’abbonamento top (quattro schermi) da 11,90€ al mese.

Non solo 4K però: infatti la nuova Apple TV supporta anche gli standard HDR10 e Dolby Vision. Apple ha infatti scelto di supportare entrambi i formati di High Dynamic Range che consentono di riprodurre i contenuti video con una maggiore luminosità, con neri più profondi e con una gamma di colori più ampia. Questo, ovviamente, solo sulle TV HDR-ready. La differenza tra un contenuto HDR e un contenuto non-HDR si vede: se volete provare un contenuto 4K/HDR per sfruttare al meglio la nuova Apple TV 4K vi suggeriamo di dare un’occhiata al nuovo Wonder Woman, in cui potrete notare un’altissima definizione e una gamma cromatica superlativa. Sul fronte Netflix, invece, consigliamo la visione di Chef’s Table, uno show che con la sua fotografia superlativa riuscirà a mettere in mostra una precisione dei dettagli e una fedeltà cromatica altissima. A differenza, poi, della maggior parte dei dispositivi HDR, la nuova Apple TV 4K converte qualsiasi contenuto (anche non HDR): questo eviterà problemi di flickering nella transizione dai contenuti SDR a quelli in HDR e offrirà un’esperienza più lineare nel passaggio da un contenuto all’altro. Inoltre la Apple TV 4K sceglierà automaticamente il formato e le impostazioni HDR migliori per la vostra TV, evitando all’utente il fastidio di dover “combattere” tra le opzioni per individuare i settaggi più indicati. Per lo streaming di contenuti 4K Apple raccomanda di avere una connessione internet in grado di assicurare almeno una velocità di download pari a 25 Mbps e un router 802.11 a/c.

La nuova Apple TV 4K parte da 199€ per il modello da 32 GB e si sale a 219€ per la versione da 64 GB. Resta in commercio anche la Apple TV 4 che viene venduta a 159€ e che include ora il nuovo Siri Remote con il “cerchietto bianco”. Il prezzo è sicuramente alto rispetto ad altre proposte, ma se siete utenti Apple e volete regalarvi un box TV allora la Apple TV è l’unico prodotto che dovreste guardare. Se avete una TV 4K o se ipotizzate di acquistarne una, il modello 4K è sicuramente consigliato, ma anche se avete una TV “solo” 1080p l’upgrade in termini di prestazioni potrebbe comunque invogliarvi all’acquisto.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.
  • Dave

    Acquistata al day one e sono più che soddisfatto della qualità video nonché della reattività dell’apertura app e del mirroring

  • Ingo

    Io utilizzo ancora la 3, di cui son contento.
    La 3 dispone dell’uscita audio ottica, che con la 4 è stata rimossa.
    Forse per risparmiare, offrendo però un prodotto al (Loro) risparmio.
    Il vecchiume va abbandonato come il jack audio.
    Peccato che tutt’ora i prodotti al top di gamma offrono sia uscita ottica che coassiale dei quali la TV Apple di 4ª generazione n’è totalmente sprovvista.
    Quindi , qualora fossi interessato ad un upgrade futuro, non sarò interessato a questo prodotto.
    A meno che Apple non la dovesse reintrodurre.

  • Maurizio Roar Bonavia

    Per me il grande vantaggio di questo dispositivo sono i prezzi dei film 4K su iTunes Store… meno della metà rispetto ai bluray è davvero ottimo, siamo sui 10-12€ a film!

    Anche se il catalogo italiano è ancora scarso, mi aspetto di vederlo aumentare di settimana in settimana 😑

  • Dave

    Ti posso dare in parte ragione, pure io venivo dalla tre prima di acquistare la serie 5; avendo in casa la fibra riesco a sfruttare in pieno il potenziale di Apple TV 4K specialmente con la doppia ricezione 2,4 e 5ghz avendo sempre una definizione (anche in streaming) veramente perfetta. Certo il prezzo non è economico, ma quando vedi (nel vero senso della parola) i risultati, beh ti dimentichi alla svelta la cifra spesa

  • Luca Billeri

    Io ho la 4, funciona bene, ho una smart TV del 2010 quindi uno dei primi modelli,e la sua gestione è un po’ lenta e non molto supportata, per cui la uso velentieri, anche perché ho molto prodotti apple. Devo constatare però che manca una cosa molto importante: il supporto degli sviluppatori. Non ci sono applicazioni realmente utili, tipo i giochi! Semplici o banali, ma ci devono essere e devono essere compatibili con un classico controller… In pratica fin tanto che non diventerà un apparecchio video ludico generale, resterà confinata ad un mercato di nicchia, e sarà un prodotto facilmente sostituibile con le applicazioni delle Smart TV

  • Morgan

    Lo ribadisco in tutti gli articoli su Apple Tv, Apple meriterebbe una class action per la grandissima presa in giro partita 2 anni fa con il lancio della Apple Tv di quarta generazione e la dichiarazione di un imminente arrivo di Siri… arrivo che tutti stiamo ancora aspettando

  • Ingo

    Capisco e ringrazio per la tua risposta, ma il fatto è che mi piace vedere film e telefilm con audio multicanale e il segnale veicolato tramite cavo hdmi ha una qualità che , alle mie orecchie, risulta sensibilmente inferiore.
    Non riesco proprio a capire Apple , perché un prodotto di alta qualità presuppone anche una dotazione di connessioni di diversa scelta, poi sta all’utente finale scegliere quale preferisce utilizzate.
    Proprio non riesco a capire il motivo per cui un prodotto di tale fascia di mercato e prezzo possa essere messo sul mercato con queste limitazioni a fronte di costi irrisori.
    Altri prodotti Top di gamma ne sono provvisti e dato che a me non interessa il lato games, è su di loro che forzatamente rivolgeró la mia attenzione

  • CAIO MARIOZ

    @AndreaCervone:disqus

    Ho due domande da fare

    1) Anche a te AppStore nelle “classifiche” non carica più le sezioni “a pagamento” e “più redditizie”?
    Solo muovendosi da “gratuite” a “redditizie” e poi tornando “a pagamento”, le classifiche di “a pagamento” e “redditizie” si caricano, ma le classifiche sottostanti delle singole categorie sono 3 e non 10 come le classifiche delle singole categorie della sezione “gratuite”

    2) Inoltre dentro al tab principale in alto delle categorie di AppStore anche tu hai solo 4 categorie?

    Ho già inizializzato/ripristinato la Apple TV, ma non ho risolto
    ti parlo di Apple TV4 sia con tvOS 10 sia con con tvOS 11

  • Diego

    per quello che mi riguarda ho la Atv 4°Gen. acquistata al dayone 2 anni fa.
    Bhe da quando è arrivata in casa la nvidia shield L’Atv è si collegata ma la uso per raccogliere la polvere.. è inacettabile che sia quella di quarta generazione che questa ultima non ha l’uscita per le traccie audio hd dts hd-ma dts:x ecc ecc. e sopratutto il supporto 24P con autorefresh?.. soldi buttati

  • Vittorio Masullo

    Scusate l’ off topic, ma che voi sappiate l’iPhone X avrà anch’esso un Bluetooth 5.0?!?

  • Giorgio

    Sì, dato che iPhone 8 ce l’ha.

  • No alla 1 e no alla 2. Per la 2 io ne ho almeno 6-8 a memoria.

  • Sagitt

    Puoi sempre far uscire la TV

  • CAIO MARIOZ

    Dici che devo andare a vedere cosa mi dicono all’Apple Store?

  • Luca Cavallini

    @AndreaCervone:disqus, se compro una apple tv 4k in un paese fuori europa, funziona anche da noi?

  • Certo!

  • Alessandro

    Ho la Apple TV da due anni. Ho qualche app installata e ci vedo Netflix e dal tablet vado in duplicazione schermo per vedere gli streaming. Comodissima e la uso spesso. Certo che se ci fosse più partecipazione nella creazione di app sarebbe eccezionale. Per Siri in Italiano penso che per Apple sia un discorso chiuso.

  • Andrea Meini

    sono perfettamente d’accordo con te. mi potresti indicare i prodotti concorrenti top di gamma a cui ti riferisci? grazie.

  • marcozz

    Ma sulla 4k c è il modo di istallarci app di terze parti non presenti sullo store passando da Xcode?

  • CAIO MARIOZ

    Guarda

    Ho 4 Categorie Principali
    “Giochi”, “Intrattenimento”, “Bambini”, “Istruzione”.
    https://uploads.disquscdn.com/images/b59b08b5208ce5781c4d7e01eda275796d568a5d88132a92b82ba89a1d6f41e9.jpg

    Se vado su “Top a pagamento” e su “Top redditizie” queste non si caricano
    https://uploads.disquscdn.com/images/ef38d794c1bc4050151330d88b97155640f43faa2d91afb8ad72b2c1b8349020.jpg https://uploads.disquscdn.com/images/16257c629f147f659f3c773922f4cda4b3050ccf8933ca2d9e9c120c08b6ed36.jpg

    Se da “Top a pagamento” vado a “Top redditizie” e poi torno a “Top a Pagamento” le due sezioni si caricano
    Però nella sezione Top a pagamento ho solo “tutte le categorie”, “Giochi” e “Istruzione”,
    mentre in “Top redditizie” ho “tutte le categorie”, “Giochi” e “Intrattenimento
    https://uploads.disquscdn.com/images/e5efbfde552ce3e2d3a99cfa0bcc5a54ef41e80c6d00f0fd5925bf065f88667e.jpg https://uploads.disquscdn.com/images/69945a296c9edab10155a0bd263cc5c0200776e5fbaa245de8bd508ab420aa51.jpg

  • Ingo

    Guarda, io penso che farò così:
    Dato che il tv 4K lo devo comperare, ne prenderò uno con un buon sistema Android integrato, userò la presa ottica o coassiale del tv ( che in uscita da sorgente interna trasmette il segnale pulito mentre se passante da cavo hdmi esterno mi abbassa tutto a Semplice Dolby ProLogic) per indirizzare l’audio sullo stereo, utilizzerò Netflix ed Amazon e dei contenuti Apple me ne fregherò.

  • Ingo

    In Ogni tv in commercio abbassa il segnale esterno a Dolby Pro logic

  • Stefano Peirano

    Alt! Fermi tutti!! Scusami ma stai sostenendo una teoria sbagliata! L’audio migliore ad oggi passa in HDMI 2.0, infatti passa fino a 32 canali e 18 gbit! L’audio ottico spdif passa massimo 5.1, quindi 6 canali!

  • Andrea Meini

    anche per me l’uscita ottica è fondamentale, uso l’ATV di 3° generazione esclusivamente con air play per lo streaming di musica ed avendo un home theatre non recente la sola hdmi non mi basta.
    P.S. l’hai provata con ari play 2? è compatibile? Grazie.

  • CAIO MARIOZ

    Non ha mai annunciato alcun imminente arrivo di siri in Italia
    Tant’è che il telecomando “Siri Remote” in Italia non si chiama “Siri Remote”

  • Sagitt

    però è fattibile
    un solo cavo che esce

    se hai tanti dispositivi poi ti trovi 300 cavi fibra in uscita, io stesso farò così

  • Alberto

    stavo pensando di prenderla…mi sapresti dire se nello store si trova Infinity?

  • Dave

    Infinity non c’è

  • Sicuro di non aver attivato qualche restrizione? Potrebbe essere una spiegazione. Prova a guardare alla voce “Restrizioni” in Impostazioni.

  • Dovrebbe essere possibile come era possibile sulla 4. Il sistema operativo è lo stesso, solo più aggiornato.

  • Ingo

    No, non ho informazioni in merito, mi dispiace

  • CAIO MARIOZ

    Oggi ho fatto reset 2 volte
    Prima ho eliminato la Apple TV da iCloud, poi ho cancellato tutte le app, poi sono uscito da tutti gli account nelle impostazioni, poi ho eliminato condivisone homescreen tra varie Apple TV, aggiornamenti app automatici, app in background, infine ho premuto inizializza

    La seconda volta ho fatto la stessa cosa ma all’accensione ho fatto la configurazione manuale al posto di quella automatica con iPhone che avevo fatto la prima volta

    Non cambia nulla su AppStore

    Ho solo questo problema presente da più di 1 anno
    E non sono mai riuscito a risolverlo

    Dopo provo a gestire le restrizioni (ma credo siano già disattivate, come su tutti i dispositivi iOS che possiedo)

  • Ingo

    Potresti avere anche ragione, ma sul Web ci sono una marea di opinioni discordanti (su avforum ci sono addirittura tre discussioni da oltre 50 pagine l’uno).
    A fronte di questo, se sei un produttore che non opera al risparmio e vuoi fornire un ottimo prodotto puoi benissimo implementare o una uscita ottica o coassiale, ti costa 10 € ma fornisci un servizio più completo.
    Certo che se fai solo il tuo interesse meschinamente palese, allora te ne infischi e proponi solo un parco connessioni che fa comodo a te, tanto poi gli utenti si adeguano al tuo comodo interesse.
    A questo punto, faccio meglio a fare pure io i miei comodi ed interessi.

  • Ingo

    Pure io con le 3 ottengo un eccellente streaming di musica di cui son contentissimo, l’unico limite è la compressione, ma questo non dipende dalla Apple TV ma solo della limitazione in partenza dell’audio.

  • Ingo

    Ma l’uscita dal tv, ad oggi, se passante da un hdmi esterno non veicola il 5.1, ma solo Pro Logic 2 canali più estrapolazione di un centrale posteriore, non 5.1 canali discreti ossia indipendenti

  • CAIO MARIOZ

    ho provato a cambiare Zona in Stati Uniti, riavviato,
    Sempre uguale

    ho rimesso italiano
    Sempre uguale

    Ho riavviato in italiano
    Sempre uguale

    Ho cambiato le restrizioni,
    Sempre uguale

    Ho riavviato con restrizioni, con cambio restrizioni e senza restrizioni
    Sempre uguale

    Niente da fare 🙁

  • Morgan

    Subito dopo il keynote sul sito, in minuscolo in fondo alla pagina di dettaglio del prodotto, c’era scritto che sarebbe arrivato anche nel nostro paese, esattamente come avevano fatto con l’iPhone 4s. Ora hanno tolto tutto, si chiama pubblicità ingannevole, hanno venduto un prodotto “castrato” con l’illusione che entro pochi mesi sarebbe stato “completo”.

    Almeno mettimi l’opzione per usare siri in inglese su apple tv senza switchare sullo store corrispondente perdendo l’accesso a tutte le mie app italiane.

    Adoro apple, ma quando fa così è ingiustificabile