RoomMate, l’app che salva la vita dei coinquilini!

30 settembre 2017 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Nata dall’idea di alcuni studenti fuori sede a Bologna, arriva su App Store l’applicazione RoomMate pensata per risolvere i classici problemi che possono nascere nella vita dei coinquilini, sia in famiglia che tra amici.

RoomMate ha lo scopo di semplificare e gestire tutti gli aspetti della convivenza in casa tra coinquilini, familiari o amici, organizzando vari aspetti della casa.

L’app presenta una serie funzioni raccolte e riportate ordinatamente nella home page:

  • Spese domestiche: acquista quello che manca in casa tenendo il conto. L’app divide tutti gli importi e somma quanto bisogna ricevere o dare. Non ci sarà più paura di dimenticarsi o di perdere il conto tra coinquilini
  • Faccende domestiche: organizza i turni per le pulizie. RoomMate ricorda per tempo i vostri impegni domestici della settimana, notificando cosa dovete fare e aggiornando i turni di volta in volta.
  • Cose da fare: per ricordare cosa manca, e ricordarlo agli altri. Permette di consultare ciò che è necessario per la vostra casa, in ogni momento e ovunque i coinquilini siano. Un  To-Do a portata di click.
  • Bollette: tutte le bollette raccolte assieme, così da essere sempre sicuri di aver fatto le letture giuste e non avere brutte sorprese
  • Chat per mantenersi in contatto in qualsiasi momento.

 

Lo sviluppo vero e proprio della piattaforma è partito a febbraio 2017, dopo una  revisione delle funzionalità basata sulle esperienze di vita “da fuorisede” dei quattro fondatori.

RoomMate è disponibile gratuitamente su App Store.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.
  • ShakyBoy

    Servirebbe pure la possibilità di poter sapere se i coinquilini in cui si va ad abitare sono eterosessuali maschili cosi da evitarli come la peste che non c’è cosa peggiore di avercene per casa

  • JEd90

    Perché ca**o non mi vengono a me certe idee! cmq se funziona come si deve e ha una bella grafica avrà sicuramente successo

  • Che poi.. se sei pugliese e ascolti la fonetica della parola RoomMate, un po’ ai coinquilini ci pensi..

  • Nigel

    un gruppo whatsapp no eh

  • ROOT

    Perché iPhoneItalia ha una applicazione? Non basta un gruppo su Telegram per avvisare le notizie riguardo il mondo Apple?

  • Davide Lombardini

    Ciao Nigel, per fare tutte quelle cose una chat non basta. ci vuole anche un calendario, dei post it, una calcolatrice, ecc ecc
    se hai l’occasione provala e facci sapere! 🙂