Disney è l'unico studio che non ha stretto accordi con Cupertino per Apple TV - iPhone Italia
Scopri le offerte di oggi BLACK FRIDAY 2017 TUTTE LE OFFERTE SU

Disney è l’unico studio che non ha stretto accordi con Cupertino per Apple TV

13 settembre 2017 di Francesco Siciliani (@FrSiciliani)

Apple, nella giornata di ieri, ha presentato la sua nuova Apple TV 4K, un interessante aggiornamento della Apple TV di quarta generazione e ha mostrato gli accordi con tantissimi studios di Hollywood per l’ottimizzazione dei contenuti. Disney è l’unico studio a non aver stretto accordi con Apple per la presenza su iTunes ed Apple TV di contenuti in 4K HDR.

Strano ma vero, Disney non è presente nella lista rilasciata ieri da Apple relativa agli accordi per i contenuti ottimizzati.

Come dicevamo ieri, su Apple TV 4K arriveranno ovviamente tanti contenuti ottimizzati, rilasciati dai principali distributori come Universal, Sony, Warner Bros e tanti altri. I prezzi dei nuovi contenuti saranno gli stessi di quelli attualmente disponibili in full HD e gli utenti riceveranno la versione 4K di tutti i contenuti già acquistati (se disponibile) senza sovrapprezzo, con tutta la qualità della risoluzione 4K e dell’HDR.

Disney però non è nell’elenco e questo alimenta le voci che parlano di un’ipotetico servizio di video streaming proprietario. Ricordiamo che qualche tempo fa avevamo scoperto che Netflix potrebbe perdere i diritti sui contenuti Disney in favore di un nuovo servizio video streaming proprietario.

Disney ha rifiutato di rispondere alle domande dei media e non ha rilasciato alcuna dichiarazione. Anche Apple non ha specificato ancora nulla sulla vicenda.

Riepilogando invece le informazioni sulla Apple TV 4K, segnaliamo che le nuove funzionalità del media center di Apple sono concentrate sui contenuti in 4K con l’apporto della qualità visiva della tecnologia HDR 10 e di Dolby Vision. La combinazione di queste funzionalità permetterà di regalare un’esperienza visiva davvero di alto livello sulla propria TV. Apple Tv 4K è inoltre dotata di un video scaler 4K integrato ad alte prestazioni, in grado di ottimizzare più che mai i contenuti HD sulla TV 4K.

Il cuore pulsante di Apple TV è il processore A10X fusion (lo stesso di iPad Pro) con 3GB di RAM a bordo, in grado di offrire il doppio delle prestazioni rispetto alla precedente versione di Apple TV e una qualità grafica quattro volte superiore.

I prezzi di Apple TV 4K partiranno da 199€ per il modello da 32GB e arriveranno a 219€ per il modello da 64GB. La nuova Apple TV 4K sarà pre-ordinabile dal giorno 15 settembre.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.
  • Alex

    Intanto, dopo 2 anni dall’uscita della 4ª generazione, Siri non é ancora in italiano 👏

  • Elloipo

    Un attimo… in che senso?

  • everon

    Se non sbaglio poco tempo fa Disney ha anche tolto i propri titoli dal catalogo di Netflix perché vuole presentare un servizio tutto suo.

  • cbdj79

    Nel senso che su Apple TV impostata la lingua italiana non puoi usare Siri, per usare Siri devi impostare una lingua supportata e parlare con Siri in quella lingua. Ma come ti chiederai se su iPhone Siri supporta l’italiano…. ehhh politiche commerciali di Apple ….

  • Ciaoiphone4

    Forse stanno trattando per qualcosa di più grosso. Non tanto l’acqusto di Disney da parte di Apple, ma la creazione di un servizio di streaming in comune o qualcosa in questo senso…

  • witaly_filmmkv

    ma quest’apple tv e’ un tipo decoder alla sky che va agganciato a una tv normale o cosa?
    mi torna strano costi cosi poco una tv direttamente

  • MatteCar

    Magari bastasse impostare la Apple TV su una lingua supportata…

  • cbdj79

    Dimenticavo …..devi creare anche un nuovo account Apple appartenente al paese a cui si riferisce la lingua impostata

  • Emanuele Fondriest

    Non è una tv, bensì un dispositivo esterno da collegare ad essa

  • Emanuele Fondriest

    Non ci avevo pensato… effettivamente potrebbe essere, speriamo…

  • Emanuele Fondriest

    Non ha ancora tolto il proprio catalogo da Netflix… il contratto finirà nel 2019…

  • everon

    Si hai ragione, intendevo dire che è stato annunciato che non rinnoveranno..

  • witaly_filmmkv

    grazie