Google Allo: app di messaggistica istantanea intelligente si aggiorna

11 agosto 2017 di Fabio Padula (@Fabio_Padula)

Arriva su App Store la versione 15.0 della nota app di messaggistica istantanea intelligente denominata “Google Allo”.

Anche se WhatsApp e Facebook Messenger risulta le due app di messaggistica istantanea più utilizzate al mondo, Google vuole comunque avere voce in capito con la sua app denominata semplicemente Google Allo. Presentata dagli stessi autori come un’app di messaggistica intelligente che ti aiuta a dire di più e a fare di più, Google Allo ti permette di esprimerti al meglio con simpaticissimi adesivi, risposte rapide, emoji più grandi ed ovviamente normale testo. In Allo, l’Assistente vi permette di fare una conversazione con Google: fategli delle domande e lasciate che vi aiuti direttamente in chat.

L’app rende più facile rispondere velocemente senza interrompere la conversazione, anche quando siete in movimento. Con la tecnologia delle risposte intelligenti potete rispondere ai messaggi con un semplice tocco. Potete, per esempio, inviare un rapido “” a un amico che chiede “Stai arrivando?” Le risposte intelligenti offrono suggerimenti anche quando ricevete una foto. Se un amico vi invia una foto del suo cucciolo, i suggerimenti mostreranno risposte come “Che carino!”. Le risposte intelligenti miglioreranno nel tempo imparando il vostro stile di conversazione.

Di seguito riportiamo le ultime novità introdotte nella versione 15.0:

  • Condivisione dei file: ora puoi condividere file in qualsiasi chat. Invia MP3, PDF e tanto altro.
  • Anteprima dei link: dai un’occhiata ai contenuti di un link prima di aprirlo.
  • Correzioni di bug: prestazioni migliorate per un’esperienza di chat più coinvolgente.

Quanti di voi la usano?

Link – Prezzo GRATIS!

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.
  • Rhakekel

    Avevano Hangouts che era un capolavoro per la sua integrazione con gli altri servizi Google e per essere basata su cloud come Telegram, e hanno creato quest’altra “alla WhatsApp” con salvataggio in locale delle conversazioni e con l’odioso sistema di backup su iCloud o Gdrive interno all’app come WhatsApp.
    Bah! Chi li capisce è bravo.

  • gianluca iO

    App nata già morta, oltre che in ritardo di anni è doppiata da app analoghe della stessa google. Difficile scalzare WhatsApp stante la sua capillarità anche a fronte di caratteristiche maggiori. Telegram ne sa qualcosa.

    Google può sfruttare il poterla radica è meglio nel suo SO, ma Dubito fortemente questo basti. …il solito esercizio di google ‘io ce l’ho in ogni campo’ senza poi spingere per un suo reale utilizzo.

  • Alex

    Hai perfettamente ragione non capisco queste scelte.. bastava migliorare Hangouts!

  • Pietro

    Non capisco perche’ le grandi case…non capiscono! Un tempo c’erano gli sms, ok sono sorpassati e ci stà anche. Whatsapp (per la quale per inciso non vado pazzo) si e’ affermata come il sistema più diffuso. Ovviamente avrà i suoi pro e contro come li possono avere le altre applicazioni. Ma la mia domanda e’ visto che telegram per alcuni e’ migliore di wa, che quella ha più features di quell’altra e via dicendo io o l’utente cosa dovrebbe avere 5 e passa sistemi di messaggistica in modo da “accontentare” i vari amici che preferisco quella a quell’altra? Quindi a mercato già chiuso (Whatsapp puo’ morire solo se cominciano blackout, latenza, etc.) cosa vogliono rosicare i vari competitors? Da parte mia , malgrado non impazzisca, uso WA ed in casi estremi sms…le altre ne le provo neanche. Ecco perche’ sorrido…dovevano pensarci prima che WA e FB si affermassero adesso mi sembra lavoro sprecato da parte loro.

  • Ivo

    Usata il giorno che è uscita e poi messa da parte. Reinstallata oggi solo 3 dei miei contatti la usano. Un flop totale al momento.

  • ROOT

    Giudichi la bontà di una applicazione per l’utenza?

  • ROOT

    Meno male esiste la concorrenza. WhatsApp oggi giorno è un servizio migliore anche perché negli ultimi mesi ha preso spunto da molte funzioni della concorrenza come Telegram.

  • Giuseppe

    Anche se è buona ma non la usa nessuno, è inutile!

  • Giuseppe

    Purtroppo nessuno vuole capire che Telegram è la migliore app di messaggistica. Non ha paragoni rispetto a WhatsApp che ha tanti limiti tra cui quello di non poter inviare file oltre i 100 mb. Ne so qualcosa per averlo verificato. Dovevo inviare un documento PDF e mi dava sempre errore di invio dopo averlo quasi trasmesso. Dopo 2 tentativi andati a vuoto mi sono reso conto che era di 105 mb e non lo accettava. Ho provato con Telegram ed andato via liscio ed anche più velocemente. Telegram permette l invio di file fino a 2 GB. Altro pianeta e sorvolo sul fatto che si può usare sia da IPad che da PC (WhatsApp Web è pietoso e voglio vedere se arriva qualcuno a dire che da lì si possono inviare file, perché non è vero. Resta sempre a girare in attesa di inviare ed a far girare…..le scatole).

  • ROOT

    Questo è un altro discorso, Facebook per esempio la usando tutti ed è sviluppata malissimo. Come puoi vedere sono due discorsi diversi.

  • Tonino

    Telegram è migliore? Certo, ma tutti usano WhatsApp perché la maggior parte la usano. Bisogna seguire la moda, le grandi masse. Il Mac è meglio? Certo, però tutti usano gli assurdi pc Windows con winzoozz installato e i virus di serie. Perché? Perché la maggior parte compra i pc. Bisogna seguire la moda, i grandi numeri, le masse… come caproni.

  • ROOT

    A parte il fatto che anche i Mac sono dei PC, non è colpa mia se non sai usare Windows e attivare un semplice antivirus come Defender o Bitdender oltre a non scaricare programmi di dubbia provenienza. Dobbiamo ancora imparare come usare un PC nel 2017? Non tutti possono usare computer che montano MacOS, ci sono esigenze diverse, partendo dalla disponibilità economica delle persone.

  • ROOT

    Si, si possono inviare file anche su WhatsApp, non diciamo eresie. Se poi possiedi una connessione scarsa, non è colpa nostra. Ciò non significa che Telegram non sia superiore nel complesso. Diamo a Cesare quello che è di Cesare.

  • ROOT

    Concordo ma non è un doppione di altre applicazioni targate Google. Hangouts non è stato più sviluppato.

  • Ivo

    certo è uno dei parametri se l’app è buona e non se la fila nessuno è morta non è che c’è tanto da ragionarci. Stessa fine fatta da BlackBerryMessenger tante belle idee sulla carta ma nessuno ha adottato quel sistema

  • ROOT

    Certo, non ho mai detto che fosse usata da qualcuno ma la qualità dell’applicazione si valuta con altri parametri. Poi meno male esiste la concorrenza, molte funzioni che usiamo oggi giorno su WhatsApp (tra cui l’invio di qualsiasi file) sono state prese dalla concorrenza perché la gente iniziava a chiederle. BBM non la aggiornano più così constantemente come Telegram. Morta o non morta, l’idea e lo sviluppo continuano ancora, meno male.