Insta360 Nano, la camera a 360 gradi che si collega all’iPhone – Recensione

15 maggio 2017 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Presentata all’ultima IFA di Berlino, Insta360 Nano è una videocamera/fotocamera a 360 gradi che funziona sia autonomamente, sia collegata alla porta Lightning dell’iPhone e consente di realizzare scatti e video da visualizzare anche in realtà virtuale!

Confezione e design

Insta360 è un prodotto di qualità, e questo si nota già dalla confezione in pieno stile Apple (con addirittura una parte vellutata al suo interno). Di colore bianco, all’interno troviamo la videocamera, il manuale d’istruzioni in inglese e altre lingue (manca l’italiano), una sacca di colore grigio per trasportare l’accessorio, e il cavo micro-USB per la ricarica. Piccola curiosità: togliendo tutto il contenuto dalla scatola, questa confezione si trasforma in una sorta di Cardboard per visualizzare proprio i video e le foto a 360 gradi realizzati con Insta360 o disponibili online e da altre fonti.

La videocamera è realizzata in alluminio spazzolato di elevata qualità, con un design super-compatto e molto maneggevole. Nulla da invidiare a camere 360 più note come la LG 360.

A livello estetico, siamo di fronte ad un accessorio davvero interessante, che si applica alla perfezione a qualsiasi iPhone compatibile.

Caratteristiche

La Insta360 Nano è certificata MFi ed è compatibile con iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 6/6s e iPhone 6 Plus/6s Plus, ma funziona anche autonomamente inserendo una scheda di memoria al suo interno (non compresa nella confezione)

La fotocamera ha due obbiettivi fish-eye a 210 gradi, con risoluzione 3K (3040 x 1520) a 30 fps. La velocità dell’otturatore è di 1/8000 ~ 2s. Il peso è di 72 grammi, dimensioni pari a 110 x 33 x 22 millimetri. La batteria è da 800mAh  e alimenta l’accessorio senza interferire sull’autonomia dell’iPhone eventualmente collegato. In basso troviamo il microfono, la porta microUSB per la ricarica e lo slot per le microSD. Sulla parte frontale, infine, troviamo il tasto di accensione.

App e iPhone

Il collegamento con l’iPhone è praticamente immediato: una volta accesa la Insta360, è sufficiente collegarla alla porta Lighting e automaticamente vi verrà suggerito di installare l’apposita app. Una volta aperta, la configurazione richiede pochi secondi ed è assolutamente automatizzata. Consigliamo di aggiornare il firmware della Insta360 al primo avvio, così da poter sfruttare fin da subito tutte le nuove funzioni. Purtroppo, per poter collegare la Insta 360 Nano all’iPhone è necessario togliere qualsiasi tipo di custodia eventualmente utilizzata con il nostro dispositivo iOS.

L’utilizzo è semplicissimo: dall’app è sufficiente cliccare sull’icona della fotocamera e scegliere se scattare una foto o registrare un video. Per i video è possibile attivare anche lo stabilizzatore del giroscopio a sei assi, che diminuisce sensibilmente i movimenti e il tremolio della mano. Basterà quindi avviare la registrazione o effettuare lo scatto per avere un video o una foto a 360 gradi!

Sia le foto che i video sono visualizzabili direttamente dall’app, con possibilità di muoverci nello spazio utilizzando il touchscreen: riproducendo un video, possiamo muoversi nel suo spazio a 360 gradi, sia lateralmente che verso l’alto o il basso. Stesso discorso per le foto. Dall’app è possibile poi attivare la visualizzazione tramite visore VR (immagine duplicata) o attivare la visualizzazione tramite giroscopio (potremo spostarci all’interno della foto o del video, semplicemente muovendo l’iPhone nelle varie direzioni).

Attivando la prima opzione, potremo utilizzare la confezione della Insta360 come visore VR: inserendo l’iPhone in un visore, abbiamo la possibilità di spostare la visuale all’interno di foto e video semplicemente muovendo la testa.

Tra l’altro, l’app contiene anche una serie di filtri in stile Instagram che possono essere applicati sia alle foto che ai video. Ci sono anche funzioni avanzate per gestire esposizione, timer per autoscatto, toni dei colori in base alla luce disponibile, HDR e correzione aberrazione

Tutte le foto e i video possono poi essere condivise sui principali social network (vedi Facebook) che consentono di caricare contenuti a 360 gradi. L’app consente anche di applicare un watermark (sia standard che personalizzato) per nascondere la videocamera (la cui immagine è chiaramente distorta) e offrire quindi un risultato più professionale

Configurato un account Facebook, è anche possibile avviare un live che sarà trasmetto sul social network. Tra l’altro, l’app consente anche di condividere e visualizzare questi contenuti con la community di Insta360 e di caricare video e foto in uno spazio cloud privato, condivisibile tramite link con gli amici. Presenta anche la bella funzione TimeLapse, insieme ad una scheda Album che organizza perfettamente foto e video.

Il risultato è davvero eccezionale (qui potete vedere tantissimi esempi), sia in termini di effetto scenico, sia in termini di qualità delle foto e dei video. Insta360 è anche semplicissima da configurare.

Ripetiamo che è anche possibile utilizzare la videocamera senza iPhone, memorizzando video e foto tramite micro SD (non inclusa), con supporto fino a 64 GB. Il tasto di accensione, infatti, può essere utilizzato anche per avviare e stoppare la registrazione di un video. Certo, manca un monitor per vedere cosa stiamo riprendendo o scattando, ma essendo una videocamera a 360 gradi possiamo sicuramente farci un’idea di tutto quello che viene ripreso intorno a noi. Foto e video vengono salvati nella microSD e possono poi essere trasferiti su iPhone. Purtroppo, per trasferirli su Pc o Mac dovremo prima passare dall’app ufficiale per iOS.

Piccola nota: utilizzando l’app nelle sue funzioni più avanzate, abbiamo notato un surriscaldamento dell’iPhone, segno che il processore lavora in modo elevato.

Conclusioni

La consiglio? Chiaramente sì, ma solo se siete interessati a realizzare contenuti VR e a 360 gradi, magari da condividere su Facebook anche live o per stupire i vostri amici. Insta360 è indirizzata anche ai professionisti del settore, come fotografi che vogliono creare video e foto a 360 gradi da offrire ai propri clienti per cerimonie ed eventi di vario tipo.

Video fluidi, qualità elevata, foto decisamente nitide. Unica pecca scatti e video in controluce: registrando a 360 gradi, una porzione dell’immagine potrebbe essere in controluce e non c’è modo di affievolire l’effetto, anche se questo “difetto” si nota soltanto in condizioni di elevata sovraesposizione. Ottimo anche l’utilizzo a mano libera, grazie ad una buona ergonomia della camera.

Per quanto riguarda l’autonomia della batteria, la Insta 360 Nano consente di registrare circa un’ora di video. Per i soli scatti, con una ricarica completa riusciamo a scattare circa 200 foto.

Fantastica l’integrazione con l’iPhone, soprattutto per quanto riguarda la condivisione di foto e video… anche live!

Si tratta sicuramente di un prodotto particolare e di nicchia, che però fa tremendamente bene il suo lavoro.

PRO:

  • Facilità di utilizzo
  • Ottimo design
  • Perfetta integrazione con iPhone
  • Funziona anche autonomamente

CONTRO

  • Durata batteria
  • Gestione controluce migliorabile

Insta360 è disponibile su Amazon al prezzo di 239€.

 

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.