Samsung reinventa lo smartphone – iPhoneItalia Podcast #144

02 aprile 2017 di Claudio Sardaro

In settimana Samsung ha presentato i suoi nuovissimi Galaxy S8 e S8+: caratterizzati da un design unico, davvero bellissimi e che hanno già fatto parlare tantissimo noi blogger e recensori. In questo podcast ne parliamo con un ospite speciale, ma non mancherà l’appena arrivato…iPhone (Product) RED.

Cominciamo ancora una volta ringraziandovi del fatto che, tramite commenti e feedback rilasciati attraverso i social, state seguendo con entusiasmo e sempre più numerosi il nostro Podcast disponibile all’ascolto non solo attraverso i consueti canali per i Podcast, ma anche attraverso YouTube. Con i vostri ascolti stiamo scalando le classifiche di iTunes Podcast e ne siamo davvero contenti! Abbiamo di recente apportato qualche cambiamento tecnico ed ora il nostro Podcast è ospitato sui server di Spreaker: riusciremo così a migliorarci, interagire in diretta con voi coinvolgendovi come mai prima! Il nostro consiglio è quello di scaricare l’app di Spreaker disponibile su AppStore e seguirci proprio attraverso questa piattaforma.

Questa settimana Samsung ha sicuramente rubato la scena ad Apple e gli altri produttori presentando Galaxy S8 e S8+. In questo episodio ce ne parla Andrea Cervone che ha potuto partecipare all’evento italiano di Samsung e dove, finalmente, ha potuto mettere le mani su un S8+. La recensione del dispositivo arriverà presto su Teeech.it! Oltre a questo, analizziamo l’attuale situazione di Apple parlandovi anche di iPhone 7 (Product) RED.

Se ancora non lo avete fatto, abbonatevi al nostro Podcast via Spreaker, iTunes o le altre piattaforme Podcast. Non vedete l’ora di ascoltare la puntata? Potete farlo anche attraverso questo articolo.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.
  • CAIO MARIOZ

    Lo ha reinventato peggiorando lo sblocco, l’autonomia e mantenendo la stessa fotocamera, non mi pare una grande conquista

  • Rhakekel

    E la più importante e “rivoluzionaria” feauture, quella che dovrebbe far la differenza rispetto al modello precedente riconoscimento facciale) si bypassa con una foto. In pratica chi tiene alla sicurezza deve immediatamente disattivarla.
    Le cornici rimosse a me sembrano solo una bella paraculata per giunta poco funzionale.
    Samsung questa volta è stata insuperabile: nel marketing e nel sapersi arruffianare i blog di settore.

  • CAIO MARIOZ

    Regalando a tutti lo smartphone LOL

  • gianluca iO

    ‘reinventa’ mi sembra abbastanza over rispetto a quelle che è realmente l’S8

  • Ciaoiphone4

    Dire reinventato mi sembra un parolone. È un classico smartphone con display più grande e form factor che passa sa 16:9 a 18.5:9.
    So che avete usato reinventato perché anche Samsung e altri hanno usato questa parola, quindi con la mia affermazione precedente non è una critica a voi, ma in generale.

  • IlNonno

    Il riconoscimento facciale esiste dai tempi di kit Kat ed è la scelta meno sicura ma più veloce tra tutti .

    Bene o male hanno fissato nuove regole di design che presto verranno seguite da tutti

  • IlNonno

    Il nuovo punto di riferimento per il design degli smartphone

  • Mimmo

    Non ho ancora ascoltato il podcast ma spero sia uno scherzo.
    Design unico? Ma le avete viste le foto posta su teeech!? Nemmeno due forellini riescono ad allineare. Le sezione superiori e inferiori sono oscene, retro uguale ad S7, d’avanti un telecomando (altro che iPhone 5).
    Mah!

    https://uploads.disquscdn.com/images/a506b3a072c9e2929bfb035c4972bdc7b0612f60cfd8db22a69f84d07fd28a35.jpg https://uploads.disquscdn.com/images/
    73709016dbc01e5eca24c9d7df914f7c5a90c202cba08fdcb334f4f748d94452.jpg

  • bikefriendly

    Bella m***a. Design non vuol dire solo estetica, ma anche funzionalità, e nel design di S8 funzionalità non ne vedo

  • Rhakekel

    Ha fissato delle precise regole di design? Ha semplicemente assecondato (lei assieme ad LG, non dimentichiamolo) delle ridicole richieste di mercato: i reparti marketing gli infiniti thread di commenti che si possono sintetizzare in “ha le cornici? Skaffale!!!1!” li leggono. Non ti credere

  • IlNonno

    Chiamale come vuoi ma ben presto verranno seguiti da tutti

  • IlNonno

    Ma assolutamente.
    Pininfarina ora decide se l’auto deve avere il parcheggio assistito?

  • Rhakekel

    Certo che verranno seguiti da tutti (anche se mi ostino a confidare nell’intelligenza umana). Fino a quando chi sta dalla parte della domanda si accorgerà che quegli affari che da qualsiasi punto li impugni premi roba, sono inutilizzzabili.

  • IlNonno

    Chi comanda è sempre il popolo

  • design è progettazione. Esattamente ciò che diciamo nel podcast (purtroppo molti si sono fermati al titolo)

  • ascoltalo 😉
    C’è nella prima parte un riassunto fatto con Andrea che ha avuto modo di provarlo direttamente e poi immediatamente a seguire ci trovi molte considerazioni, tra cui una parentesi su ciò che anche tu affermi

  • So che è lungo, so che non ne avete voglia, so che comunque commentare il titolo è più o meno la prassi consolidata…

    Però se avete voglia di farlo, troverete risposta a tutti i vostri “appunti” fatti nei commenti

  • infatti Gianluca all’interno del podcast è ampiamente dibattuto tutto ciò.

  • IlNonno

    Design e ingegnerizzazione sono cose diverse altrimenti gli ingegneri a cosa servono ?

    Da sempre il dualismo di chi guarda l’estetica e chi le funzionalità

  • AHAHAHAHAHAHAHA :’)

    La progettazione (in inglese design, pronuncia inglese [dɪˈzaɪn][1]), nelle scienze applicate, indica l’attività promossa dal progettista, che è alla base della costruzione/realizzazione di qualsiasi oggetto complesso, sia esso materiale o soltanto concettuale attraverso la stesura di un progetto.

    È un processo che a partire da norme tecniche, calcoli, specifiche e disegni, perviene alla definizione dei dettami, linee guida e specifiche necessarie alla produzione/realizzazione di un manufatto, un edificio, un componente, un apparato, o in generale di un prodotto o un servizio (per esempio un’abitazione, un ponte, una strada, una sedia, un autoveicolo, un software, un sistema elettronico) riassunte all’interno di un progetto.

    In senso più esteso per progettazione si intende l’insieme delle fasi di pianificazione e programmazione di un insieme di attività che porteranno a un risultato atteso, il quale potrà essere raggiunto in maniera totale, parziale o anche essere mancato. In definitiva quindi quasi tutte le attività umane ricorrono, più o meno efficacemente, a una progettazione cioè a mezzi, strategie e azioni più opportune per raggiungere determinati fini.

    Design = disegno, pura forma estetica è un concetto ahimè tanto diffuso quanto sbagliato, palesemente lontano anni luce dalla realtà.

    Ti lascio alle tua attività da troll.

  • No, solitamente con le cartelle stampa ci facciamo gli aeroplani di carta… Nel podcast è ampiamente spiegato il tutto… capisco che sia lungo ma se avrai piacere di ascoltarlo capirai 😉

  • IlNonno

    E io alle tue consultazioni di dizionari , lo scudo di chi non ha argomenti.

    Hai cercato ingegnerizzazione ?

    Buon Wikipedia

  • IlNonno

    PS è noto che i designer di auto sappiamo benissimo come farla arrivare 100 in 3 secondi o quelli di Smartphone come farlo comunicare in 5g….progettano tutto loro …L’ho letto sul dizionario!!!

  • No c’è scritto, quella è la definizione di Design.

    Ci sono 1 ora e 40 di argomentazioni, il dizionario era per te, perché sai, se non sai nemmeno cosa e come si progetta qualcosa cercare di imbastire un benché minimo dialogo è pressoché inutile come sempre si è dimostrato con te che hai la pretesa di parlare senza mai conoscere. Ti potrei suggerire di aprire qualche libro ma te hai già problemi coi dizionari, stiamo freschi….

    P.s. Da ingegnere rivendico orgogliosamente il ruolo, semplicemente chiunque abbia progettato qualcosa più complesso di un panino sa che la progettazione si fa insieme, è fatta di feedback costanti, compromessi tra gli uni e gli altri, specifiche di progetto, modifiche, revisioni. Un designer industriale non sa far andare una macchina a 300 all’ora ma deve sapere a quanto quella macchina deve andare per fare un design compatibile col progetto. Se mi fai un alettone a 90 gradi io ing te lo rimando indietro con gli insulti, o ci metto un motore più spinto… ecco quello sarebbe un pessimo “design”.

    Buone cose lì a trollolandia. I don’t feed the troll, as you know.

  • IlNonno

    “Un designer industriale non sa far andare una macchina a 300 all’ora ma deve sapere a quanto quella macchina deve andare per fare un design compatibile col progetto.”

    Ti sei risposto da solo .

    Ciao troll One, buona Wikipedia

  • Infatti qui nessuno ha detto che i designer progettano da soli qualcosa, è ben spiegato nel podcast o da una semplice googlata. Sei tu che non sai di cosa parli e finisci da troll a fare la figura dello scemo del villaggio, come sempre, smentito dalle ovvietà. Buone cose genio.

  • IlNonno

    Del podcast non me ne importa niente , siamo qui a rispondere alla domanda di quell’utente che parla di funzionalità .

    Finché si parla di estetica il designer propone e l’ingegnere dispone ma sulle funzionalità ha ben poco da dire .

    Guarda caso hai fatto l’esempio di un alettone e non della fasatura variabile del turbo o della frenata assistita .

    Giugiaro si occupa delle funzioni di un’ auto o solo del disegno esterno ed interno ?

  • Ciaoiphone4

    Guardate che l’ho guardato tutto, anche i 30 minuti con Cervone, e le tue riflessioni in merito al galaxy s8, piuttosto che in merito all’iphone 7 red, quando parlate del colore all’interno del pulsante del silenzioso, che il display è meglio bianco piuttosto che nero per una serie di motivi….
    Non sono il genere che commenta solo leggendo il titolo.

  • pardon, allora avrai certamente anche sentito la mia su quel “titolo” che non è nostro ma di altri…

    Avendolo stigmatizzato non comprendevo i commenti che lo avevano preso così “alla lettera”, tutto qui

  • Mimmo

    Ascolto sempre i podcast e anzi vi faccio i complimenti, mi piacciono molto. Ho premesso per questo che non lo avevo ancora ascoltato.

  • E’ ciò che abbiamo detto. mi dicono, inoltre, che sono talmente consapevoli della posizione infelicissima dove hanno posizionato il lettore di impronte tanto da aver inserito un reminder all’interno dell’app fotocamera che ricorda di pulire l’obiettivo (perché il dito, cercando il sensore, inevitabilmente va sempre lì).

  • CAIO MARIOZ

    Potevano inserirlo sotto la fotocamera

  • magari non ci stava, magari è solo una scelta estetica. Difficile sapere… Resta una soluzione quantomeno discutibile

  • emi

    Utilizzati da tutti? Dai suvvia sii serio

  • emi

    Quella roba lì? Ahhhh

  • Caelestive

    Lei parla tanto di Pininfarina e Giugiaro che “disegnano” solo l’esterno e l’interno e allora le faccio un esempio: la Ferrari F12 Berlinetta è stata disegnata da Pininfarina in COLLABORAZIONE con Ferrari, collaborazione poiché certi tratti aerodinamici e funzionali del veicolo entrano in collisione con l’estetica. Tradotto l’aero bridge presente nei passaruota anteriori sono frutto di design e funzionalità (tanto per fare un esempio).
    Se poi parliamo di interni, e non soltanto di auto ma anche di mobilia e lusso in generale, allora il concetto di design, materiali e funzionalità diventa realmente un tutt’uno che nella fase di progettazione deve legarsi.

    Ah quasi dimenticavo: un prodotto oltre ad essere funzionale, semplice e bello, se progettato bene dovrebbe avere un assemblaggio e possibilità di cambio dei componenti semplice e poco costosa… e anche questo ricade spesso sul design

  • IlNonno

    G6 è già così è si dice che anche iPhone 8 sarà borderless

  • IlNonno

    Esatto ma non nelle funzionalità .

    Giugiaro di sicuro non decide della centralina di regolazione dell’anticipo del motore o di cosa debba fare la radio .

    Nel mondo smartphone può decidere della forma esterna, dei colori , delle icone ma non certo di cosa debba fare Bixby o di quale chip matematico installare (le funzioni dell’oggetto ).

    Tradotto di occupa solo della parte estetica e non del progetto completo , nonostante l’ambiguità della traduzione , ma in inglese you significa sua tu che voi no?

  • Caelestive

    Ho non ha capito o non vuole capire.
    Giugiaro non decide la centralina, ma se per motivi tecnici deve essere posizionata in un certo posto, lui deve tenerne conto e, nel peggiore dei casi, modificare il disegno.
    La 1199 Panigale ha un codino, un monoforcellone e i terminali di scarico che sembrano un tutt’uno con la carena che danno un senso di leggerezza, bellezza, semplicità. Ma queste scelte stilistiche hanno portato, per motivi tecnici e funzionali poiché altrimenti la moto non andava, a fare quella “pancia” degli scarichi sotto la sella: esso era il miglior compromesso tra estetica e funzionalità (volevano la moto bella ma anche gli scarichi lunghi abbastanza da poter aver coppia e tiro).
    Quello che voglio dire è che il design lavora a braccetto con tutto il resto e che si scende sempre a compromessi (grandi o piccoli sempre ci sono): infatti la Panigale ha un codino piccolissimo e bello mentre la Desmosedici GP ha un codone enorme e poco elegante, ma questo perché in MotoGP l’estetica vale 0 e conta solo la prestazione.

  • IlNonno

    Esatto : il design di occupa essenzialmente dell’estetica con tutti i limiti del caso .

    Non è “il progetto ” ma solo una piccola parte di esso ; di tante parti di un oggetto complesso (funzioni ) non sanno nemmeno cosa siano .

    Non hanno la più pallida idea di cosa debba fare Bixby ad esempio .

    Poi il troll si attacca al dizionario…

  • PiGiu

    non solo Samsung non ha reinventato lo smartphone (sopratutto visto che lo sta vendendo con quest’idea) , ma anzi è molto raffazzonato, ci sono davvero molte cose che urlano “lo abbiamo fatto in fretta e furia con quello che avevamo perché note 7 ci ha fatto perdere tempo”. A me il galaxy s7 non è piaciuto, ma oggi è ciò che consiglierei a chi mi chiedesse “prendo l’s8?”.

  • Caelestive

    Ma il mio era un discorso basato sulla estetica: per fare un telefono bello sono a scesi a molti compromessi in certi casi facendo un passo indietro rispetto S7.
    Di conseguenza non è un progetto rivoluzionario, e neanche un progetto fatto nei minimi dettagli: l’asimmetria, che si porta avanti da parecchi anni ormai, è imbarazzante per un telefono da 829€, il sensore delle impronte potevano non metterlo perché è inutilizzabile per non parlare delle altre cose, la batteria a quanto dicono è peggiorata, lo schermo farà anche figo ma consuma ed ha una risoluzione inutile per uno smartphone, la tastiera ha un feed da pensionato, hanno tolto il tasto home ma ne hanno messo uno per bixby (molta coerenza), ecc.
    Tutto ciò fa si che il Design non sia eccelso e men che meno rivoluzionario (Design inteso come progettazione e non come disegno: nel retro dell’iPhone c’è scritto Designed by Apple in California, tradotto Progettato da Apple in Cali, non Disegnato da Apple in Cali. Se lei non comprende l’uso si parole inglesi in base ai vari contesti è un suo problema, non certo di Giovanni Longo).

  • IlNonno

    Il dizionario inglese lo ha tirato fuori lui a sproposito per farsi bello perché solo chi è senza argomenti ci si rifugia .

    Parlavamo di design legato alle funzioni : il design non si occupa di funzioni (nè di mille altre cose ) quindi non è il progetto del dispositivo, poi traducetelo come volete .

    Già tu sei in difficoltà dicendo “design come progetto non come disegno “.

    Dove sarebbero le asimmetrie ?

    Molti smartphone hanno il sensore dietro e risoluzioni alte , sono richieste del mercato .
    La bellezza dei tasti software è proprio la loro configurabilità quindi non hanno aggiunto niente , non ha tasti.

    A prima vista chiunque capisce che è un passo avanti assoluto , di quelli che ti fanno riconoscere immediatamente l’epoca di uno smartphone.

    Se l’avesse fatto Apple (e lo farà simile ) saremmo tutti a gridare al miracolo col capo coperto di cenere, ma lo fa Samsung quindi alla fine non é un gran che no?

  • Caelestive

    Dalle tue risposte riguardo ancora il design, le asimmetrie, il sensore, i tasti dimostri quanto lei è una persona poca obiettiva perché certe cose sono oggettivamente VISIBILI a chilometri.

    Come dici tu stesso S8 è un passo avanti A PRIMA VISTA, ma già dalla seconda ti accorgi come in realtà sia un S7 peggiorato.

    Forse non te ne rendi conto, ma i telefoni vengono valutati con un certo peso, iPhone con un peso molto diverso (che poi vale per tutti i prodotti Apple): se S8 avesse avuto la mela tutti avrebbero apprezzato il design, ma si sarebbe parlato subito di battery gate, del sensore messo in un posto infimo e gli altri lenti e poco sicuri, che il feed è penoso, che è più lento di un telefono uscito 6 mesi prima e millemila altre cose perché da Apple si chiede e si pretende di più che dalle altre aziende.
    Insomma se fosse un iPhone sarebbe stato considerato MOLTO diversamente da come lo è stato S8.

  • IlNonno

    Le asimmetrie continuo a non vederle e dei battery gate ce ne sono in ogni nuovo prodotto i primi mesi , iPhone compresi .

    Di Apple viene santificata qualunque cosa , anche cose che arrivano in ritardo di anni , poi vivono di hype quindi è normale che anche quelli negativi vengano amplificati .