Scarica l’app Veon di Wind e ottieni tanti vantaggi!

18 marzo 2017 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

Veon è l’applicazione di Wind che consente a chiunque di inviare messaggi, fare chiamate internet, e condividere foto, video, emoticon e messaggi vocali. L’app è utilizzabile con qualsiasi operatore, mai  clienti Wind riceveranno anche una serie di bonus una volta scaricata questa applicazione.

Scaricando questa applicazione, potrete fin da subito chattare, fare chiamate e condividere foto, video, emoticon e messaggi vocali con altri utenti Veon, presenti o meno nella propria rubrica.

Con Veon, disponibile sia per iOS che Android, l’utente può gestire chat singole e di gruppo, e invitare i propri amici se ancora non hanno scaricato l’app. Rendendo pubblico il profilo, è anche possibile entrare in contatto con altre persone che usano Veon, ma che non sono presenti nella propria rubrica.

Come detto in precedenza, l’applicazione Veon è utilizzabile da tutti, anche da chi è cliente di un altro operatore italiano, ma per i clienti Wind i vantaggi sono davvero tanti.

Ad esempio, chi attiverà Veon su una SIM Wind entro il 26 marzo 2017, fino al 31 maggio 2017 non consumerà il proprio traffico dati per utilizzare l’app. Inoltre, chi è già cliente Wind, ha attivato un’offerta Internet incluso e si registra a Veon per la prima volta entro il 26 marzo, riceve in omaggio 1 GB di traffico dati da utilizzare quando e come vuole, senza alcuna scadenza. Ma non è finita qui: sempre per chi ha effettuato il download dell’app entro il 26 marzo 2017, fino al 31 maggio 2017  ad ogni primo accesso all’app si ricevono 100 MB gratis da usare entro la giornata. In un mese  si possono quindi ricevere oltre 3 GB gratis grazie a quest’applicazione. Gli utenti dell’operatore potranno anche registrare la propria carta di credito su Veon per ottenere uno sconto del 10% per 6 mesi sul costo periodico della propria offerta Wind.

Per usufruire di queste offerte è necessario effettuare il download dell’applicazione e registrarsi a Veon entro il 26 marzo 2017.

Tra l’altro, l’app consente di visualizzare il dettaglio dei propri consumi, il valore totale della propria disponibilità residua, i GB, SMS e minuti compresi nella tariffa, le opzioni e le promozioni attive per il traffico nazionale, internazionale e per il roaming. I clienti Wind possono anche ricaricare il proprio o altri numeri in maniera veloce, utilizzando la propria Carta di Credito, una Prepagata, una Postepay o tramite PayPal, direttamente in Veon.

Da iPhone o terminale Android, Veon è disponibile gratuitamente da questo link su App Store e Google Play.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.
  • Gerardo Napoli

    Quando scaricai io l’app tutti i vantaggi erano se si sottoscriveva l’iscrizione entro il 23 dicembre, poi venne posticipato a fine gennaio ed in seguito al 26 marzo, credo lo faranno di nuovo per attirare clienti

  • KUROKAMI

    Basta con tutta questa pubblicità. È da un mese che state spammando Veon

  • Francesco

    Avete stancato, tutti i giorni sempre questi articolo!!

  • Nessuno ti obbliga a leggerlo e puoi passare oltre, grazie.

  • Pietro

    Capisco sponsorizzare ma c’e’ un limite. La guerra psicologica stanca ed allontana da quello che si pubblicizza e rende noioso anche proseguire a leggere altri post ..parere personale.

  • Non c’è alcuna guerra psicologica, è semplicemente un articolo che ognuno è libero di leggere o non leggere. Non credo sia faticoso anche scegliere di evitare un articolo.

  • Pietro

    Giustissimo ci mancherebbe. Scusa del commento.

  • Le critiche sono sempre benvenute, ci mancherebbe. Solamente che lamentarsi per un articolo (che semplicemente si può evitare) è una cosa che non riesco a concepire, tutto qua.

  • Robert C

    Sbaglio ho manca il “tag” ARTICOLO SPONSORIZZATO?
    (vedi immagine di esempio allegata)
    Un conto è informare, un altro è ostinarsi con una notizia… dai su non ci prendiamo in giro. E non basta dire vai avanti perchè è una questione di rispetto al lettore. Mia modesta opinione ci mancherebbe…

  • Robert C
  • Sbagli, perché non è un articolo sponsorizzato, bensì un articolo informativo su un servizio dai cui link ricaviamo commissioni per le registrazioni. Esattamente come gli articoli di Amazon che riportano le offerte. Non sono sponsorizzazioni, se lo fossero sarebbe appunto indicato. I link tracciati sono presenti in alcuni nostri articoli come indicato nel disclaimer.

    A parte questo tecnicismo, il rispetto per il lettore non viene meno se riportiamo in alto un articolo che interessa migliaia di persone ogni giorno. Non basta il parere contrario di 1-2 utenti per giustificare la non ripubblicazione dello stesso. I dati parlano, non le opinioni.

    Di conseguenza è sufficiente fare la “fatica” di scegliere che cosa leggere o cosa non leggere, perché non è detto che tutti siano del tuo parere.

  • Robert C

    Manca il mio commento… direi che basta e avanza per darmi ragione.