I primi 10 anni dell’iPhone

09 gennaio 2017 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)
FEATURED

Le 9.41 del 9 gennaio 2007 rimarranno nella storia. Si tratta del minuto esatto in cui Steve Jobs mostrò al mondo il primo iPhone, dispositivo destinato a rivoluzionare il mercato mobile e non solo. Quell’orario – 9.41 – rimane ancora impresso in tutte le immagini dei nuovi iPhone pubblicate da Apple, perchè gli eventi che segnano un’azienda non vanno mai dimenticati. Ed oggi siamo a 10 anni esatti da quel giorno.

10-anni-iphone

Quando venne presentato il primo iPhone lo ammetto, non seguivo molto le vicende Apple e lessi solo qualche articolo il giorno dopo. Ricordo che diversi siti stranieri ne parlavano con un certo distacco, come un dispositivo interessante ma dalle poche funzioni (e senza tastiera fisica?!?), salvo poi essere tutti smentiti qualche mese dopo quando l’iPhone arrivò ufficialmente sul mercato (il 29 giugno 2007 negli USA…). Vedere quel touchscreen in video era una cosa, provarlo con mano era un’altra.

A quei tempi ero un affezionato utente Windows, sia PC che smartphone. E per quanto riguarda gli smartphone, ne cambiavo uno ogni 6 mesi. Ricordo che avevo da poco venduto il mio amato HTC Hermes per acquistare un HTC Touch, entrambi con sistema operativo Windows.

schermata-2017-01-09-alle-10-09-08

htc_touch_dual_p5520_2__46955

Il mio personale passato era fatto di tanti altri smartphone, sempre Windows (mai provato un BlackBerry in vita mia, lo ammetto). Si trattava però di dispositivi poco intuitivi, con touchscreen lento (e non “multi”) e con un parco app limitato e poco ottimizzato. Ma quello era il massimo che si poteva avere per chi cercava funzioni in più rispetto ad un normale telefono cellulare.

E anche dopo la presentazione di quel primo iPhone, rimasi un convinto sostenitore di HTC e di Windows su smartphone. Fino all’autunno di quello stesso anno.

Ricordo che un giorno arrivò uno zio dagli Stati Uniti che mi chiese di dare un’occhiata al suo iPhone “perchè Giusè, lo sai, io ne capisco poco e so che tu sai usare bene il computer” (quanti di voi avranno sentito la stessa frase…). E fu in quel momento, quando ebbi tra le mani il primo iPhone, che capii quanto Apple fosse mille anni avanti rispetto alla concorrenza. Oggi sembrerà banale, ma quando provai per la prima volta il pinch-to-zoom con due dita sulle foto rimasi a bocca aperta. E la reazione era la stessa per tutti. Lo zio mi lasciò l’iPhone per qualche giorno, perchè potessi studiarlo e spiegargli un po’ di cose.

Fu allora che scoprii un mondo. E’ vero, quel primo iPhone non aveva iOS e non aveva App Store, visto che le uniche app utilizzabili erano quelle native. Già esisteva, però, la community jailbreak: sbloccai il dispositivo con una procedura lunga e macchinosa, così da consentire a mio zio di utilizzare il cellulare con qualsiasi operatore e non solo con AT&T o Verizon. Riuscii anche ad inserire lo store alternativo presente in quel momento per poter installare app terze create da sviluppatori indipendenti di tutto il mondo, e potei provare il brivido del primo sblocco e delle prime installazioni “non ufficiali”. Inutile aggiungervelo, ma mi innamorai subito di quel dispositivo. Tutto ad un tratto, quel magnifico HTC comprato con fatica sembrava vecchio di 10 anni. Lo misi subito su eBay, aggiunsi qualche risparmio e acquistai dagli USA – sempre tramite eBay – il mio primo iPhone.

Molti di voi immagineranno cosa provavo in quei giorni. Attendevo il corriere più di Babbo Natale quando avevo 6 anni. E finalmente arrivò. Confezione senza libretto d’istruzioni? E io che ero abituato a leggermi quei manuali da 150 pagine dei telefonini…

Accendo, sblocco, e via. Ecco il primo iPhone della mia vita. Certo, dovevo mettere il +39 prima di tutti i numeri salvati in rubrica altrimenti il contatto non veniva riconosciuto, ma cosa vuoi che sia! Tra l’altro c’era un’app che permetteva di farlo con un click…

Prima dell’iPhone, c’erano dispositivi di comunicazione touchscreen, ma praticamente tutti avevano tastiere fisiche. Gli schermi andavano bene per selezionare qualche menu, ma gran parte del lavoro doveva essere effettuato con quei minuscoli tasti in plastica. Anche i giochi avevano bisogno per lo più di controlli fisici, e l’esperienza utente ne risentiva molto.

Quel primo iPhone mi aprì un mondo. Navigare sul web, inviare una e-mail, utilizzare il touchscreen, gestire il calendario, guardare le foto. Su quell’iPhone tutto era più bello, davvero. E allora mi chiedevo, “se Apple ha realizzato uno smartphone così rivoluzionario, cosa avrà combinato con i computer?”. Ed ecco che dopo un anno acquistai il mio primo iMac, e dopo poco il primo MacBook Pro. Ed anche lì la differenza con i PC che avevo usato per anni era abissale, ma questo è un altro discorso…

Il 2008 arrivò il primo iPhone anche in Italia e finalmente Steve Jobs si decise ad aprire l’App Store per dare agli sviluppatori la possibilità di creare e vendere app in una vetrina globale. Seconda rivoluzione, forse ancora più importante della prima. L’App Store ha dato all’iPhone tutto quello che gli mancava: le app. Da quel momento in poi, ogni anno ho acquistato un iPhone (ammetto di aver saltato solo iPhone 4s e iPhone 6s…) e ogni anno sono rimasto sempre più soddisfatto dell’acquisto. Tra l’altro – e questa è una nota personalissima – proprio l’iPhone mi ha permesso di iniziare l’avventura su iPhoneItalia, che ormai dura dal lontano 2008.

Ogni anno, dicevo, un iPhone. Certo, più passa il tempo e meno sono le novità “wow” dei nuovi iPhone, anche perchè la tecnologia è cambiata ed è ormai matura. E’ difficile stupirsi ancora come qualche anno fa, anche se il prossimo iPhone dovrebbe ri-rivoluzionare – passatemi il termine –  il mercato smartphone. Ma anche questa è un’altra storia.

Oggi si celebrano i 10 anni del primo, storico iPhone. E io ho voluto farlo raccontando la mia personale esperienza con questo dispositivo, senza ripetervi per l’ennesima volta la storia dello smartphone Apple che ormai tutti conoscono e che tutti possono leggere su Wikipedia. Spero solo di non avervi annoiato.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.
  • Mattechnology007

    Bellissimo articolo, complimenti Giuseppe 👍🏻

  • maurizio1962

    Nostalgia allo stato puro bel articolo

  • magicvin

    Grande Giuseppe bellissimo articolo. Io ho iniziato a far parte del mondo Apple dal 2010 con iPhone 4 ma seguivo iPhoneitalia già da qualche anno prima. Ora sono possessore di un iPhone 7 Plus e che dire di passi in avanti l’iPhone ne ha fatti. Concordo con te riguardo l’effetto “wow” che oramai manca da tempo. Speriamo che il prossimo iPhone sia davvero rivoluzionario. 😊👍🏻

  • magicvin

    Grande Giuseppe bellissimo articolo. Io ho iniziato a far parte del mondo Apple dal 2010 con iPhone 4 ma seguivo iPhoneitalia già da qualche anno prima. Ora sono possessore di un iPhone 7 Plus e li ho avuti tutti dal 4 in poi, beh che dire di passi in avanti l’iPhone ne ha fatti. Concordo con te riguardo l’effetto “wow” che oramai manca da tempo. Speriamo che il prossimo iPhone sia davvero rivoluzionario. 😊👍🏻

  • Arsenio Lupin

    Io mi ricordo forse era il 2008 avevo il vizio di cambiare il cellulare spessissimo, avevo da poco comprato un Samsung ma dopo un mese tornai dal negoziante e dissi” dammi un altro telefono, con questo non mi trovo!!” Mi mise tra le mani un 3G era piccolo, gonfio, dissi “vabbè ” ero come un bambino davanti alle caramelle, lo accesi e mi chiedeva di essere collegato a un pc, ed avere un account iTunes!!!! NOOOOO scandaloso, io che ero abituato ad uscire col cellulare nuovo già configurato dal negozio. Una volta avviato però ammetto l’inizio è stata dura tastiera qwerty, solo un tasto home, però era bellissimo navigare nell’apple store c’erano poche app. Poi pian piano devo ammettere sono notevolmente migliorati col tempo, anche se devo essere onesto quando ho aperto il pacchetto del 7 non ho avuto le stesse forti emozioni, speriamo che con iPhone 8 le cose migliorino…. ciao

  • ToM

    Dal 3GS in poi li ho avuti quasi tutti fino al 7, ho saltato il 5s e 6s, del 5s ancora me ne pento ma del 6s non più di tanto..
    Chissà se c’è qualche minima possibilità di vedere iPhone 8 già a giugno alla conferenza, come fu per iPhone 4 e un po’ prima ios11 presentato con i nuovi IPad, anche perché se è vero che lo rivoluzioneranno (tasto home mancante ecc) anche quelli dovranno obbligatoriamente presentare un software adeguato….così poi a giugno si concentrebbero sull’8 (e Forse anche 7s/7s plus) e a luglio potrebbero già immetterli sul mercato
    Io sogno ma spero sia così realmente, quest’anno l’hype è alle stelle e i concorrenti sempre in agguato..

  • Grazie 🙂

  • Bei tempi 🙂

  • Grazie!

  • Mattechnology007

    Prego 🙂

  • Mattechnology007

    Tutto può essere ma non credo che presenteranno un iPhone in anticipo a giugno anche perché così facendo daranno meno vita al 7

  • Yvonne

    Bellissimo articolo Giuseppe. Io non l’ho mai comprato (son sorda, non mi serve,un piccolo smartphone per messaggiare mi basta e mi avanza.) ma ovviamente ho avuto la possibilità di testarli e usarli per qualche ora dai miei fratelli e niente non c’é paragone con altre marche. Io peró uso da quando é nato l’ipad e non lo cambierei mai con altri tablet, specie l’ultimo air 2, la cui batteria tiene sempre da Dio e non da mai problemi.
    Uso solo l’ipad perché leggo molto e per navigare non amo i schermi piccoli.
    Per carità anche gli altri tipi di smartphone fanno il loro dovere ma ho constatato che con i dispositivi che hanno Android praticamente non ci fai una beata mazza (poche app), é un sistema noiosissimo.
    L’ho notato anche tra i miei nipotini che hanno i smartphone e tableat con android, praticamente si scocciano e ogni volta vogliono giocare sul mio ipad o iphone di mio fratello, questo perché ios é semplicissimo da usare.

    Devo dire che questo articolo é 100 volte meglio di quello demenziale e scritto male sul sito dell’ansa che fa veramente ridere.

    http://www.ansa.it/sito/notizie/tecnologia/hitech/2017/01/06/10-anni-fa-steve-jobs-lancio-liphone_55c1544d-ca06-48b0-a200-c30be2bb910c.html

  • ToM

    Vero, ma questo iPhone rivoluzionario lo aspettano da parecchio ormai, per di più ad aprile presenteranno s8 il vero rivale di iPhone 8..non so, secondo me è più che probabile

  • Grazie Yvonne, tutto vero hai proprio ragione! 🙂

  • abandonware

    Bravo Peppe anche a me è stato un pò così, partendo dal 3g 16 gb. venivo da anni di symbian poi è cambiato tutto

  • Andrea Centini

    Ricordo qualche mese dopo la presentazione dell’ iPhone feci un viaggio a New York, quando lo vidi nell’ Apple Store a Soho me ne innamorai subito ne acquistai 3, il massimo che se ne potevano acquistare erano 5 pezzi, pagamento solo con carta di credito. Ad oggi lo utilizzo come sveglia, lì sul comodino, bellissimo!

  • Khadir mbengue

    Un bellissimo articolo Giuseppe 👍🏿

  • ROOT

    “Chissà se c’è qualche minima possibilità di vedere iPhone 8 già a giugno alla conferenza, come fu per iPhone 4 e un po’ prima ios11 presentato con i nuovi IPad, anche perché se è vero che lo rivoluzioneranno (tasto home mancante ecc) anche quelli dovranno obbligatoriamente presentare un software adeguato….così poi a giugno si concentrebbero sull’8 (e Forse anche 7s/7s plus) e a luglio potrebbero già immetterli sul mercato”

    No, sarà come ogni anno, uscirà a settembre e verrà commercializzato qualche settimana dopo. Non fatevi strane illusioni….

  • ROOT

    “Per carità anche gli altri tipi di smartphone fanno il loro dovere ma ho constatato che con i dispositivi che hanno Android praticamente non ci fai una beata mazza (poche app), é un sistema noiosissimo.”

    Scusa ma pur rispettando la tua opinione si vede che non hai mai sfruttato un cellulare Android completamente…

  • Fabrizio

    Bello, Giuseppe…. io sono da sempre con la mela, ma l’uscita dell’iPhone segno’ una nuova epoca che ricordo con nostalgia.

  • Fabrizio

    Mah, io li ho entrambi (iOS e Android) come uso intendamente sia PC che Mac. Sarà un’opinione personale, non ci sarà un abisso (oramai copiano tutto da Apple), ma la differenza con l’uso pratico (io ci lavoro da programmatore) si fa sentire.

  • Invisible1

    Non critico Android,ma se non fosse stato per Apple saremmo sicuramente ancora molto indietro.
    Apple ha cambiato il mondo degli smartphone e ancora la tecnologia multitouch è ancora superiore a tutti i produttori.

  • Yvonne

    Ma vedi vedi di sparare meno scemenze.

  • Yvonne

    Certo le differenze si vedono eccome, le app per Android devono funzionare su un sacco di dispositivi, quindi non hai una app ottimizzata perfettamente per il tuo dispositivo.

    Le app per iOS, invece, sono progettate per quell’iPhone, e quindi puoi star certo che quella app funzionerà a meraviglia su tutti gli iPhone. Per altro sono piú belle e veloci. I nipotini non rimbambiscono con cartelle e altre cose del sistema che se le vanno a toccare mandano in tilt lo smartphone o il tablet. Sai quante volte vanno a toccare certe cose del sistema Android e poi gli devi rimettere tutto apposto? Su ios questi danni non li fanno.

  • ROOT

    Potresti argomentare la tua opinione o devi solo sparare insulsti?

  • Yvonne

    Ma dove vedi gli insulti? Mah. Non ho mica detto parolacce.
    Chiudo qua va.

  • ROOT

    Non hai risposto alla mia domanda. Perché secondo te ho detto una cosa senza senso?

  • Yvonne

    Non ho insultato nessuno. Ho solo scritto la mia opinione e come sempre arriva l’esperto che deve dire cosa faccio o cosa non faccio. Ma che ne sai te. Notte e chiudiamola qui.

  • ROOT

    Ti ho semplicemente chiesto perché credi che Android non sia all’altezza di iOS…

  • emi

    “Quel magnifico HTC sembrava vecchio di 10 anni” ….HTC a quel tempo era 10 spanne sopra tutti…..

  • ROOT

    Non sono nessun esperto, anche io ho detto la mia opinione. Ora vorrei sapere perché consideri Android al di sotto di iOS. Tutto qui. Sei capace ad argomentare quello che scrivi o scrivi tanto per?

  • Rafael

    Sarebbe curioso sapere in quanti conoscevano Apple ed utilizzavano i suoi prodotti anche ben prima del primo iPhone…

  • Fifagi

    io ebbi il primo iphone, comprato in america.
    io però non mi ci sono trovato molto bene, dato che da anni, ad esempio, ero solito usare il cellulare come navigatore satellitare anche durante le telefonate (e la cosa che mi capita spesso proprio per lavoro, dato che posso chiamare proprio durante gli spostamenti).
    con il primo iphone questo non era possibile, dato che appena usavo l’iphone per chiamare il navigatore non funzionava più <.<

    oltre a questo altri piccoli problemi:
    non vi era possibilità di una black list o programmi di chat online che lavorassero in bacground e che io gia all'epoca usavo (sia symbian che windows phone).

    ed infatti in poco più di 2 settimane rivendetti l'iphone, ricomprandolo quando riuscì iphone 4…dato che cmq aveva fatto vedere molte cose buone:
    fluidità di sistema, e touch superiore a quanto visto fino a quel momento, e browser internet molto superiore in usabilità