Samsung sfiderà Spotify ed Apple Music comprando Tidal?

27 febbraio 2016 di Francesco Siciliani (@FrSiciliani)

Samsung potrebbe acquistare Tidal, il servizio di streaming musicale di Jay-Z e sfidare, di conseguenza, Spotify ed Apple Music.

12680-6827-12324-6078-tidal-share9d1c0023-l-l

A Tidal, il servizio musicale in streaming di Jay-Z, serve una casa, un ecosistema dove crescere ed essere notato. Attualmente, i due competitor più famosi, Spotify ed Apple Music, così come anche altri servizi come Pandora e simili, si contendono il mercato e Tidal non riesce a farsi notare più di tanto e a fare il “salto di qualità”. Ma presto il servizio musicale di Jay-Z potrebbe avere una nuova opportunità, ovvero potrebbe essere acquistato da Samsung e integrato nei device della casa coreana.

Samsung e Tidal si sono già avvicinate per alcune questioni pubblicitarie in passato e questo non fa che rendere più plausibile il probabile accordo. Insomma, se Apple Music nasce dall’acquisizione di Beats, un servizio simile potrebbe nascere per Samsung dall’acquisizione di Tidal.

Staremo a vedere come proseguirà la vicenda. Vi aggiorneremo sugli sviluppi.

Fonte: CultOfAndroid

 

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.
  • ROOT

    Finirà come per i film: se uno vorrà ascoltare una canzone X, sarà disponibile solo su Apple Music, mentre se uno vorrà ascoltare una canzone Y sarà disponibile solo su Tidal, etc.

  • StarLord

    un po’ come la champion’s league, mannaggia al biiip
    ed allora, e solo allora, la pirateria sarà una cosa buona e giusta

  • ROOT

    Purtroppo l’unico “vincitore” fra queste guerre è, come detto da te, la pirateria…
    Spero comunque che Samsung non acquisti Tidal, per ora Apple Music e Spotify (unici da prendere in considerazione) sono sufficienti…