Irlanda: chieste maggiori garanzia per l’apertura del nuovo Data Center

16 febbraio 2016 di Giuseppe Migliorino (@GiusMigliorino)

L’organizzazione collegata al governo irlandese “An Bord Pleanála” per la pianificazione dei progetti ha chiesto ulteriori informazioni ad Apple prima di approvare la costruzione di un nuovo data center nella cittadina di Athenry.

15892-12450-icloud-datacenter-l

In una lettera inviata da un dirigente della An Bord Pleanála al governo, la società di gestione del progetto del data center ha chiesto informazioni aggiuntive su cinque aree specifiche. Apple vorrebbe infatti costruire il data center in una zona rurale al di fuori di qualsiasi accordo e senza alcun obiettivo di sviluppo specifico. Per l’organizzazione, il governo non ha affrontato adeguatamente la questione sulla posizione del sito scelto da Apple, visto che ci sarebbero alcune alternative sicuramente più valide e interessanti per la comunità.

Nella lettera si leggono preoccupazioni anche per la fauna e per l’impatto ambientale, malgrado Apple abbia promesso che l’intero data center sarà alimentato da energia solare. Apple dovrà ora fornire maggiori informazioni con dati sul sito scelto, sul tipo di terreno presente e sulla fauna che vive in quella zona.
Se da una parte i funzionari del governo avevano dato il via libera alla costruzione del progetto, diverse organizzazioni ambientaliste hanno chiesto di rivedere il progetto, e la An Bord Pleanálaha il compito di valutare per bene quello che sarà l’impatto ambientale del data center.

[via]

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.