CES 2016: Parrot Disco e Pot, drone ad ala fissa e vaso smart per le tue piante

05 gennaio 2016 di Fabio Padula (@Fabio_Padula)

Parrot continua a proporre nuovi dispositivi di ultima generazione, migliorando le caratteristiche dei droni, non solo nella forma e nella struttura, ma anche per quanto riguarda la durata della batteria. Novità anche per gli appassionati della natura: il “pollice verde” appartiene al passato!

Schermata 2016-01-05 alle 10.59.55

La nota azienda Parrot si è presentata al CES 2016 con prodotti all’avanguardia e di ultima generazione. Fra questi vi sono il “Disco“, nuovo drone dalle caratteristiche innovative ed il “Pot“, il vaso smart capace di accudire le vostre piante in modo autonomo ed intelligente.

Iniziamo con il Parrot Disco: si tratta di un drone ad ala fissa, un prototipo che sta suscitando grande interesse al CES 2016. Fin dalla prima apparizione di questi prodotti, si è sempre parlato di quadricotteri continuamente migliorati negli anni, ma con il Disco si giunge finalmente ad una nuova era, un velivolo ad ala fissa che, almeno fino ad oggi, abbiamo visto unicamente nel mondo dei modellisti. Rispetto al passato, qui entreranno in gioco tecnologie come “pilota automatico”, l’aggiunta di nuovi e più precisi sensori GPS, giroscopio, magnetometro e barometro che permetteranno a tutti gli appassionati di poter pilotare il nuovo Disco anche senza aver fatto esperienze con altri prodotti simili in passato. Come di consueto, il drone Parrot verrà controllato mediante l’apposita applicazione. Tra le altre caratteristiche ricordiamo anche il peso, circa 700 grammi, capace di raggiungere una velocità massima di circa 80 km/h ed una batteria capace di garantire un’autonomia di volo pari a 45 minuti. Senza dimenticare la fotocamera integrata da ben 14 megapixel, la medesima utilizzata già sul drone BeBop. Ancora nulla per quanto riguarda i prezzi e data di lancio sul mercato, ma secondo le ultime previsioni, in arrivo nel corso dell’anno 2016.

Parrot Pot è il secondo nuovo ed interessante prodotto che ben presto arriverà sul mercato, particolarmente adatto per tutti coloro che non dispongono del “pollice verde”. Se le vostre piante hanno vita breve, il Parrot Pot potrebbe essere la soluzione per voi. Trattasi di un vaso smart capace di accudire autonomamente le piante per una durata di un mese. Tutti i dettagli e le varie informazioni verranno trasmesse sull’apposita app installata sul vostro smartphone.

Qui verrete continuamente aggiornati sullo stato di salute della vostra pianta e quando necessario, verrà richiesto il vostro supporto in caso di bisogno. Parrot Pot è provvisto di un processore da 32 MHz, 8 KB di RAM e 250 KB di memoria flash. La comunicazione con il vostro smartphone avviene mediante bluetooth 4.0. Una serie di sensori incorporati terranno d’occhio l’andamento della situazione, regolando l’umidità, la temperatura e la luce necessaria per porter creare l’ambiente ideale alla vostra pianta. Il Pot riesce a contenere circa 2,2 litri di acqua, mentre la batteria integrata garantirebbe un’autonomia pari ad 1 anno.

Per restare sempre aggiornato sul tema di questo articolo, puoi seguirci su Twitter, aggiungerci su Facebook o Google+ e leggere i nostri articoli via RSS. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

REGOLAMENTO Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole guida sulla discussione all'interno dei nostri blog.